Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2011 - BIOTECNOLOGIE MEDICHE E MEDICINA MOLECOLARE

Presentazione

Obiettivi Formativi

Obiettivi specifici: I laureati magistrali in Biotecnologie Mediche e Medicina Molecolare dovranno possedere conoscenze di base sulle patologie umane di interesse medico e chirurgico, congenite o acquisite, nelle quali sia possibile intervenire con approccio biotecnologico sia nel campo diagnostico che terapeutico. I laureati dovranno conoscere e sapere applicare: le metodologie proprie delle biotecnologie cellulari, molecolari e di trasferimento genico al fine di identificare e validare bersagli terapeutici e approcci diagnostici innovativi per la medicina molecolare, l'oncologia, la medicina rigenerativa e la biocompatibilità; le tecnologie innovative dell'ingegneria genetica per le terapie geniche; le tecnologie per le terapie con cellule staminali; le tecnologie applicate per lo studio della genomica, trascrittomica e proteomica; le tecniche che prevedono l'uso di biomateriali e le nanotecnologie applicate alla biomedicina; le tecniche della riproduzione umana assistita. Il laureato acquisirà: familiarità con i principi del disegno sperimentale su sistemi biologici; buona padronanza delle metodologie per l'accesso a banche dati di interesse biotecnologico in campo biomedico; capacità di produrre modelli sperimentali in vitro ed in vivo per lo sviluppo di nuovi approcci diagnostici e terapeutici. Inoltre, il laureato dovrà saper disegnare e applicare, d'intesa con il laureato specialista in Medicina e Chirurgia, strategie diagnostiche e terapeutiche a base biotecnologica negli ambiti di competenza. Il Corso di Laurea è articolato in 120 crediti formativi da acquisire nel corso di quattro semestri; esso comprende 10 insegnamenti con valutazione, 16 moduli organizzati in 6 C.I. con due moduli e 4 insegnamenti monomodulo, pari a 78 CFU, 3 corsi a scelta dello studente per un corrispondente di 9 CFU, ulteriori attività formative per un totale di 1 CFU, ulteriori conoscenze linguistiche per 5 CFU, 12 CFU per tirocinio ed una prova finale alla quale sono attribuiti 12 CFU. Il corso si articola: in lezioni frontali, seminari, esercitazioni di laboratorio e tirocini pratici che provvedono alla formazione professionale del biotecnologo medico; in una elaborazione di tesi sperimentale, che vede l'impegno dello studente in un laboratorio altamente specializzato e qualificato dal punto di vista tecnico-scientifico; in esperienze in laboratori internazionali nell'ambito della mobilità Erasmus; in stage presso imprese biotecnologiche. Il percorso di studio prevede, inoltre, nell'ambito di attività didattiche integrative non frontali degli insegnamenti, lo sviluppo di competenze trasversali :a) imparare a risolvere i problemi; b) formulare giudizi in autonomia; c) capacità di lavorare in gruppo; d) capacità di organizzare e pianificare; e) capacità di comunicare efficacemente; f) capacità di acquisire nuove conoscenze e di analizzare e sintetizzare informazioni; g) progettare piani di ricerca e valutare criticamente i lavori scientifici.Nell'insieme il corso mira ad una formazione finalizzata alla esperienza pratica qualificata dello studente ed alla acquisizione di abilità trasversali, allo scopo di formare laureati con competenze all'avanguardia ed adeguate a favorire l'inserimento nel mondo lavorativo.

Sbocchi Occupazionali

Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: Ricercatore nell'ambito della ricerca scientifica sia di base che traslazionale in campo clinico. Le competenze acquisite dai laureati delineano una figura professionale il cui livello di formazione consente un efficace inserimento in attività di ricerca sia di base che clinica. Competenze: Conoscenze teorico-pratiche approfondite della biologia cellulare e molecolare; Competenze di procedure tecniche acquisite attraverso l'intensa attività di tirocinio e di laboratorio previste nelle diverse discipline; Capacità di utilizzo di strumenti complessi a tecnologia avanzata; Conoscenze approfondite sulla organizzazione ed espressione dei genomi e loro analisi informatica e sull'analisi funzionale del proteoma e sulla proteomica applicata; Conoscenze e competenze nel campo dell'ingegneria cellulare e tissutale e biotecnologie avanzate applicate a diverse patologie umane; Conoscenze di genetica medica per la diagnosi di malattie genetiche; Conoscenze e competenze di sperimentazione in campo biomedico con utilizzo di modelli in vivo ed in vitro; Conoscenze e competenze di tecniche di terapie cellulari e geniche; Capacità di comprendere i risultati scientifici conseguiti durante il tirocinio e comunicarli in pubblico; Capacità di aggiornamento scientifico. Sbocchi: Attività di ricerca scientifica nelle strutture universitarie pubbliche e private nazionali ed internazionali. Attività di ricerca scientifica e di sviluppo tecnologico in strutture di ricerca pubbliche nazionali (Istituto Superiore di Sanità, CNR, IRCCS, Istituzioni di ricerca sanitaria) ed internazionali. Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: Ricercatore nell'industria farmaceutica, diagnostica e biotecnologica. Competenze: Competenze biotecnologiche cellulari e molecolari innovative; Competenze di trasferimento genico, al fine di identificare e validare bersagli terapeutici; Competenze di approcci diagnostici innovativi in campo clinico; Conoscenze nel campo della medicina rigenerativa e dei biomateriali; Capacità di utilizzare strumenti biotecnologici di base e innovativi, comprendenti le piattaforme tipiche dell'ingegneria genetica e le tecnologie applicate per lo studio della genomica, trascrittomica e proteomica. Capacità di utilizzare modelli sperimentale in vivo ed in vitro; Sbocchi: Attività di ricerca scientifica e di sviluppo tecnologico nell'industria farmaceutica, diagnostica e biotecnologica; Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: Docente scuola superiore nell'ambito della classe A060. Competenze: Conoscenze teoriche e formazione pratica acquisita forniscono sia competenze didattiche che capacità organizzativa di attività di laboratorio per dimostrazioni pratiche agli studenti; Capacità comunicativa e chiarezza vengono sviluppate nelle attività di presentazione in power point e discussione di elaborati nell'ambito di singoli insegnamenti (journal club) , ma soprattutto nei report delle attività di tirocinio, e durante la prova di esame finale. II report dei vari tirocini del biennio rappresenta un lavoro di elaborazione e di educazione comunicativa peculiare del CdS, in quanto svolto in presenza di diversi docenti e di tutti gli studenti del biennio, riuniti in una giornata di incontro, "meeting day" , sulle attività di ricerca svolte nei tirocini; Autonomia di aggiornamento culturale. Sbocchi: Attività didattica in ambito disciplinare scientifico negli istituti di istruzione secondaria per la classe A060; Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: Operatore nel settore della comunicazione scientifica divulgativa. Competenze: Capacità comunicativa e chiarezza sviluppate nelle attività di report dei tirocini; Preparazione scientifica biomedica; Capacità di leggere e comprendere il linguaggio scientifico; Capacità di discutere criticamente gli aspetti tecnici ed i risultati delle pubblicazioni scientifiche internazionali; Esperienze di lab meeting e journal club nell'attività di tirocinio; Conoscenza di biotecnologie innovative e capacità di utilizzo di strumenti e tecnologie; Conoscenze di farmacologia e farmacogenomica. Sbocchi: Attività di comunicazione scientifica divulgativa nell'industria farmaceutica, diagnostica e biotecnologica; Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: Le conoscenze e competenze del laureato in BMMM consentono, secondo le normative vigenti, l'acquisizione dell'abilitazione alla professione di Biologo. Professione di Biologo con peculiari competenze in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina molecolare. Competenze: competenze acquisite nel campo delle biotecnologie mediche e medicina molecolare; conoscenze teorico-pratiche nell'ambito della diagnostica clinica; Competenze di genetica medica per la diagnosi di malattie genetiche e per la definizione di profili genetici; conoscenza scientifica delle patologie; Conoscenze di genetica forense; Sbocchi: Attività di diagnostica biomedica in laboratorio di analisi cliniche pubblico e privato, incluso i laboratori dei reparti di investigazioni scientifiche (RIS) dell'arma dei carabinieri. Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: Clinical monitoring o research asssociate in aziende sanitarie pubbliche o private, cioè profili professionali con compito di supporto al medico nel monitoraggio degli studi clinici nelle diverse fasi e per diverse aree terapeutiche. Competenze: Conoscenze scientifiche biomediche; Conoscenze delle patologie e competenze di procedure tecniche diagnostico-terapeutico acquisite attraverso l'attività di tirocinio in laboratori clinici o di discipline biomediche; Conoscenze e competenze nel campo dell'ingegneria cellulare e tissutale e biotecnologie avanzate applicate a diverse patologie. Capacità di leggere e comprendere il linguaggio scientifico; Capacità di comprendere i risultati scientifici e la capacità di aggiornamento scientifico conseguite durante il tirocinio; Sbocchi: Attività lavorativa di collaborazione con i medici nei programmi di monitoraggio degli studi clinici e nel disegnare ed applicare strategie diagnostiche e terapeutiche a base biotecnologica. Attività lavorativa per conto dello sponsor dello studio o dell'azienda sanitaria per contratto nell'ambito del progetto di ricerca. Profilo: Biotecnologo competente in biotecnologie diagnostiche e terapeutiche applicate alla medicina ed in particolare alla medicina molecolare Funzioni: La laurea permette di accedere ai concorsi della pubblica amministrazione che prevedono una laurea magistrale della classe LM/9. Competenze: Tutte le competenze di base previste dalle specifiche normative ministeriali nell'ambito della classe di laurea LM/9. Sbocchi: Impiego nella pubblica amministrazione in mansioni che prevedono una laurea magistrale della classe LM/9.

Caratteristiche della Prova Finale

Per l'elaborato finale, che deve avere caratteristiche di originalità e carattere sperimentale, vengono assegnati 12 CFU. La prova finale consiste nella discussione di una tesi sui risultati originali ottenuti dallo studente frequentando un laboratorio per un periodo di tempo di 11 mesi ed inerenti un'attività sperimentale nel campo delle biotecnologie mediche e della medicina molecolare. L'elaborato finale, o parte di esso, può essere svolto anche presso altre Istituzioni ed aziende pubbliche o private, italiane o straniere accreditate dall'Ateneo di Palermo. La tesi sarà condotta dallo studente sotto la guida di un docente appartenente al Corso di Laurea magistrale che svolge la funzione di relatore della dissertazione; è prevista anche la figura del correlatore. Il rispetto dei termini e delle modalità di svolgimento della tesi è affidato al controllo diretto ed esclusivo del relatore e del correlatore. La tesi sarà discussa pubblicamente nel corso della seduta di Laurea ed il titolo sarà conferito dalla Commissione di Laurea nominata dal Coordinatore del CdS. La determinazione del voto di laurea viene effettuata secondo le modalità riportate nell'allegato regolamento dell'esame finale approvato dal CCS il 10/4/2014 ed emanato con D.R. n. 1666/2014.