Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Mobilità

Erasmus+ ai fini di studio

Il programma Erasmus+ ai fini di studio consente agli studenti iscritti all’Università di Palermo di acquisire dei crediti formativi universitari (CFU) previsti dal proprio piano di studi, presso Atenei europei con i quali sia stato sottoscritto un apposito accordo.

Il programma Erasmus+ ai fini di studio consente di svolgere anche una parte della tesi di laurea ed ha una durata da 3 a 12 mesi.

Come partecipare

Per partire con il programma Erasmus+ bisogna partecipare al bando di selezione e presentare un programma di formazione generale (Learning Agreement), che può essere declinato su ciascuna delle sedi universitarie prescelte.

Pubblicato ogni anno, il bando contiene i requisiti per l’ammissione, le modalità di iscrizione e le procedure di selezione.

Visualizza il Bando

La domanda di partecipazione

Per partecipare al programma Erasmus + occorre presentare domanda online tramite il portale studenti.

La procedura richiede l'indicazione della meta individuata tra quelle messe a bando e disponibili per il proprio corso di studio del periodo di mobilità e di alcune informazioni per l’erogazione del contributo economico (applicabile solo per i vincitori). La scelta della meta va effettuata consultando gli allegati del Bando e visitando la sezione dedicata del sito web del corso di studio denominata: Mobilità e borse di studio/Erasmus.

La scelta della meta, tra quelle disponibili per il corso di studio di appartenenza, va effettuata verificando che vi siano degli insegnamenti presso la sede dell’Università Partner che risultino equipollenti agli insegnamenti NON ancora sostenuti ed inseriti nel piano di studio dello studente.

Nei siti web dei corsi di studio Unipa nella sezione “Mobilità e borse di studio/Erasmus” è possibile consultare una lista di insegnamenti, con le corrispondenze dell’Università partner, che sono stati approvati nelle mobilità degli anni accademici precedenti. Sono altresì presenti eventuali indicazioni deliberate dal CdS che andranno seguite per la scelta degli insegnamenti da conseguire in mobilità. La predetta lista degli insegnamenti è indicativa e da considerare di primo orientamento. Le Università partner cambiano, di anno in anno, sia gli insegnamenti che il semestre di erogazione. Si invitano gli studenti, quindi, a verificare l’offerta formativa sul portale dell’Università Partner presso cui si vuole andare in mobilità (verificare sia l’effettiva erogazione dell’insegnamento che il semestre).

Al programma di mobilità si può partecipare più volte, purché la durata massima dei soggiornisia per studio che per traineeship - non superi i 12 mesi per ciclo di studio triennale o magistrale e i 24 mesi per i corsi a ciclo unico.

Prima della Mobilità

Le Università straniere prevedono che lo studente selezionato, provveda a compilare e inviare un application form (moduli di registrazione, di prenotazione di alloggio, di iscrizione ai corsi, ecc.), entro date con scadenze tassative.

Già in fase di candidatura sono da verificare le procedure e scadenze per l'application nell'università di destinazione.

Gli studenti Unipa che sono vincitori e decidano di andare in mobilità devono predisporre il Learning Agreement (LA) secondo le scadenze indicate nel bando. Il LA è il documento che attesta il programma di studio che gli studenti svolgeranno presso la meta Erasmus+. Gli studenti potranno presentare il LA accedendo al portale studenti Online.

È importante verificare che gli insegnamenti scelti da sostenere presso la sede dell’Università partner, siano effettivamente erogati nel periodo in cui si sceglie di andare in mobilità.

Gli studenti selezionati riveranno una e-mail per sostenere il Test Attitude Language (TAL) per la valutazione delle competenze linguistiche secondo le specifiche dettate dal CEFR (Common European Framework of Reference).

Il TAL Erasmus è finalizzato al rilascio di un ATTESTATO di valutazione delle competenze linguistiche, solo se richiesto dall’Università ospitante, non utilizzabile al di fuori della procedura concorsuale Erasmus. Qualora l'Università ospitante richieda una certificazione linguistica, poichè il TAL non è una certificazione linguistica,  lo studente dovrà provvedere andando presso un ente certificatore e sostenendo gli esami.

Le prove per l’attestazione del livello di conoscenza linguistica per gli studenti vincitori del Bando Erasmus+ mobilità per studio, si svolgeranno presso il Centro linguistico d’Ateneo (CLA) del Complesso Sant’Antonino, entro maggio (partenze I semestre o anno intero) e ottobre (partenza II semestre).

Gli studenti selezionati riceveranno una mail contenente l’assessment test, per la verifica delle loro competenze linguistiche, in modo da poter loro assegnare il corso OLS (Online Linguistic Support).

Il corso OLS è un corso di lingua online, mirato a rafforzare le competenze linguistiche dello studente selezionato.

Solo una volta svolto l’assesment test e predisposto il LA, gli studenti riceveranno a mezzo email l’Accordo di mobilità da sottoscrivere.

Copertura sanitaria e assicurativa di Ateneo

Gli studenti destinatari di posti di mobilità sono assicurati, durante lo svolgimento delle rispettive attività istituzionali, per i seguenti rischi:

  •             infortuni
  •             responsabilità civile verso terzi

Per la copertura sanitaria non è necessario nessun adempimento se si è in possesso della Tessera Sanitaria - Carta Regionale dei Servizi, rilasciata dall'Agenzia delle Entrate.

In caso contrario, una volta sottoscritto il Contratto, lo studente deve recarsi presso l’ASP di pertinenza, per farsi rilasciare il modello sostitutivo della Tessera Sanitaria - Carta Regionale dei Servizi.

Tuttavia, la copertura della Tessera Sanitaria - Carta Regionale dei Servizi può non essere sufficiente, soprattutto in caso di rimpatrio o di uno specifico intervento medico. Va ricordato infatti che la Tessera sanitaria TEAM (Tessera Europea Assicurazione Malattia) copre il trattamento ed il ricovero di pronto soccorso e NON le normali visite o cure mediche.

Si raccomanda di accertare se sia richiesto dall’Università partner o comunque opportuno, in funzione del Paese di destinazione, effettuare una assicurazione aggiuntiva privata per assistenza sanitaria e rimpatrio.

Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASP o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it/ (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).

L'Ateneo ha in corso le seguenti polizze assicurative in favore dei prorpi studenti regolarmente iscritti:

  • La Polizza per Responsabilità Civile verso Terzi, stipulata con la Reale Mutua Assicurazioni, copre eventuali danni corporali e materiali involontariamente cagionati dall'Assicurato a terzi, non copre i danni direttamente o indirettamente derivanti da attività medico-sanitarie. La Polizza RCT non ha validità per Stati Uniti e Canada.
  • La Polizza Infortuni, stipulata con la compagnia Allianz S.p.A, non ha limiti territoriali e copre gli infortuni che gli assicurati dovessero subire nello svolgimento delle attività universitarie durante la loro permanenza nell'ambito dei locali dell'Università.

Tutte le Polizze sono riproposte senza soluzione di continuità.

Le condizioni Assicurative sono consultabili sul Portale d’Ateneo – Area Patrimoniale e Negoziale – UO – Polizze e denunce assicurative


Durante il soggiorno

  • Una volta giunti a destinazione bisogna andare all’Ufficio Erasmus dell’università ospitante e fare firmare il Certificate of Arrival, che attesta l’inizio del soggiorno.
  • Scansiona e invia il Certificate of Arrival all’Ufficio Accordi e relazioni internazionali, scrivendo una e-mail a: relinter@unipa.it entro 10 giorni dall’arrivo.
  • Effettuare l’upload del Learning Agreement controfirmato nell’apposita sezione dell’applicativo del Portale Studenti.

 

Cosa si può fare durante il periodo di mobilità

Durante il soggiorno all’estero, lo studente ha la possibilità di:

  • modificare il Learning Agreement
  • prolungareil periodo di mobilità, con l’autorizzazione del proprio docente referente.

 

Modifiche del Learning Agreement

Il programma di studio indicato nel Learning Agreement può essere modificato: entro un massimo di un mese dall’arrivo presso l’università di destinazione, e comunque non oltre un mese dall’inizio delle lezioni o delle attività formative da svolgere, sia nel primo che nel secondo semestre. 

La modifica va richiesta al proprio docente di riferimento Erasmus tramite portale studenti.

Una volta approvata la richiesta, lo studente può modificare online il learning agreement compilando online e stampando la nuova versione, che deve essere firmata dai referenti Erasmus di entrambe le università.

Il documento completo di tutte le firme deve essere:

  • scansionato
  • salvato in un file in formato .pdf.
  • caricato su una sezione dedicata del portale studente.

Se l’università ospitante richiede la compilazione di un proprio Learning Agreement ogni modifica va riportata sempre in entrambi i documenti.

 

Modifiche alla durata del soggiorno all’estero

La mobilità Erasmus non può essere inferiore a 3 mesi né superiore a 12, e non può protrarsi oltre il 30 settembre dell’anno accademico di riferimento del Bando.

Prolungare o ridurre il periodo di soggiorno all’estero può determinare una modifica del numero minimo di crediti previsti dal Learning Agreement e di conseguenza una modifica dell'importo della borsa Erasmus percepita dallo studente.

 

Prolungamento

Le richieste di prolungamento del soggiorno possono essere autorizzate via e-mail al massimo 1 mese prima della fine prevista della mobilità, e vanno sottoscritte dai referenti Erasmus di entrambe le università.

Il prolungamento del soggiorno non comporta automaticamente l’aumento dell’importo della borsa di studio Erasmus, che dipende dalla disponibilità dei fondi di Ateneo.

Rientro in Italia

Rientrato in Italia, lo studente deve consegnare all’U.O. Politiche di Internazionalizzazione per la Mobilità:

  • Certificate of Attendance (originale)
    va consegnato entro trenta giorni dalla fine periodo di mobilità, compilato sia nella parte “Arrival” che “Departure” dall’Università ospitante, pena la decadenza dello status di studente Erasmus+. Le date di inizio e di fine soggiorno indicate determinano l’importo della borsa Erasmus

Una volta rientrato in Italia, lo studente riceve 2 e-mail per la compilazione online del Report individuale di fine soggiorno e del test finale OLS (Online Linguistic Support) richiesti per fini statistici e valutativi.

 

Procedura di riconoscimento

Agli studenti vengono riconosciute tutte le attività indicate nel Learning Agreement approvato, che risultano superate con esito positivo nel Transcript of Records.

La procedura dal Bando 2020 è digitale attraverso portale studenti e prevede il caricamento in carriera degli insegnamenti convalidati.

La conversione dei voti riportati all’estero avviene tramite comparazione tra la scala dei voti ECTS, (European Credit Transfer System) del corso di studi di appartenenza e quella del corso di studio frequentato all’estero. 


Procedura di restituzione del contributo

Agli studenti che avranno effettuato una mobilità di durata inferiore a quanto previsto dall’accordo di mobilità verrà inviata una comunicazione ufficiale con la richiesta della restituzione del finanziamento già percepito e non dovuto. Nel caso di una mobilità non corrispondente ad un numero intero di mensilità il contributo dei giorni residui verrà calcolato moltiplicando il numero di giorni per 1/30 del contributo mensile spettante.