Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Mobilità

Staff Training Erasmus intra EU

Erasmus+ Azione chiave 1 - Mobilità dei personale per attività di formazione

Le mobilità sono assegnate per effettuare un periodo di formazione in un Paese aderente al Programma Erasmus+ presso un Istituto di Istruzione Superiore, titolare di ECHE, e con il quale l'Università degli Studi di Palermo ha stipulato un accordo Erasmus+ o presso qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva sul mercato del lavoro o in settori quali l’istruzione, la formazione e la gioventù.

Visualizza il Bando Formazione Erasmus+

Può partecipare alla selezione il personale tecnico ed amministrativo e bibliotecario regolarmente in servizio presso l’Università degli Studi di Palermo con contratto di lavoro a tempo indeterminato e determinato. Il contratto a tempo determinato deve essere attivo alla data di scadenza del bando e fino al termine della mobilità.

Il personale dovrà presentare la candidatura seguendo le istruzioni indicate nel bando.

Il personale entro le scadenze riportate nel bando dovrà:

  1. Compilare il form di candidatura allegato al bando.
  2. Inviare il Mobility Agreement for Training concordato con l’istituto di destinazione e completo di tutte le firme.

Il personale dovrà presentare la candidatura seguendo le istruzioni indicate nel bando.

La durata della mobilità può variare da un minimo di 2 giorni lavorativi consecutivi (esclusi i giorni di viaggio) ad un massimo di due mesi, fermo restando che saranno coperti da contributo solo i periodi di mobilità fino ad un massimo di 7 giorni (5 gg. soggiorno + 2 gg. viaggio, da intendersi uno per l’andata e uno per il ritorno) indipendentemente dalla durata della missione.

Il periodo di formazione all’estero può svolgersi nella forma di:
• corso strutturato o eventi di formazione (escluse le conferenze);
• periodi di job shadowing/periodi di osservazione/formazione.

La mobilità deve essere conclusa entro il 30 settembre dell’anno accademico di riferimento.

Le candidature saranno esaminate da apposita Commissione di selezione nominata con Decreto Rettorale.

Il contributo è determinato sulla base dei criteri riportati sul bando in relazione alla destinazione e alla durata del soggiorno.

I criteri di valutazione della candidature sono definiti nel bando.

Sulla base delle istanze pervenute e in applicazione dei parametri previsti dal bando di selezione, verrà stilata una graduatoria dei docenti vincitori che potranno beneficiare del contributo di mobilità e una lista di docenti idonei che potranno svolgere la mobilità a spese proprie o con fondi messi a disposizione dalla struttura di appartenenza.