Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Architettura

Progetti di ricerca con finanziamenti comunitari

Progetti finanziati all’Università degli Studi di Palermo-Dipartimento di Architettura da Enti pubblici attraverso programmi internazionali,  comunitari.

PON-AIM

 


PON-AIM

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE RICERCA E INNOVAZIONE 2014-2020
AIM -ATTRAZIONE E MOBILITÀ INTERNAZIONALE

aim
 Proposta 1890405  Responsabile Scientifico Andrea SCIASCIA  
Website ID Proposta – linea di attività: AIM 1890405–1 Ricercatori:
Mirco Cannella, Fabio Guarrera
Website ID Proposta – linea di attività: AIM1890405–2
SOUTh/SCAPE - SOcial and Urban Transformations through a Southern Culture & Art-based PErspective
Ricercatori:
Stefania Crobe, Chiara Giubilaro
Website ID Proposta – linea di attività: AIM1890405-3
Area: Tecnologie per gli ambienti di vita
Ricercatori:
Elvira Nicolini, Manfredi Saeli

Smart Rehabilitation 3.0

 

logo SMART REHABILITATION

Programme: Erasmus Plus/Key Action K2

Project: Smart Rehabilitation 3.0_Innovating professional skills for existing building sector
Type of Project: KA203 – Strategic Partnership for higher education
2019-1-ES01-KA203-065657

LOGO UE-ENG

Acronimo

Smart Rehabilitation 3.0

Responsabile Scientifico

Prof. Tiziana Campisi

Progetto

Smart Rehabilitation 3.0_Innovating professional skills for existing building sector

Capofila del progetto

REHABIMED Association, Spagna

Date e Contesto

Data inizio: 01 Novembre 2019
Data fine progetto: 30 Aprile 2022

Il settore delle costruzioni ha un grande potenziale economico nel campo del recupero dell’architettura esistente e nel restauro del patrimonio architettonico, sia per le sue attività che per la creazione di nuovi posti di lavoro.
Questa condizione è dovuta a fattori quali: il decadimento del patrimonio immobiliare europeo; i necessari miglioramenti dell'efficienza energetica; le esigenze sociali di accessibilità e comfort; il valore patrimoniale e identitario dei tessuti costruiti e dei monumenti; il rafforzamento dell'economia circolare, l’impatto dell’attività di recupero sulla qualità della vita delle persone e sulla coesione sociale, etc. Tutto ciò ha portato i leader politici europei e mondiali a stabilire accordi e a promuovere misure per incoraggiare l'attività di recupero con diverse prospettive e obiettivi. Nonostante ciò, la maggior parte delle istituzioni universitarie europee considera il recupero come una disciplina marginale e non forma professionisti esperti, così come richiesto dal mercato.
Smart Rehabilitation 3.0 mira a mitigare e colmare il divario tra l'offerta formativa e la realtà sociale sopra menzionata, definendo un nuovo profilo professionale di "Esperto in Recupero" e la creazione di curriculum omogenei, validati a livello europeo, per la formazione di questi esperti, nell'ambito dell’offerta dell'istruzione superiore.

Partners

Università degli Studi di Palermo
Università politecnica della Catalogna (UPC)
Università tecnologica di Kaunos (KTU)
Università di Cipro (UniCy)
CESIE, Palermo
AEEBC, Ireland

Obiettivi del progetto

  • superare il divario tra l’offerta formativa e la crescente necessità a livello europeo di specialisti in recupero, definendo un nuovo profilo professionale di "Esperto in recupero".
  • creazione di curriculum omogenei per la nuova professione nel settore del patrimonio edilizio esistente a livello europeo.
  • migliorare la formazione specializzata e rendere il settore dell'edilizia più attraente per i giovani studenti universitari, rispondendo così alla Construction Strategy 2020.
  • anticipare le esigenze della qualificazione professionale consentendo una maggiore mobilità attraverso strumenti digitali innovativi (BIM).
  Risultati del progetto
  • figura professionale di "Esperto in recupero".
  • 4 MOOC che consentano agli studenti di acquisire conoscenze di base su interventi innovativi e innovazione tecnologica nel campo del recupero.
  • biblioteca online specializzata per un facile accesso alle nozioni di innovazione tecnologica e agli interventi innovativi.
  • accordi di collaborazione tra università e professionisti del recupero per utilizzare i risultati.
Benefici a lungo termine
  • riduzione del divario tra le esigenze del settore del recupero e l’offerta formativa universitaria.
  • disponibilità di esperti in recupero e restauro di edifici.
  • uso innovativo delle tecnologie digitali nelle istituzioni educative.
  • formazione di professionisti dotati di una sensibilità europea al patrimonio culturale e architettonico.
 

 Website: www.smart-rehabilitation.eu

Instagram_logo Instagram profile: @smart_rehabilitation

Brochure ITA

Brochure ENG

First Resonance Group Meeting

C6 - Short-term joint staff training in Technological innovation in heritage buildings restoration - Locandina

I-ACCESS

 

itamalta

 

interreg_icon_research_and_innovation_CMYKProgramma di Cooperazione INTERREG V-A Italia Malta
Politica di Coesione 2014-2020

Programma Operativo Italia-Malta

 Acronimo Responsabile Scientifico Progetto Assi prioritari e Obiettivi

I-ACCESS

Renata Prescia Implementing the accessibility to urban historic center’s use and knowledge Asse prioritario I - Promuovere la crescita sostenibile ed intelligente attraverso la ricerca e l’innovazione
Obiettivo specifico 1.1 - Aumentare l’attività di innovazione e ricerca per il miglioramento della qualità della vita e della fruizione del patrimonio culturale
B.1 Potenziamento dei Centri di ricerca attraverso investimenti materiali per la R&I a favore del sistema produttivo per salvaguardare il patrimonio culturale migliorandone la fruizione, e avviare progetti pilota per il miglioramento della qualità della vita e dell’inclusione sociale
  Leader Partner Partner  
  Universita' degli Studi di Palermo - Darch CNR-ICAR, Comune di Palermo, Dipartimento BBCC Soprintendenza BB.CC. E AA., UNIMALTA, Valletta Local Council, Innovogy Ltd
   

Website: Progetto I-ACCESS

Progetti precedenti

 


ita_maltaFondo Europeo per lo Sviluppo Regionale
Cooperazione Territoriale Europea 2007 - 2013

CCI 2007 CB 163 PO 037

Programma Operativo
Italia-Malta 2007-2013

  Responsabile Scientifico Progetto Assi prioritari e Obiettivi
LITHOS Marco Rosario Nobile Progetto per l'istituzione di un centro internazionale di ricerca sulla stereotomia, finalizzato allo studio, al restauro, e alla sperimentazione
costruttiva sostenibile
Asse I - Competitività: Innovazione e Ricerca, Sviluppo Sostenibile.
Obiettivo specifico 1.1 - Sostenere la ricerca e l’innovazione per favorire percorsi di sviluppo sostenibile
(Guarda anche Centro Studi sulla Stereotomia Palazzo La Rocca)
WATER FRONT Maurizio Carta Water And Territorial policiEs for integRation oF multisectoRial
develOpmeNT
Asse II - Ambiente, Energia e Prevenzione dei Rischi.
Obiettivi specifici 2.4 - Contribuire al rafforzamento del partenariato istituzionale transfrontaliero nelle materie dell’asse II
REMASI Ignazia Pinzello Reti Ecologiche transfrontaliere Malta-Sicilia Asse II - Ambiente, Energia e Prevenzione dei Rischi.
Obiettivi specifici 2.1 - Contribuire alla protezione dell’ambiente tramite la
salvaguardia, la valorizzazione il monitoraggio delle risorse naturali

cosmedPROGETTO COSMED - Dalla stereotomia ai criteri antisismici:
crocevia di sperimentazioni progettuali. Sicilia e Mediterraneo (XII-XVIII secolo)

SEVENTH FRAMEWORK PROGRAMME
European Research Council

PROGETTO COSMED
- Programme “Ideas”

2011/2015

 Project full title: FROM STEREOTOMY TO ANTISEISMIC CRITERIA:
CROSSROADS OF EXPERIMENTAL DESIGN. SICILY AND MEDITERRANEAN (XII-XVIII CENTURY)

Responsabile Scientifico: Prof. M.R. Nobile
Vai al sito

Sintesi/Summary


 PROGETTO PARTERRE - Electronic Partecipation Tools
for Spatial Planning and Territorial Development


Programma: COMPETITIVENESS AND INNOVATION
FRAMEWORK PROGRAMME (CIP)
ICT Policy Support Programme (ICT PSP)
THEME 3: ICT FOR GOVERNMENT AND GOVERNANCE


Responsabile Scientifico: Prof. F. Trapani

Sintesi / Summary


Smart Cities and Communities and Social Innovation
OVER GRID: OVERlay smart GRID architecture for next generation energetic services
“i-NEXT” - Innovation for GreeN Energy and eXchange in Trasportation - Cod. PON04a2_H


Responsabile Scientifico: Prof. L. Dusonchet
Referente della Ricerca: Prof. M. Carta

Link1  Link2  Website