Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Portale delle Biblioteche

Tracciarisorse

Costruisci un percorso, esplora e dai una svolta alla tua ricerca!


Logo Tracciarisorse

Tracciarisorse è un indice per disciplina, dotato di un proprio motore di ricerca interno, costruito intorno alle esigenze informative dell’utenza accademica. Tracciarisorse ti aiuta ad imboccare la strada più comoda per la tua ricerca! 

Scegli una disciplina, aggiungi se vuoi una tipologia di risorsa (dizionario, banca dati, etc.) ed esplora il tuo percorso di ricerca  personalizzata per recuperare informazioni open access attendibili e di qualità sul web. 

Il servizio è curato dal Settore Monitoraggio, analisi e sviluppo dei servizi bibliotecari e di reference digitale con la collaborazione dei bibliotecari UNIPA

Ad oggi le risorse inserite sono circa 1.000.  


 
 

Che cos’è Tracciarisorse

E’ una directory per soggetto, dotata di un motore interno di ricerca, volta a soddisfare le esigenze informative e conoscitive dell’utenza accademica.

Tracciarisorse si pone come obiettivo prioritario quello di indicizzare risorse digitali open access, di qualità e accreditate, afferenti alle più svariate discipline universitarie.

L’interfaccia user-friendly di Tracciarisorse consente non soltanto di selezionare l’ambito disciplinare ma al contempo anche la tipologia di risorsa oggetto di interesse (banca dati, periodico elettronico, ebooks, dizionario etc.) permettendo così all’utente di individuare percorsi di ricerca mirati e personalizzati finalizzati al reperimento in rete di risorse attendibili.

Il servizio si rivolge in particolar modo agli studenti, ma rappresenta un valido strumento di ricerca anche per i docenti, i ricercatori, bibliotecari, il personale tecnico amministrativo dell’Ateneo e per chiunque voglia svolgere ricerche in rete.

Tracciarisorse per gli studenti: è un valido strumento per reperire materiale per la redazione delle tesine e delle tesi di laurea. Le discipline indicizzate in tracciarisorse ricalcano difatti l’offerta formativa dell’Ateneo ne rispecchiano la complessa e consolidata articolazione scientifica.

Tracciarisorse per i docenti e i ricercatori: agevola la ricerca scientifica mediante l’indicizzazione di risorse ad accesso libero accreditate e di qualità. Sono state inoltre inserite risorse per la misurazione e la valutazione della produttività scientifica, risorse per la ricerca brevettuale e materiali didattici per gli studenti.

Tracciarisorse per i bibliotecari: costituisce un valido supporto per l’attività di reference disciplinare e l’orientamento degli utenti.

Tracciarisorse per il personale tecnico amministrativo: è un valido ausilio per il lavoro d’ufficio. E’ possibile difatti trovare fonti giuridiche di qualità ad accesso libero: normative, gazzette, giurisprudenza, agenzie di stampa, etc.

 

Cosa c’è dentro Tracciarisorse?

All’interno di Tracciarisorse sono indicizzate soprattutto risorse digitali ad accesso gratuito attualmente selezionate e valutate con cura dal Settore monitoraggio, analisi e sviluppo dei servizi bibliotecari e di reference digitale con la collaborazione dei bibliotecari dell’Ateneo. Nel selezionare le risorse sono stati privilegiati strumenti generali di ricerca disciplinare particolarmente indicati per l’utenza accademica: piattaforme editoriali, banche dati, repository, biblioteche digitali, cataloghi online, dizionari, enciclopedie, motori di ricerca, portali, siti, social network, etc.

Attraverso la messa a disposizione di risorse scientifiche di qualità ad accesso aperto, Tracciarisorse contribuisce alla promozione dell’Open Access all’interno dell’Ateneo di Palermo che nel 2004 ha manifestato il suo appoggio al movimento internazionale dell’Open Access sottoscrivendo la Dichiarazione di Messina a sostegno dell’accesso aperto alla letteratura scientifica.

 

Chi c’è dietro tracciarisorse?

Tracciarisorse è un progetto attualmente coordinato dal Settore monitoraggio, analisi e sviluppo dei servizi bibliotecari e di reference digitale che lo ha ereditato nel 2017 dal Settore Biblioteca digitale e che lo aveva progettato e messo in produzione nel 2014 con l’intento di promuovere l’utilizzo delle risorse elettroniche, sia quelle dell’Ateneo che quelle open access in rete, presso l’utenza accademica con particolare attenzione alle esigenze informative degli studenti.

 

Attività in corso e future

L’attuale presenza del Discovery Service in cui sono indicizzate tutte le risorse digitali ad accesso riservato acquistate centralmente dall’Ateneo e quelle open access, ci ha portato a compiere una scelta differente in relazione ai contenuti da inserire: stiamo difatti procedendo gradualmente all’esclusivo inserimento di risorse open access con particolari caratteristiche e con percorsi utili a specifiche categorie di utenti aggiornandoli secondo gli attuali corsi di studio.

 

Fai crescere Tracciarisorse

Se conosci una risorsa Open Access di qualità e accreditata puoi segnalarla inviando a bibliomonitoraggio@unipa.it il titolo della risorsa, l'indirizzo web per raggiungerla ed una breve descrizione.

Cerca una risorsa per titolo

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Traccia un percorso per argomento


AGRICOLA (AGRICultural OnLine Access) Accesso gratuito

Banca dati bibliografica e catalogo della National Agricultural Library (NAL) relativa a tutti gli aspetti dell'agricoltura e delle discipline correlate (incluse scienze animali e veterinarie, entomologia, botanica, scienze forestali, acquacultura e pescicultura, zootecnia). Contiene milioni di citazioni bibliografiche estratte da periodici, monografie, tesi, brevetti, software e audiovisivi posseduti dalla National Agricultural Library. Mette a disposizione l’elenco delle riviste indicizzate e la versione inglese e spagnola del thesaurus elaborato dalla NAL per la soggettazione del materiale presente in Agricola.

BIBit: bibliografia biomedica italiana Accesso gratuito

Banca dati di spogli degli articoli dei periodici biomedici e veterinari italiani correnti dal 1995 presenti nella banca dati BIBit, nata all'interno dello stesso progetto promosso dal dal Ministero della salute in collaborazione con alcuni istituti zooprofilattici, aziende ospedaliere e università italiane.

ECOTOX Database Accesso gratuito

La banca dati consente di recuperare dati chimico-fisici e bibliografici in relazione agli effetti pericolosi che gli agenti tossici provocano a flora e fauna acquatica e terrestre. Interroga contemporaneamente tre banche dati (Aquire, Terretox, Phytotox) e permette di effettuare la ricerca secondo modalità differenziate: per agente chimico, per genere o specie tassonomica di piante ed animali, per categorie di effetto tossico.

Journal Citation Report Accesso riservato a IP Unipa

Prodotto dall'Institute of Scientific Information (ISI) e pubblicato da Thomson Reuters, JCR è un importante strumento per la valutazione e la comparazione delle riviste basato sull'analisi delle citazioni. JCR è disponibile in due edizioni: Science edition, che contiene i dati di  8.200 riviste scientifiche tecniche e mediche in 176 categorie di argomenti e Social sciences edition, che contiene i dati di  oltre 2.900 riviste di scienze sociali in 56 categorie di argomenti periodici. JCR consente di elaborare tre misure di impatto: Impact factor - Immediacy Index - Cited Half Life.

[Maggiori informazioni]

Medline Accesso riservato a IP Unipa

Importante banca dati della National Library of Medicine, costituisce una vasta raccolta di citazioni e abstract relativi alla letteratura biomedica di tutto il mondo basata su alcuni tra i principali repertori bibliografici internazionali del settore. Aggiornata quotidianamente, fornisce gli abstract per oltre il 75% dei record contenuti.

Accesso tramite piattaforma Ovid SP: spuntare la banca dati dalla lista ed effettuare la ricerca.

[Maggiori informazioni]

MeSH Medical Subject Headings: traduzione italiana Accesso gratuito

Traduzione italiana, a cura dell'Istituto superiore di sanità (ISS), del MeSH,  il grande vocabolario controllato di oltre 24.000 termini, prodotto e gestito dalla National Library of Medicine (NLM), che raccoglie il linguaggio medico utilizzato nell'indicizzazione degli articoli delle riviste biomediche di PubMed/Medline ed altri archivi della NLM.

Per saperne di più

Omics international Accesso gratuito

Banca dati multidisciplinare realizzata con la collaborazione di oltre 1000 associazioni scientifiche in campo medico, clinico, farmaceutico, ingegneristico e tecnologico. Contiene più di 700 riviste Open Access.

Piramide: periodici in rete dell'area medica indicizzati e descritti Accesso gratuito

Piramide (Periodici in rete dell'area medica indicizzati e descritti) è un progetto dell'Istituto superiore di sanità (ISS) che consente di recuperare presso le biblioteche italiane il full-text dei periodici indicizzati da PubMed. La banca dati permette di verificare la presenza del periodico nel catalogo dell'ISS e nel catalogo italiano dei periodici (ACNP) e di verificare l'esistenza di una versione elettronica della rivista. Vengono indicate le opportunità di fornitura dei documenti tramite servizi di document delivery a pagamento.
 

PubMed Accesso gratuito

PubMed è una banca dati biomedica ad accesso libero, sviluppata dalla National Library of Medicine (NLM); il database contiene più di 20 milioni di citazioni di articoli di letteratura biomedica tratti da MEDLINE e da altre riviste ed e-books di scienza della vita a partire dagli anni '50. Le citazioni possono includere il link al full-text degli articoli. Copertura disciplinare: medicina, infermieristica, odontoiatria, veterinaria, organizzazione sanitaria e scienze precliniche.

[Maggiori informazioni]

PubMedCentral Accesso gratuito

Archivio digitale gratuito di articoli peer reviewed sviluppato e gestito dal NCBI (National Center for Biotechnology Information), divisione della National Library of Medicine a cui partecipano numerosi editori del settore. Ogni articolo full-text ha un corrispondente in PubMed, che a sua volta contiene il link ad articoli a testo completo in PubMedCentral e a migliaia di siti di riviste elettroniche, non necessariamente ad accesso gratuito. La Journal list di Pubmed

RIBit: riviste biomediche italiane Accesso gratuito

Banca dati che contiene i record bibliografici dei periodici biomedici e veterinari italiani correnti dal 1995 e ne consente la localizzazione sul territorio nazionale grazie al collegamento interno con ACNP (catalogo italiano dei periodici).

SciELO - Scientific Electronic Library Online Accesso gratuito

Piattaforma sudamericana di journals, contiene centinaia di titoli open access, editi da dieci diversi paesi e riguardanti tutte le discipline accademiche e di ricerca.

Scopus Accesso riservato a IP Unipa

Banca dati bibliografica citazionale con accesso ad abstract ed indici con copertura disciplinare prevalennte nel settore STM (Scienze, Tecnologie e Medicina), ma include anche le scienze umanistiche e le arti.  Consente l’accesso ad una vastissima collezione interdisciplinare di abstracts, citazioni bibliografiche e indici con la connessa possibilità di ottenere l'indicatore bibliometrico di impatto H-Index, di effettuare l'analisi citazionale degli autori e delle relative pubblicazioni attraverso il Citation Tracker, di  attuare la ricerca e l'analisi del profilo degli autori secondo le aree scientifiche di appartenenza.

[Maggiori informazioni]

Web of Science Accesso riservato a IP Unipa

Prodotto dall'Institute of Scientific Information (ISI) e pubblicato da Thomson Reuters, la banca dati multidisciplinare WOS censisce prestigiose riviste dall’alto impact factor, fornendo le citazioni ricevute dagli articoli in esse contenuti. Permette di calcolare gli indici citazionali degli autori, cioè quante volte un autore è stato citato (citation index), e di calcolare l'H-index. E' possibile fare ricerche tematiche per autore, rivista, anno, per citazione di autore, per citazione di un determinato lavoro scientifico, etc. e comprende le sezioni: Science Citation Index, Social Sciences Citation Index, Arts and Humanities Citation Index.

[Maggiori informazioni]