Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scienze Umanistiche

progetto segesta_LOGO b

L’Università di Palermo, il Dipartimento di Scienze Umanistiche, il Parco Archeologico di Segesta e il Comune di Calatafimi–Segesta/Festival “Dionisiache” hanno promosso, con la firma di un protocollo d’intesa, l’istituzione del Centro internazionale di studi e di ricerca sul teatro antico”Progetto Segesta”, che opera presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e si avvale di un comitato scientifico del quale è coordinatore Giusto Picone, referente del progetto per l’Ateneo; ne sono componenti Angela Andrisano (Università di Ferrara), Salvatore Tedesco e Rita Marchese (Dipartimento di Scienze Umanistiche- Università di Palermo), Agata Villa (direttrice del Parco Archeologico di Segesta), Giancarlo Sammartano (direttore di Fondamenta/La Scuola dell’attore - Roma), Nicasio Anzelmo (direttore artistico del Festival “Dionisiache”), Nuccia Placenza (docente del Liceo Classico di Alcamo).

Il Centro studi intende qualificarsi quale importante polo di ricerca e di alta formazione sulla drammaturgia greca e latina e si propone di privilegiare l’interazione tra indagine testuale, teatrale, archeologica, antropologica e sperimentazione scenica. Questa finalità è alla base del ciclo di seminari, di lezioni e di conversazioni di scena, in programma dal marzo 2018, che ha come interlocutori e destinatari studiosi del teatro classico, moderno e contemporaneo, archeologi, operatori teatrali, docenti della scuola secondaria, studenti dei Corsi di Studi del DAMS, di Lettere, di Italianistica, di Musicologia e Scienze dello Spettacolo, allievi della scuola secondaria.

Il tema prescelto per il 2018 è I volti di Medea: presso l’Università di Palermo e nel Teatro di Segesta saranno oggetto di riflessione critica le molteplici riscritture di questa figura mitica, dall’antichità greca e latina fino alla modernità e alla contemporaneità, nel teatro, nella letteratura, nel cinema, nell’iconografia. L'attività seminariale è stata avviata nel Teatro di Segesta e a Calatafimi il 6 marzo con gli interventi di Agata Villa, (Il Teatro di Segesta, dal Grand Tour allo scavo archeologico) e di Nicasio Anzelmo (Teatri greci di Sicilia: scena classica per linguaggi moderni). I successivi incontri, previsti da marzo a maggio presso la Scuola delle Scienze umane e del Patrimonio culturale dell’Università di Palermo, si avvalgono dell’intervento di studiosi provenienti, oltre che dall'Ateneo palermitano (Rosa Rita Marchese, Lavinia Scolari, Pietro Li Causi, Alfredo Casamento, Luciano Landolfi, Alessia Cervini, e Salvatore Tedesco), anche dall'Università di Siena (Giuseppe Pucci), dall'Università di Ferrara (Angela Andrisano), dall'Università di Firenze (Annunziata Miriam Biancucci).

“Progetto Segesta”, nell’ottica di un’ampia disseminazione delle proprie attività, ha inoltre in programma a Roma, in collaborazione con “Zètema/Progetto Cultura” e con “Fondamenta/La Scuola dell’Attore”, due conversazioni di scena, rispettivamente nel Teatro Pamphilij e nel Teatro Palladium, con l’intervento di Giancarlo Sammartano, Walter Pagliaro e Micaela Esdra, e un seminario nell’Università di Urbino, tenuto da Roberto Danese. A conferma dell’intento del Centro studi di promuovere una cultura del teatro che valorizzi la relazione funzionale tra ricerca sulla drammaturgia classica e sperimentazione scenica, l'attività scientifica e divulgativa del "Progetto Segesta" avrà spazio anche nel cartellone del Calatafimi-Segesta Festival 2018: il 18 luglio Agata Villa e Giancarlo Sammartano inaugureranno il Festival parlando sulla scena de Il Teatro di Segesta fra passato e presente; nel medesimo sito il 25 luglio Eva Cantarella (Università di Milano) e Giusto Picone dibatteranno su Medea in Grecia e a Roma.

Per il 2019 è in progetto un Convegno internazionale di studi su Medea, in relazione complementare con il Festival “Dionisiache” 2019, nell’ambito del quale avrà luogo la rappresentazione della Medea di Seneca, in una nuova traduzione realizzata da studenti universitari e liceali con la supervisione e il coordinamento di Giusto Picone.

 

Per contattare la segreteria del Centro:

progettosegestacentrostudi@gmail.com

 

Per contattare il Comitato scientifico:

Giusto Picone: giusto.picone@unipa.it – cell. +393387593595

Rita Marchese: rosa.marchese@unipa.it

Salvatore Tedesco: salvatore.tedesco@unipa.it

 

Dipartimento di Scienze Umanistiche,

Viale delle Scienze, edificio 12, 90128 Palermo


Programma progetto Segesta 2018

Progetto Segesta-locandina programma

 

Denominazione Tipologia Finalità Sede amministrativa Università /Dipartimenti coinvolti Referenti/Direttore Anno di costituzione Scadenza
CITC CIR Tecnologia della conoscenza MAT- INF MAT.INF - ING - BIND- STEBICEF - PROMISE - SCIENZE UMAN. - SCIENZE PSICOLOGICHE Prof. Oliveri 2018 05/10/2021
MIGRARE CIR Migrazione DIGI   Prof. Lo Piccolo 2019 2022
QUEER Centro Universitario Attività scientifiche studi queer Uni Pisa Scienze Umanistiche Prof. Cozzo 2015 2021
Saperi del Mediterraneo Centro Universitario Studi e ricerche saperi del Med. Uni Salerno Scienze Umanistiche Prof. Cicatello / Prof.ssa Caldarone 2015 6 anni
ARGO Centro Universitario Argomentazione - pragmatica e stilistica Napoli l'Orientale Scienze Umanistiche Prof.ssa Tononi 2018 10 anni
CIRSIL Centro Universitario Ricerca insegnamenti linguistici UNI Bologna Scienze Umanistiche Prof. Auteri 2018 5 anni
CRIAR Centro Universitario Ricerca Americhe romanze Universita di Milano Scienze Umanistiche Prof. Ssa Minardi 2018 3 anni
Centro Interuniversitario di Dialettologia Centro Universitario Studi sulla dialettologia UNIBAS Scienze Umanistiche Prof. Roberto Sottile 2018 2024
Centro studi Italianistica Centro Universitario Ricerche studi italinistica Uni Napoli Federico II Scienze Umanistiche Prof.ssa Di Legami 2015 6 anni
CISIRL Centro Universitario Studi irlandesi Torino Scienze Umanistiche Prof.ssa Sciarrino 2021 2027