Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Portale delle Biblioteche

Indicatori registrati in altri database

 

Database: Google Scholar <https://scholar.google.it/>

Indicatore: Citation index (“cited by”)

L'indice di citazioni in Google Scholar non dipende dalla presenza degli articoli citati in uno specifico source database (come Web of Science o Scopus), ma dall'associazione esplicita e univoca che il ricercatore deve fare tra il proprio profilo Google e le pubblicazioni che Google Scholar riesce a identificare tramite il meccanismo di data mining di Google. Tale processo presenta non poche insidie, tra cui principalmente la correttezza e completezza dei dati bibliografici, che risente del meccanismo semiautomatico di indicizzazione adottato da Google Scholar. I dati bibliometrici compaiono accanto al profilo comprendente ciascuna pubblicazione del ricercatore, con l'espressione "Cited by" / "Citata da" seguito dal totale delle citazioni scandagliate dal motore di ricerca accademico di Google. Accanto al calcolo totale delle citazioni, Google Scholar presenta l'indice Hirsch e l'H5 Index dell'autore. Il profilo individuale in Google Scholar, a scelta del ricercatore stesso, può essere privato o pubblico: in quest'ultimo caso, i dati bibliografici collegati al profilo - anche quelli eventualmente aggiunti dallo stesso autore al proprio profilo, saranno resi ricercabili in Google Scholar.

 

Database: iCite <https://icite.od.nih.gov/analysis>

Indicatore: Relative citation ratio (RCR)

Tra le metriche più recenti, si segnala l'iniziativa di alcuni studiosi del National Institute of Health (NIH), il principale organismo finanziatore di progetti di ricerca in ambito biomedico negli Stati Uniti. Per scopi di monitoraggio della qualità della ricerca finanziata, nel 2016 è stata creata una banca dati gestita da un software, iCite, in grado di elaborare indici bibliometrici a livello di singolo articolo, partendo da una ricerca secondo l'ID dell'articolo in Pubmed. Il software, inserendo una lista fino a 1000 record ID di Pubmed, mostra il numero delle citazioni e la loro distribuzione annuale, e anche la Relative citation ratio. RCR è quindi una metrica normalizzata secondo l'ambito disciplinare, limitata ai campi della medicina e biologia, e in particolare impiega come riferimento medio per il calcolo bibliometrico le co-citazioni relative ai prodotti della ricerca finanziati dal NIH.