Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Portale delle Biblioteche

Che cos'è IRIS UniPA


IRIS UniPA è l’Archivio istituzionale (Institutional repository, IR) dei risultati della ricerca prodotta nell’Università di Palermo. Gli strumenti IR permettono agli Atenei di sviluppare servizi digitali per l’accesso libero e immediato a informazioni e prodotti della ricerca scientifica (pubblicazioni e dati della ricerca, persone, gruppi di ricerca, progetti). Nel 2009 l’Università di Palermo aveva istituito RCR (Repertorio Competenze e Ricerche), il repository istituzionale per l’archiviazione della produzione scientifica di Ateneo  attivato nell’ambito del progetto SURPLUS (Sistema Università Ricerca plus). I dati del sistema SURplus, nel corso del 2014, sono stati oggetto di migrazione al sistema IRIS (Institutional Research Information System), per i vantaggi di flessibilità gestionale-operativa e di funzionalità di gestione del catalogo delle pubblicazioni con il modulo IR (Institutional Repository).

L’archivio IRIS UniPA include un repository specifico per le tesi di dottorato.


Finalità

L’Archivio istituzionale dell’Ateneo di Palermo ha le seguenti finalità:

a) offrire una piattaforma unica per il deposito, l’accesso e la conservazione a lungo termine dei prodotti della ricerca di Ateneo, nel rispetto dei principi e delle strategie del movimento sull’accesso aperto;

b) potenziare la visibilità e rafforzare l’identità della ricerca condotta all’Università di Palermo nel contesto della comunità scientifica internazionale;

c) disporre di uno strumento esperto per la descrizione, l’indicizzazione e il recupero dei metadati relativi ai prodotti della ricerca;

d) assolvere gli obblighi nazionali e internazionali relativi all’autoarchivazione dei risultati della ricerca per i  progetti di ricerca dell’Ateneo soggetti a finanziamento pubblico;

e) garantire l’integrità e la riconoscibilità dei documenti e della paternità intellettuale, a prescindere dai cambiamenti tecnologici e strumentali.

Per assicurare una gestione ottimale delle molteplici attività strategiche dell'Ateneo connesse con le informazioni presenti nel repository, il nostro Ateneo nel 2018 ha deciso di disciplinare la materia con un apposito strumento normativo, il Regolamento di Ateneo per il deposito dei prodotti della ricerca nell’Archivio istituzionale e l’accesso aperto alla letteratura scientifica, e di offrire agli autori di Ateneo, ai sensi dell'art. 6 del medesimo Regolamento, una struttura tecnica di supporto, mediante l'istituzione di uno specifico team a carattere permanente, il Gruppo di lavoro per la gestione del repository istituzionale e per l’accesso aperto.

 

Struttura

La gestione dell’Archivio è condotta in conformità alle Linee guida per la creazione e la gestione di metadati nei repository istituzionali approvate dalla Commissione Biblioteche della CRUI il 22 febbraio 2012. L’Archivio istituzionale è organizzato in raggruppamenti logici (comunità, collezioni, tipologie documentarie), in funzione dei bisogni per i quali è stato istituito. L’IR viene gestito mediante piattaforme e software conformi allo standard internazionale OAI-PMH per l’interoperabilità degli archivi ad accesso aperto. Il sistema IRIS è allineato alla suddivisione delle tipologie documentarie presente nelle procedure ministeriali per gli esercizi di valutazione dei prodotti della ricerca e il monitoraggio delle strutture di ricerca e degli Atenei a cura dell’ANVUR (VQR; SUA-RD). Per questo motivo, esiste un sistema di colloquio costante ed automatico delle informazioni tra IRIS e il sito docente del MIUR, contribuendo in tal modo ad alimentare l’Anagrafe Nazionale della Produzione scientifica. Tale colloquio facilita, altresì, il passaggio dei metadati utile, per tutto il personale di ricerca abilitato, alla creazione del portfolio di pubblicazioni da sottoporre alle Commissioni valutatrici nell’ambito delle sessioni periodiche per l’Abilitazione scientifica nazionale (ASN). La struttura dei dati, infine, risponde agli obiettivi delle valutazioni interne di Ateneo.