Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Teoria, Progettazione e Didattica dell'Italiano come lingua straniera

Profilo professionale

Obiettivo del Master è la formazione di figure professionali di alta qualificazione in relazione ai seguenti sbocchi occupazionali:

  • insegnanti di italiano a stranieri e a immigrati;
  • collaboratori ed esperti linguistici presso i Centri Linguistici di Ateneo e presso Scuole, Istituti italiani di cultura e Università straniere.
  • progettisti di percorsi formativi nell’ambito dell’italiano L2/ LS;
  • progettisti di strumenti di certificazione e di verifica delle conoscenze;
  • progettisti e realizzatori di materiali didattici;
  • progettisti in ambito comunitario in riferimento all’italiano L2/LS.

L’offerta formativa del Master riguarda  quindi entrambe le dimensioni dell’Italiano  come lingua non materna: lingua seconda (L2: per chi apprende l’italiano vivendo  in Italia) e lingua straniera (LS: per  chi apprende l’italiano vivendo abitualmente in contesti non italofoni) e individua nella dimensione didattica l’elemento unificante delle diverse attività. Vengono quindi sviluppate competenze diversificate, che partendo da una base comune di conoscenze linguistiche e glottodidattiche, e da una sensibilità trasversale alla dimensione culturale della lingua, si articoleranno  in relazione ai diversi contesti di insegnamento.

Per entrambi i versanti della professione viene curata la dimensione progettuale, finalizzata a consentire ai corsisti di apprendere a progettare dispositivi per l’insegnamento – apprendimento della lingua non materna.