Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scuola di lingua italiana per stranieri

101 cose fatte e tante altre ancora da fare. Per ricordare Tindara Ignazzitto

MARTEDÌ 4 ottobre ALLE ORE 16:30

                                  Tindara Ignazzitto_2                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

Una vita per i diritti civili e la lingua italiana nel mondo. All’Università un ricco programma nel ricordo di Tindara Ignazzitto.

Il 4 ottobre sarà la giornata della memoria di Tindara Ignazzitto, insegnante esperta di italiano L2 e militante per i diritti civili, scomparsa improvvisamente lo scorso gennaio. “101 cose fatte e tante altre ancora da fare. Per ricordare Tindara Ignazzitto”, questo il titolo della giornata con inizio alle 16:30 nella sede del Complesso Universitario di S. Antonino.

Il cartello di enti, associazioni, fondazioni, che hanno “pensato, costruito e ripensato” il programma della giornata (come si legge nella testatina della pagina Facebook dell’evento) è nutrito e in continua espansione (per aderire basta inviare una email a scuolaitalianostranieri@unipa.it). E, soprattutto, si presenta vario ed eterogeneo, specchio dell’impegno multicolore di Tindara. C’è il mondo del volontariato nel settore dei migranti, le realtà contro la tratta delle donne, il settore del sostegno ai soggetti entrati nel circuito penale, il teatro civile con l’educational drama e il teatro dell’oppresso, la letteratura civile, la fondazione Prem Rawat e l’Università di Palermo con ItaStra-Scuola di Lingua italiana per Stranieri. E proprio nella sede di ItaStra, al Complesso Universitario S. Antonino, il luogo dove Tindara negli ultimi 14 anni ha insegnato e operato a trecentosessanta gradi sul fronte del plurilinguismo, il 4 ottobre si succederanno le fasi del ricchissimo programma che culminerà nei due momenti chiave della giornata: l’inaugurazione della biblioteca multilingue “Tindara Ignazzitto” e l’intitolazione a Tindara dell’aula di punta di ItaStra, la 101, la sua preferita.

L’omaggio video di Yousif Latif Jaralla sarà un altro dei momenti, molto attesi, di grande tensione emotiva. Ma vediamo nel dettaglio alcuni frammenti del programma (la versione integrale è disponibile nei canali social dei promotori). Aprono gli alunni dell’ICS Boccone che, con le insegnanti Laura Di Benedetto e Alessia Dimaria, mettono in scena Antigone e Canción sin miedo. Poi La macchina del ritmo a cura di Chiara Amoruso e il reading delle poesie di Tindara Ignazzitto. E poi lo ‘spazio aperto’ microfono libero: parole di testimonianza di coloro che con Tindara hanno condiviso pezzi di mondo, tutti quanti sul versante dei diritti civili dei più fragili; la musica dei PalermoCoroPop e tanto altro. Verrà anche presentato l’ultimo numero di ItalianoLinguaDue, la più importante rivista del settore, che dedica i primi nove articoli a ItaStra, preceduti da un ricordo di Tindara.

Presente la famiglia Ignazzitto con le sorelle Daniela e Milena, il Rettore UniPa Massimo Midiri e la Direttrice del Dipartimento di Scienze Umanistiche Francesca Piazza. Insieme a loro Mari D’Agostino, Giuseppe Paternostro e Vincenzo Pinello, coordinatori di ItaStra e soprattutto i tantissimi studenti, colleghi e compagni di avventura e di vita. A fare da sfondo i bellissimi versi di Tindara fissati nel murales realizzato da Fiorella Bonanno. 

Hanno finora aderito:

Aps Donne di Benin City Palermo - Consulta delle Culture Palermo - Fondazione Prem Rawat - Language and Drama Summer School, Padova/Grenoble – Licia Vespertino e Chiara Lo Bue, funzionarie Uiepe Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per la Sicilia - Consulta della Pace Palermo – Comunità tunisina a Palermo – Comunità ucraina a Palermo – Scuola di scrittura Nientetrucchi – Associazione Gambiana -  Casa dell'equità e della bellezza - Centro Siciliano di documentazione Giuseppe Impastato - No mafia Memorial - Carminella APS Roma - ...

 La lista è aperta e in continua espansione Possono aderire tutte quelle realtà, di ogni tipo, ‘colore’ e di qualsiasi parte del globo, che hanno incrociato Tindara in una delle sue innumerevoli attività e battaglie. Basta inviare una email a scuolaitalianostranieri@unipa.it.

 Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/387821843548278/?active_tab=discussion   

 

 

SEGRETERIA E RICEVIMENTO

Giorni e orari (dal 15 settembre)

Martedì ore 17:00-19:00

Govedì ore 17:00-19:00

ItaStra su Italiano LinguaDue

Nella rivista dell'Università di Milano ampio spazio al modello didattico e alle attività. La dedica a Tindara Ignazzitto

 

 

ItraStra protagonista del nuovo numero di Italiano LinguaDue. La prestigiosa rivista dell’Università di Milano, infatti, ha deciso di dedicare un’intera sezione all’esperienza didattica, formativa e scientifica della Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ItaStra appunto) dell’Ateneo palermitano.

Qui l’intero numero ad accesso libero: https://t.ly/rbF_

Nei dieci articoli della sezione, docenti e studiosi di ItaStra tracciano il percorso scientifico attraverso il quale è stato via via costruito il modello didattico della Scuola universitaria per stranieri, fin dall’inizio basato sulla centralità dello studente, la valorizzazione delle componenti affettive ed emotive e l’impegno a favore dei diritti di cittadinanza soprattutto per i soggetti più fragili. Da qui, gli ormai ben collaudati progetti per la formazione e la didattica per migranti, minori non accompagnati e donne neoarrivate; gli interventi sul fronte della mobilità internazionale in collaborazione con diversi Atenei esteri e soprattutto cinesi; le attività di formazione per insegnanti in Italia e all’estero anche attraverso il Master universitario; la produzione di volumi e saggi scientifici sull’italiano L2 e del percorso multimediale di lingua italiana per giovani e adulti intitolato Ponti di Parole.

Nelle pagine degli articoli che compongono la sezione (come detto, fortemente voluta da Italiano LinguaDue), si coglie la natura corale del progetto ItaStra, laboratorio permanente di sperimentazione linguistica costruito in quindici anni con il concorso di migliaia di soggetti: docenti italiani e internazionali, studenti, tirocinanti, formatori, scuole di ogni ordine e grado.

Gli autori e l’intero gruppo di ricerca e di azione didattica della Scuola hanno voluto dedicare l’intera sezione alla collega Tindara Ignazzito, scomparsa improvvisamente nel gennaio di quest’anno, “docente di ItaStra fin dalla sua fondazione nel 2007. A lei si devono molte riflessioni, proposte, scelte didattiche che in queste pagine verranno descritte. In esse manca terribilmente un suo contributo”.

Gli articoli sono a firma di Mari D’Agostino (direttrice ItaStra curatrice della sezione con Luisa Amenta), Vincenzo Pinello, Marcello Amoruso, Egle Mocciaro, Adriana Arcuri, Giuseppe Paternostro, Valentina Salvato, Giulia Calandra, Clelia Farina, Chiara Amoruso, Mustapha Jarjou. 

 

Ciao Tindara ciao "La Prof."

Sei e sarai sempre nelle nostre aule e in ogni aula del mondo, in ogni cuore degli infiniti studenti che ti hanno amata. Ciao Tindara, ciao "La prof."��


 

 

A CAUSA DELL'EMERGENZA SANITARIA IL RICEVIMENTO IN PRESENZA E' SOSPESO. OGNI INFORMAZIONE DEVE ESSERE RICHIESTA CON MESSAGGIO E-MAIL. RISPONDEREMO IN TEMPI RAGIONEVOLI

Tanta voglia di Cina! Boom di richieste per studiare cinese

Un accordo di collaborazione con l'Univeristà SISU di Chongqing che vede ItaStra in prima fila da 13 anni

Grande successo del bando di selezione per studenti dell'Università di Palermo che a partire da settembre potranno studiare cinese per un semestre anche con i docenti del dipartimento stranieri della Sichuan International Studies University della città Chongqing. Infatti, sono stati 56 gli studenti UniPa che hanno presentato la domanda di partecipazione al relativo bando di selezione. Tra di essi, la commissione costituita dalla presidente Mari D’Agostino, da Vincenzo Pinello e Renata Vinci, ha selezionato venti curricula tenendo conto anche del colloquio motivazionale. Intanto è giunta la notizia di borse di studio messe a disposizione dall’Università SISU per alcuni degli studenti selezionati. Con un altro dato significativo: la mobilità presso l’Ateneo cinese gemellato con UniPa si conferma patrimonio dell’intera Università di Palermo: infatti gli studenti partecipanti sono iscritti infatti a diversi corsi di studio.

Solo per quest’anno, gli studenti seguiranno i corsi a distanza, chiaramente una conseguenza dell’emergenza pandemia. Ma dall’ufficio internazionale SISU assicurano che dal 2022 le residenza torneranno in presenza. Riprenderà quindi il normale percorso che ha già permesso a centinaia di studenti dell'Università di Palermo di recarsi in Cina e studiare cinese presso il prestigioso Ateneo di Chngqing.


Studiare e vivere le lingue. Il nuovo bando per la mobilità Cina

20 borse di studio. Domande fino al 4 giugno.

Arriva il nuovo bando per il progetto di scambio con la Cina, un’iniziativa del progetto di mobilità e ricerca internazionale con il continente asiatico nato dodici anni fa da una felice intuizione.

Il bando è rivolto agli studenti UniPa per studiare lingua cinese in collaborazione con la Sichuan International Studies University di Chongqing (Cina).

Si potrà studiare, in base all’evoluzione della pandemia: in presenza a Chongqing; in modalità “blended” (in parte in presenza presso il Paese ospitante e in parte “virtualmente” dal Paese di origine); totalmente in modalità “virtuale” dal Paese di origine.

La scadenza per presentare la domanda è il 04/06/2021.

Ad oggi, oltre 300 studenti hanno partecipato alle attività realizzate nell’ambito della collaborazione tra l’Ateno di Palermo e la sua Scuola di Lingua italiana per Stranieri con l’Università cinese.


Bando e allegati disponibili qui (voce Doppio titolo e PIS):

https://www.unipa.it/mobilita/studenti-unipa-outgoing/bandi-e-graduatorie/

 Info:  scuolaitalianostranieri@unipa.it

Studenti cina

 

Nella foto, studenti UniPa in residenza di studio all'Università SISU, partecipano a una manifestazione tradizionale.   

ItaStra. Sempre in contatto, con la didattica a distanza.

L'italiano a casa tua!

IL TUO ITALIANO QUOTIDIANO

           

Ecco le tipologie di corsi IN PRESENZA e ONLINE previste:

- corsi semi-intensivi di 5/6 SETTIMANE per un totale di 40 ORE;

- corsi intensivi di 2 SETTIMANE per un totale di 18 ORE.

 

Corsi SEMI-INTENSIVI di 40 ore:

  • 3 maggio - 28 maggio (test dal 26/04 al 01/05);
  • 14 giugno - 23 luglio (test dal 7/06 al 11/06);
  • 6 settembre - 15 ottobre (test dal 30/08 al 3/09);
  • 18 ottobre - 26 novembre (test dal 11/10 al 15/10);
  • 29 novembre - 22 dicembre (test dal 22/11 al 26/11).

 

Corsi INTENSIVI di 18 ore - SUMMER SCHOOL 2021: 

  • 9 agosto (test dal 02/08);

 

Cosa aspetti? Studia la lingua e la cultura senza rinunciare all'immersione nel territorio e nella cultura, a contatto con l'Italia e con gli italiani!



Scrivici per avere altre informazioni alla nostra mail: scuolaitalianostranieri@gmail.com

Se sei uno studente Erasmus, scrivici su: erasmusitastra@unipa.it 

Proroga dei termini per iscriversi al Master in “Teoria, progettazione e didattica dell’italiano come lingua seconda e straniera”

Le domande possono essere presentate entro il 4 febbraio 2020.

Per informazioni scrivere a:
masteritastra@unipa.it
giuseppe.paternostro@unipa.it

Pubblicazione bando Master universitario II livello in "Teoria, progettazione e didattica dell’italiano come lingua seconda e straniera" anno 2019\2020

                     

È stato pubblicato il bando di partecipazione all’edizione 2019/2020 del Master universitario di II livello in “Teoria, progettazione e didattica dell’italiano come lingua seconda e straniera”. Quella di quest’anno sarà la nona edizione.

Un’esperienza che ogni anno si arricchisce di novità e opportunità formative per studenti neo-laureati e insegnanti in servizio. Questa edizione (come già quella dello scorso anno) prevede l’attività didattica in modalità e-learning. Le attività di tirocinio, invece, si svolgeranno come sempre in presenza, presso la Scuola di Lingua italiana per Stranieri, dove i corsisti saranno coinvolti nelle nostre classi e nei corsi di lingua. Il tirocinio si potrà svolgere anche in altre realtà italiane e straniere.

Il master prevede 1500 ore (tra didattica, tirocinio, supervisione, studio individuale) e 60 CFU.

Scadenza 20 gennaio 2020.

Scarica il bando al seguente link: http://www.unipa.it/amministrazione/direzionegenerale/serviziospecialepostlauream/u.o.masterecorsidiperfezionamento/master-di-ii-livello/

Per informazioni scrivere a: masteritastra@unipa.it   / giuseppe.paternostro@unipa.it

Studiare in Cina con borsa di studio. Tutto pronto per la nuova residenza per studenti UniPa

Bilancio ricco per i 28 studenti tornati a luglio dalla residenza 2018



Al via la settima residenza di studio per studenti dell’università di Palermo presso la Sichuan International Studies University- SISU (Chongqing) in Cina). Disponibili 20 borse di studio UniPa e altre borse messe a disposizione dall’Università cinese.

Da oggi e fino al 31 ottobre, quindi, è possibile partecipare al un bando pubblicato sul sito d’Ateno. I selezionati studieranno per un semestre in Cina lingua e grammatica cinese. Il progetto promosso dall'Università di Palermo, Dipartimento di Scienze umansitiche, Scuola di lingua Italiana per Stranieri (ItaStra), ormai da ben 8 anni ha visto un numero sempre crescente di partecipanti.

L’ultima residenza di studio, in ordine di tempo, presso l’Università cinese SISU, si è conclusa a luglio e con un bilancio davvero significativo: 28 studenti UniPa partecipanti; numerose borse di studio; oltre 100 insegnamenti SISU convertiti in insegnamenti UniPa grazie agli esami di profitto superati a Chongqing; diverse attestazioni HSK (lo standard internazionale di conoscenza della lingua cinese) conseguite sempre in Cina durante la residenza.

Anche per questa edizione, quindi, ragazze e ragazzi UniPa rimarranno in Cina per un intero semestre e avranno la possibilità non solo di approfondire la lingua cinese e di partecipare ai vari corsi offerti, ma come afferma la Direttrice Mari D’Agostino  “avranno l’occasione di entrare in contatto con un nuovo mondo e una nuova cultura che  permetterà loro di vivere nuove esperienze”.  

I corsi di cinese che gli studenti italiani seguiranno durante la residenza, una volta tornati saranno convertiti in CFU UniPa.

Ad oggi, sono circa 200 gli studenti coinvolti nella mobilità internazionale Palermo-Chongqing

Scarica qui il bando e gli allegati: http://www.unipa.it/amministrazione/direzionegenerale/serviziospecialeinternazionalizzazione/u.o.programmiedordinamentididatticiinternaz./pis-00001/


La Winter School 2020. Da febbraio, impariamo e insegniamo l'italiano scoprendo l'Italia

La lingua, la cucina, la cultura, il territorio

IMG_8946

 

E' fissato al 10 febbraio l'inizio della Winter School 2020. Una proposta didattica che anche l'anno scorso ha fatto registrare il tutto esaurito.

Pure quest'anno l'italiano sarà insegnato e appreso anche con l'apporto dell'immersione linguistica nel territorio e nalle cultura. Infatti, sono previste escursioni didattiche e laboratori speciali pomeridiani (italiano e cucina e italiano e teatro).

Un corso ha la durata di 40 ore, dal lunedì al venerdì per due settimane.

Le lezioni si svolgeranno al mattino dalle ore 9.30 alle ore 13.30.

Ma oltre alla didattica in aula, condotta con le più innovative e moderne tecniche, ci saranno anche le già citate attività laboratoriali e nel territorio.


OFFERTA DIDATTICA

- Corsi di lingua intensivi

- Laboratori pomeridiani di Italiano & Cucina e Italiano & Fotografia

 

TUTOR

Giovani tutor dell'Università di Palermo accompagneranno gli studenti per tutta la durata dei corsi, anche nelle ore extra-didattiche. Grazie a loro gli studenti potranno sperimentare una immersione totale nella lingua italiana e scoprire Palermo con gli occhi di chi ci vive.

Le attività extradidattiche fanno parte del programma dei corsi interisivi di lingua, e quindi lo studente non dovrà pagare nulla in più

 

DATE E COSTI CORSI INTENSIVI DI LINGUA E CULTURA ITALIANA

- PRIMO MODULO: 

10 - 21 febbraio 2020 (2 SETTIMANE / 40 ORE / 9.30 - 13.30)

 - SECONDO MODULO:

24 febbraio – 6 marzo 2020 (2 SETTIMANE / 40 ORE / 9.30 - 13.30)

 

COSTI

Corso intensivo di due settimane € 200

Corso intensivo + 1 Laboratorio € 260

Laboratorio Italiano & Cucina € 90

Laboratorio Italiano & Fotografia € 90

 

I laboratori saranno attivati con almeno 5 iscritti 


IMG_7680


Dopo la Summer School l'italiano continua...

Ritornano i corsi semi-intensivi di 40 ore


DATE

- 23 settembre/18 ottobre

Test d'ingresso: 17 settembre ore 9.30

- 21 ottobre/15 novembre

Test d'ingresso: 15 ottobre ore 9.30

- 18 novembre/13 dicembre

Test d'ingresso: 12 novembre ore 9,30

 

Durata: 40 ore

Frequenza: 2 o 3 lezioni alla settimana

Durata media delle lezioni: 3 ore

Livelli: tutti i livelli

Costo: €200,00. Sono previste tariffe speciali per studenti Erasmus e studenti UniPa


STUDENTI ERASMUS

Le date sopra indicate valgono anche per gli studenti Erasmus.

Gli studenti Erasmus possono presentare domanda di iscrizione ai corsi inviando, con una email all'indirizzo erasmus@itastra.unipa.it, application form compilata e documento che attesta lo status di studente Erasmus.

La domanda di iscrizione va presentata entro le date di seguito indicate:

14 settembre per il corso che inizia a partire dal 23 settembre 2019

12 ottobre per il corso che inizia a partire dal 21 ottobre

9 novembre per il corso che inizia il 18 novembre 2019

 

 

 

Torna la Summer School di ItaStra - Edizione 2019




ENGLISH VERSION:


Aperte le iscrizioni per i corsi Summer School 2019 della Scuola di Lingua Italiana per Stranieri.

Dal 15 luglio al 13 settembre corsi per tutti i livelli e corsi avanzati di letteratura, grammatica e sociolinguistica dell’Italia contemporanea.

La Summer School unisce studio, arte, cultura, mare, sole e gite nelle località turistiche più belle della Sicilia.


OFFERTA DIDATTICA:

- Corsi di lingua intensivi
- Corsi speciali avanzati (dal 29/7 al 9/8 e dal 19/8 al 30/8)
- Laboratorio pomeridiano di CUCINA (dal 15/07 al 26/07)
 
 

TOUR

Per ogni modulo di due settimane sono previsti:

- 4 TOUR in città;

- 1 GITA in una delle località turistiche più belle della Sicilia.

 

Date e località previste:

Primo Modulo: SABATO 20 LUGLIO --˃ Valle dei Templi (Agrigento) e Scala dei Turchi;

Secondo Modulo: SABATO 3 AGOSTO --˃ Cefalù, visita alla città e spiaggia;

Terzo modulo: SABATO 24 AGOSTO --˃ Saline (Marsala) e spiaggia Stagnone;

Quarto Modulo: SABATO 7 SETTEMBRE --˃ Isola Lachea (Acitrezza, Catania) e spiaggia.

 

TUTOR

Giovani tutor dell'Università di Palermo accompagneranno gli studenti per tutta la durata dei corsi, anche nelle ore extra-didattiche. Grazie a loro gli studenti potranno sperimentare una immeersione totale nella lingua italiana e scoprire Palermo con gli occhi di chi ci vive.

 

DATE E COSTI:

- PRIMO MODULO: 

15 Luglio - 26 Luglio (2 SETTIMANE / 40 ORE / 9.30 - 13.30)

 

- SECONDO MODULO:

29 Luglio - 09 Agosto (2 SETTIMANE / 40 ORE / 9.30 - 13.30)

 

- TERZO MODULO:

19 Agosto - 30 Agosto (2 SETTIMANE / 40 ORE / 9.30 - 13.30)

 

- QUARTO MODULO:

2 Settembre - 13 Settembre (2 SETTIMANE / 40 ORE / 9.30 - 13.30)

 

COSTI:

Corso intensivo di due settimane €200,00

Corso intensivo + laboratorio speciale €290,00/€230,00

 

Laboratorio speciale: Italiano & Cucina €90,00

- Primo Modulo: 15-26 luglio (2 settimane/10 ore/pomeriggio)

 

NOVITÀ SUMMER SCHOOL 2019
WORKSHOP DI SCRITTURA E REDAZIONE MULTIMEDIALE

Laboratorio speciale: Workshop di scrittura tracce – La città e gli sguardi €30,00

Tracce - La città e gli sguardi: le vostre idee su luoghi, lingue e legami
In un breve workshop di 2 incontri pomeridiani (UNO ALLA SETTIMANA di 2 ore e ½ ciascuno) potrete esercitare la forma di scrittura che preferite. Con la guida di insegnanti e tutor, andrete alla scoperta di Palermo e dei suoi abitanti come giornalisti-esploratori. Un'esperienza, viva e vivace, per approfondire la lingua e, contemporaneamente, esplorare Palermo e la sua gente.
I testi realizzati saranno pubblicati nel prossimo numero della rivista di scrittura collettiva Tracce - La città e gli sguardi. 
Gli studenti redattori faranno esperienza di diversi generi testuali: Intervista, Sondaggio, Reportage, Recensione, Poesia, Scrittura creativa, Diario di bordo, Articolo, Recensione, Saggio breve.
Ad affiancare gli studenti redattori i tutor italiani dell'università di Palermo.
Certificato finale incluso.

 

Primo Modulo: 15/07 – 26/07

Secondo Modulo: 29/07 – 09/08

Terzo Modulo: 19/08 – 30/08

Quarto Modulo: 02/09 – 13/09 

 

 

Per INFO e ISCRIZIONI: scuolaitalianostranieri@unipa.itscuolaitalianostranieri@gmail.com

FB page: www.facebook.com/italianLanguageCoursesItastra/

EVENTO: www.facebook.com/events/403461730471891/

Evento ItaStra / MILO DE ANGELIS A PALERMO

Il 28 novembre incontro al Rettorato con il poeta di “Somiglianze”

 

Milo De Angelis il 28 novembre a Palermo, per parlare di poesia e della sua poesia. La giornata letteraria dedicata ad una delle voci più rappresentative della poesia contemporanea si svolgerà a partire dalle ore 17.00 nella Sala delle Capriate dell’Ateneo di Palermo organizzata dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri – ItaStra. L’occasione è la presentazione di uno degli ultimi libri di De Angelis, “La parola data” (Mimesis edizioni), che raccoglie una selezione delle interviste sul tema della poesia rilasciate dal grande poeta nell’ultimo decennio. Nel corso del dibattito, l’attesissimo intervento di Milo De Angelis.

   “La presenza di Milo De Angelis a Palermo e la sua partecipazione a questa giornata organizzata della Scuola di Lingua italiana per Stranieri, ha per noi una duplice valenza –afferma Mari D’Agostino, direttrice ItaStra-. In primo luogo, per una scuola di italiano come la nostra che fonda la sua pratica didattica sulla particolare attenzione al testo, alle sue diverse tipologie e alla gamma delle sue variazioni, ha un grande valore potere ospitare una delle voci più significative della poesia contemporanea. In secondo luogo, riteniamo che l’arte, la poesia, nel loro essere anche forme di narrazione del mondo, possano esercitare una dirompente azione inclusiva, elemento fondante della nostra Scuola che solo durante lo scorso anno  ha coinvolto nelle proprie attività didattiche e formative più di 900 migranti, ragazzi, ragazze e donne provenienti dalle aree più depresse del mondo, e altrettanti studenti europei, americani o di altre zone del pianeta cosiddette più sviluppate economicamente, a Palermo in Erasmus o con altri progetti di mobilità".".

   Dopo i saluti dei rappresentati dell’Ateneo e della direttrice ItaStra Mari D’Agostino, gli interventi dei relatori. Ambra Carta dell’Università di Palermo e Roberto Deidier dell’Università Kore di Enna parleranno dei molteplici aspetti della poetica di De Angelis, proprio a partire dai dialoghi sulla poesia raccolti in “La parola data” e facendo riferimento all’intera opera del poeta di recente pubblicata nella monumentale edizione della collana mondadoriana “Lo specchio”. Nino De Vita, il poeta di Cutusiu, racconterà in chiave biografica e critica la sua frequentazione artistica con Milo De Angelis.

   Ci saranno anche gli interventi di due italianiste cinesi, Yang Lin della Nankai University di Tianjin, che proprio da pochi mesi ha intrapreso un progetto di traduzione delle poesie di De Angelis, e Chen Ying dell’Università SISU di Chongqing, traduttrice di scrittori italiani quali Umberto Eco, Elena Ferrante, Tiziano Scarpa. Proprio con l’Università SISU di Chongqing, l’Università di Palermo e la Scuola ItaStra collaborano da otto anni in progetti ricerca sulla didattica e letteratura e per la mobilità internazionale di studenti e docenti.

L’incontro sarà coordinato da Vincenzo Pinello, docente della Scuola ItaStra, che a partire dai testi di De Angelis, insieme ai suoi studenti cinesi di lingua italiana, ha realizzato un progetto didattico approdato ad un’intervista al poeta, inserita nel libro “La parola data”.

Le letture di Aurora Falcone e degli studenti dell’Università SISU di Chongqing in residenza di studio Palermo puntelleranno gli interventi dei convegnisti.

Il pomeriggio sarà concluso dalla proiezione del docufilm di Viviana Nicodemo “Sulla punta di una matita. Conversazioni con Milo De Angelis” introdotto da Eleonora Lombardo.

 

 Milo De Angelis, l’intera sua opera poetica è pubblicata nella classica collana “Lo Specchio” di Mondadori. Le sue raccolte di poesia: Somiglianze (Guanda 1976), Millimetri (Einaudi 1983), Terra del viso (Mondadori 1985), Distante un padre (Mondadori 1989), Biografia sommaria (Mondadori 1999), Tema dell'addio (Mondadori 2005), Quell'andarsene nel buio dei cortili (Mondadori 2010), Incontri e agguati (Mondadori 2015). Ha pubblicato il racconto lungo La corsa dei mantelli (Guanda 1979 e poi Marcos y Marcos 2011) e un volume di saggi (Poesia e destino, Cappelli, 1982). Nel 2008 è uscito Colloqui sulla poesia e nel 2017 La parola data, dove appaiono le sue principali interviste. Nel 2008 viene pubblicato un volume che raccoglie la sua opera in versi (Poesie, Oscar Mondadori). Ha fondato la rivista letteraria “Niebo” (1977-1980). Ha tradotto dal francese e dalle lingue classiche.


Per approfondire

http://www.unipa.it/Milo-De-Angelis-la-mia-poesia-oltre-la-soglia-del-visibile-e-nellombra-del-mondo-Il-grande-poeta-discute-con-cinque-ragazze-cinesi-che-studiano-lingua-italiana/

Mediterranea - La via di terra a Palermo. ItaStra partecipa con un video-racconto di inclusione

Domenica 28 ottobre ore 11.00 Teatro Politeama

 

Dal 24 al 30 ottobre più di cento uomini e donne, cittadini, artisti, scrittori, musicisti, studenti, professionisti, rappresentanti di enti e associazioni saliranno sui palcoscenici di 9 città italiane – Cagliari, Bologna, Torino, Venezia, Genova, Palermo, Roma, Napoli, Milano, sperando che presto se ne aggiungano altre – per sostenere Mediterranea Saving Humans, la rete civica che sta garantendo la presenza nel Mediterraneo della Mare Jonio: la vedetta di monitoraggio e testimonianza che solca il tratto di mare tra Libia Malta e Italia, perché non si anneghi nel silenzio e nella indifferenza.

A Palermo l’evento Mediterranea - La via di terra si terrà, con il patrocinio del Comune, domenica 28 ottobre alle ore 11:00 al teatro Politeama, uno dei luoghi più importanti per la cultura, l’arte e la musica della città.

Il Teatro ospiterà due ore di letture, musica live, proiezioni video e foto per evocare le migrazioni e, allo stesso tempo, un’idea inclusiva di umanità in mare come in terra.

Apriranno la matinée per introdurre il progetto e il senso di Mediterranea - La via di terra: Alessandra Sciurba, Fausto Melluso, Mariangela di Gangi, Evelina Santangelo, Paola Caridi.

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando porterà il saluto della città.

È previsto un collegamento con la Mare Jonio.

Sul palcoscenico si alterneranno figure che, con grande sensibilità, hanno deciso di aderire in modo volontario e gratuito all’evento. Questo l’elenco: Roberto Alajmo, Vanessa Ambrosecchio, Mario Badagliacca, Letizia Battaglia, Francesco Bellina, Gabrio Bevilacqua, Paola Caridi, Salvatore Cavaleri, Gian Mauro Costa, Marco Damilano, Emma Dante, Mariangela Di Gangi, Serena Ganci, Carmelo Graceffa, ItaStra, Youssif Latif Jarallah, Simona Mafai, Alessio Mamo, Giuseppe Marsala, Fausto Melluso, Giuseppe Milici, Beatrice Monroy, Paola Nicita, Caterina Pasqualino, Santo Piazzese, Vincenzo Pirrotta, Costanza Quatriglio, Isabella Ragonese, Valerio Rizzo, Evelina Santangelo, Alessandra Sciurba, Antonio Sellerio, Olivia Sellerio quartet (Olivia Sellerio, Lino Costa, Paolo Pellegrino, Nicola Negrini), Shobha, Daniele Vicari, e gli studenti del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Palermo.

Responsabili Mediterranea - La Via di Terra Palermo: Evelina Santangelo, Paola Caridi

Aderiscono: ADDIOPIZZO; ARCI PORCO ROSSO; BIBLIOTECA DELLE DONNE E CONSULTORIO GIURIDICO UDIPALERMO; CIDI PALERMO; CLEDU; COORDINAMENTO ANTIVIOLENZA 21LUGLIO; DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE; EMILY; FORUM ANTIRAZZISTA PALERMO; ITASTRA; LE ONDE; MARE MEMORIA VIVA; MOLTIVOLTI; PIÙ DONNE PIÙ PALERMO; ZEN INSIEME.

 

L'apertura del XIV Simposio internazionale LESLLA 2018

“Queste giornate, da oggi fino a Sabato, sono state pensate e progettate due anni fa. In un momento molto diverso da quello attuale non solo per le dimensioni dei flussi migratori che stavano interessando l’Italia e l’Europa, ma anche, e soprattutto, perché di fronte ad essi, prevaleva, in gran parte del nostro Paese e dell’Europa, l’idea che bisognasse anzitutto comprendere, confrontarsi e costruire, accettare le sfide del cambiamento e della innovazione. Che bisognasse mettere in campo testa e cuore, ragione e solidarietà. Oggi noi qui continuiamo a pensare e a costruire, senza farci prendere dallo scoramento e dalla paura” (Mari D'Agostino, Palermo, 03 Ottobre 2018)





Tracce - Rivista di scrittura collettiva interclasse di ItaStra - Edizione 2017-18

L’edizione 2017-18 della rivista TRACCE raccoglie testi realizzati da studenti, tirocinanti-tutor e docenti ItaStra nel corso delle attività didattiche dei corsi estivi di lingua e cultura italiana 2017. Essa si situa tra la Palermo Capitale dei Giovani 2017 e la Palermo Capitale della Cultura 2018. Non potevamo quindi che dedicarla al capoluogo siciliano.
Ci auguriamo che i testi qui presentati possano essere utili anche a coloro che nell’estate 2018 hanno scelto ItaStra e Palermo per studiare l’italiano. Tra le righe di questa rivista avranno modo di “incontrare” e approfondire aspetti della lingua, della cultura e del territorio attraverso gli occhi di chi ha già avuto modo di apprezzarli.
L'esperienza di realizzare nell’arco di una Summer school di italiano una “rivista collettiva interclasse” non è nuova nella storia di ItaStra e, come in passato, anche questa volta è stata molto apprezzata da tutti coloro che hanno potuto viverla, per diverse ragioni: per la sua utilità (“fare” con la lingua scoprendo nuovi aspetti del territorio e della cultura ed entrando in contatto con parlanti nativi); per la motivazione che permette di attivare (scrivere su argomenti legati ai due principali contesti di apprendimento: il “dentro” e il “fuori” della classe di lingua) e non da ultimo, per il divertimento che procura il fatto di attraversare ed esplorare la lingua e la cultura, il territorio e le persone in modo attivo, originale e creativo.
Vi auguriamo quindi buona lettura, dandovi appuntamento al prossimo numero e alla prossima Summer school di lingua e cultura italiana a Palermo e a ItaStra.

SUMMER SCHOOL 2018

                 


Anche quest'anno  la Scuola di Lingua Italiana per Stranieri propone corsi di lingua italiana per tutti i livelli e corsi avanzati di letteratura, grammatica e sociolinguistica dell’Italia contemporanea. 

Dal 16 luglio al 14 settembre torna la Summer School, tra studio della lingua italiana, arte, cultura, mare e sole.

L’offerta linguistica, inoltre, si amplia e completa con laboratori pomeridiani che spaziano dalla cucina alla fotografia (Cucina dal 16/07 al 27/07 e Fotografia dal 30/07 al 10/08 - costo aggiuntivo extra dal corso di lingua).


Gli studenti iscritti, oltre a studiare la lingua italiana, avranno anche la possibilità di vivere delle nuove ed entusiasmanti  esperienze trascorrendo delle piacevoli giornate al mare, di avvicinarsi alla gastronomia del luogo, di fare piccole gite, etc.

 I nostri tutor, studenti madre lingua italiani, accompagneranno i nostri iscritti alla Summer School per tutta la durata dei corsi e faranno conoscere nuovi aspetti della città e della Sicilia.

NB: I corsi si attiveranno al raggiungimento del numero minimo di studenti richiesto per ogni livello; le classi si formeranno dopo il test di ingresso e saranno comunicate tempestivamente agli iscritti.

 

Brochure Italiano


PREZZO:

150 euro 1 modulo di 20 ore in 1 settimana, 300 euro 1 modulo di 40 ORE in 2 settimane


DATE:


-       PRIMO MODULO  (iscrizioni fino al 05/07)

       (PROGRAMMA DI 1 SETTIMANA)     TEST 13/07 -   INIZIO 16/07 -   FINE 20/07  

       (PROGRAMMA DI 2 SETTIMANE)    TEST 13/07 -   INIZIO 16/07 -   FINE 27/07

       

-        SECONDO MODULO  (iscrizioni fino al 19/07)
          
         (PROGRAMMA DI 1 SETTIMANA)     TEST 27/07 - INIZIO 30/07 -  FINE 03/08

        (PROGRAMMA DI 2 SETTIMANE)     TEST 27/07 - INIZIO 30/07 -  FINE 10/08


-       TERZO MODULO 20/08-31/08 (iscrizioni fino al 08/08)

        (PROGRAMMA DI 1 SETTIMANA)  TEST 20/08 -  INIZIO 20/08 -  FINE 24/08

        (PROGRAMMA DI 2 SETTIMANE)  TEST 20/08 -  INIZIO 20/08 -  FINE 31/08


-       QUARTO MODULO 03/09- 14/09 (iscrizioni fino al 23/08)

        (PROGRAMMA DI 1 SETTIMANA)  TEST 31/08 -  INIZIO 03/09 -  FINE 07/09

        (PROGRAMMA DI 2 SETTIMANE)  TEST 31/08 -  INIZIO 03/09 -  FINE 14/09

 

 Per iscriversi  inviare una mail a: scuolaitalianostranieri@gmail.com 

 

 

"Alfabetizzazione e italiano L2. Ricerca, pratiche e politiche dalla scuola al volontariato" PROROGA 15 maggio

PROROGA 15 maggio

Alfabetizzazione e italiano L2. 

Ricerca, pratiche e politiche dalla scuola al volontariato



Palermo, 3 ottobre 2018  (www.leslla2018.it)
La Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ItaStra) organizza una giornata di studi sul tema dell’alfabetizzazione e dell’apprendimento dell’italiano come lingua seconda nella scuola e nel mondo del volontariato.
I termini di presentazione delle proposte sono stati prorogati al 15 maggio.
Vai alla call [link al sito]
Per informazioni: leslla2018@unipa.it

SECONDO MEETING INTERNAZIONALE DI LADECI – LANGUAGE EDUCATION WITHIN DEMOCRATIC CITIZENSHIP EDUCATION (PALERMO, 11-13 APRILE 2018)

SECONDO MEETING INTERNAZIONALE DI LADECI – LANGUAGE EDUCATION WITHIN DEMOCRATIC CITIZENSHIP EDUCATION (PALERMO, 11-13 APRILE 2018)


Si svolgerà a Palermo, dall’11 al 13 aprile, il secondo incontro di LADECI (Language acquisition within democratic citizenship education), un progetto di cooperazione internazionale (Erasmus +, KA2 Cooperation for innovation and exchange of good practices) promosso dal Senatsverwaltung für Bildung, Jugend und Familie di Berlino e che conta tra i suoi partner, oltre alla Scuola di lingua italiana per stranieri di Palermo (ItaStra), la Pädagogische Hochschule Weingarten (Germania), la Stockholms Universitet (Svezia), la University College SydDanmark (Danimarca). 

Per il Programma completo scarica il PDF

            

Studiare Migrando

 

ItaStra sempre più presente sul web con Unicef e CNR: presentata la nuova app Studiare Migrando

 
Inclusione e ricerca scientifica si fondono nel nuovo progetto Studiare Migrando (Unicef/ItaStra/CNR).

L’esperienza didattica sviluppata negli anni dalla Scuola di Lingua Italiana per Stranieri si trasforma oggi in un nuovo prodotto web: l’app Studiare Migrando.

Studiare Migrando – è una piattaforma e-learning rivolta a giovani migranti e rifugiati con l’obiettivo di accompagnarli nell’apprendimento dell’italiano e al contempo delle discipline scolastiche, per superare gli esami di terza media.

Con questa piattaforma ItaStra raggiunge un nuovo traguardo che segue il percorso intrapreso con il progetto Ponti di Parole, “modello didattico” all'avanguardia per l'apprendimento della lingua italiana rivolto a utenti a bassa scolarità (bambini, adolescenti, minori stranieri non accompagnati, migranti adulti) e studiato ad uso di insegnanti, scuole e strutture d’accoglienza con percorsi didattici costituiti da volumi e materiali multimediali perfettamente integrati.

Studiare Migrando nasce da una collaborazione tra la Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ItaStra) dell’Ateneo di Palermo e l’Istituto per le Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) con il supporto del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF).

Attualmente in fase pilota, la piattaforma verrà testata da circa 800 studenti di ItaStra, dei centri di istruzione per adulti (CPIA) siciliani e di alcune comunità di prima e seconda accoglienza.

L’pp è stata presentata martedì 27 marzo 2018 nel complesso monumentale di Palazzo Steri, sede del rettorato dell’Ateneo di Palermo, alla presenza di Fabrizio Micari, Rettore dell’Università di Palermo, Rosa Maria Bottino, Direttrice del Consiglio Nazionale delle Ricerche e Anna Riatti, coordinatrice Paese UNICEF per la risposta alla crisi dei minori migranti e rifugiati in Italia, Mari D'Agostino, direttrice di ItaStra e referente del progetto e Giovanni Fulantelli, responsabile tecnico della piattaforma per il CNR.

 

Il link del video di presentazione:

 
 
 

Marzo con ItaStra

 

La primavera inizia a ItaStra con una settimana di riflessioni tra libri e arte.

Insieme a filosofi, insegnanti, maestri e artisti tratteremo di diritti, istruzione, migrazioni, diversità e arte in 4 incontri che si svolgeranno secondo il seguente calendario:

23 marzo (Sant’Antonino, Aula 101, 16:00-19:00) “Lettere alla scuola: per quale cittadinanza?”. Si rifletterà con l’autore Franco Lorenzoni su scuola, cittadinanza e partecipazione (a cura di CIDI Palermo, con la collaborazione di ItaStra)

24 marzo (Nuvole Incontri d'Arte, 17:00 - 19:00) Presentazione volume e mostra fotografica laboratorio "Di terra di mare di incontri" (a cura di Nuvole incontri d’arte, con la collaborazione di ItaStra) 

26 marzo (Sant’Antonino, Aula Magna, 16:00-19:00). Presentazione libro "Stranieri residenti" di Donatella De Cesare (a cura di ItaStra)

27 marzo (Chiesetta Sant’Antonio Abate, 10:00-12:00/Complesso monumentale Palazzo Steri). Presentazione piattaforma Studiare Migrando (UNICEF/ ItaStra/CNR).

 

14TH ANNUAL SYMPOSIUM LESLLA – LITERACY EDUCATION AND SECOND LANGUAGE LEARNING FOR ADULTS


PEOPLE, LANGUAGES AND LITERACY IN NEW MIGRATION. RESERACH, PRACTICE, AND POLICY. 14TH ANNUAL SYMPOSIUM LESLLA – LITERACY EDUCATION AND SECOND LANGUAGE LEARNING FOR ADULTS (PALERMO, SCUOLA DI LINGUA ITALIANA PER STRANIERI, 4-6 OTTOBRE 2018)


Dal 4 al 6 ottobre 2018, la Scuola di Lingua italiana per Stranieri ospiterà il XIV Simposio internazionale su LESSLA - Literacy Education and Second Language Learning for Adults (www.leslla2018.it).

LESLLA è un forum internazionale e interdisciplinare di ricercatori attivo dal 2005, che si pone come osservatorio permanente sulle modalità e le forme di apprendimento delle lingue seconde da parte degli adulti analfabeti o poco scolarizzati nella propria lingua madre.

Da anni intensamente impegnata nel lavoro di alfabetizzazione dei migranti bassamente scolarizzati e attiva anche sul piano della ricerca su questi temi, la Scuola di Lingua italiana per Stranieri metterà a disposizione la propria esperienza e le proprie strutture per ospitare esperti di tutto il mondo che discuteranno di migrazioni, inclusione, formazione.

Hanno già accettato l’invito a presentare una relazione Jean-Claude Beacco (Université Sorbonne nouvelle Paris 3), Theo Marinis (University of Reading), Martha Young-Scholten (Newcastle University), Massimiliano Spotti (Tilburg University).

Grazie alla presenza di questi e altri autorevoli studiosi in tema di migrazioni, la conferenza sarà un’irrinunciabile occasione di dibattito su un argomento cruciale non solo per la Sicilia, ma per tutta l’Europa, per discutere seriamente di inclusione e formazione.

 

Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è il 30 aprile 2018.

 

Il Simposio sarà preceduto da una Giornata di studi sul tema “Alfabetizzazione e italiano L2. Ricerca, pratiche e politiche dalla scuola a dal volontariato”, che coinvolgerà studiosi, insegnanti e volontari e che avrà particolare focus sulla didattica e le proposte editoriali.


Call for papers 


Contatti: leslla2018@unipa.it  

 


Tribunale Permanente dei Popoli - Sessione di Palermo (18-20 dicembre 2017)

I docenti e i collaboratori della Scuola di Lingua Italiana per Stranieri (ItaStra) dell’Ateneo di Palermo aderiscono convintamente alla Sessione del Tribunale Permanente dei Popoli “Le violazioni dei diritti delle persone migranti e rifugiate e la loro impunità", che si terrà a Palermo dal 18 al 20 dicembre, e parteciperanno con i loro studenti, ritenendo l’evento di particolare importanza per la lotta per l’affermazione dei diritti umani.


L’ordine del discorso sulle migrazioni. Manipolazioni fra politica, storia e diritto all’informazione

 

Nell'ambito delle iniziative di avvicinamento alla sessione del "Tribunale permanente dei Popoli", che si terrà a Palermo dal 18 al 20 dicembre del 2017, il 15 dicembre a S. Antonino si svolgerà un laboratorio da 3 CFU da convalidare fra le attività formativa a scelta dello studente, dal titolo: "L’ordine del discorso sulle migrazioni. Manipolazioni fra politica, storia e diritto all’informazione"

 Il laboratorio, della durata di 20 ore, è rivolto agli studenti dei corsi di laurea L20 in Scienze della comunicazione per i media e le istituzioni e Scienze della comunicazione per le culture e le arti e della L37 (Sviluppo economico e cooperazione internazionale – Sviluppo economico, cooperazione internazionale e migrazioni). Oltre alle sedute del Tribunale, il laboratorio prevede una giornata preparatoria, che si svolgerà venerdì 15 dicembre nella sede della Scuola di lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo (complesso di S. Antonino). Il seminario di apertura ha l’obiettivo di affrontare, da punti di vista diversi, uno dei temi sottesi alla sessione palermitana del Tribunale dei Popoli, ossia quello della manipolazione del discorso pubblico sulle migrazioni. Tale manipolazione, che coinvolge non soltanto il mondo politico ma anche quello dell’informazione, pare negli ultimi tempi (come mostrano le polemiche sui soccorsi in mare dei migranti da parte delle ONG) sconfinare nella distorsione dei fatti allo scopo di trasformare il fenomeno migratorio in un fenomeno legato alla sicurezza sociale più che ai diritti umani.

Numero massimo di partecipanti previsti: 50

 

Per iscriversi, scrivere a giuseppe.paternostro@unipa.it e in copia salvatore.squillaci@unipa.it

 

Per il programma completo scraica il pdf: L'ordine del discorso sulle migrazioni

BOOK-SHARING - FORMAZIONE (PALERMO, 21-22 NOVEMBRE 2017)

BOOK-SHARING - FORMAZIONE (PALERMO, 21-22 NOVEMBRE 2017)


(foto tratta dal sito internet http://www.mikhulutrust.org)


ItaStra ospiterà il 21 e il 22 novembre un programma di formazione rivolto a operatori e docenti che lavorano con bambini di età compresa tra i 12 e 60 mesi. Il corso, tenuto da Peter J. Cooper e Lynne Murray (University of Reading, UK; Stellenbosch University, South Africa), introdurrà un gruppo ristretto di formandi al book-sharing, un programma che mira a introdurre i bambini a un contatto precoce con il libro per meglio prepararli all’ingresso a scuola (http://www.mikhulutrust.org/programmes/).

Ampiamente sperimentato in diversi paesi, il book sharing propone un'interazione stimolante e ricca tra un adulto e un bambino (tipicamente, madre e figlio) su un libro illustrato. Piuttosto che leggere un testo ad un ascoltatore passivo, il programma coinvolge attivamente il bambino nella conversazione sul contenuto dell'immagine, collegandolo all’esperienza e incoraggiandone la curiosità e la capacità di pensare. Questo modello di condivisione pratica rappresenta, secondo i formatori, un modo efficace di sostenere lo sviluppo linguistico e cognitivo del bambino. Si tratta, inoltre, di un'esperienza emotiva arricchente e gratificante sia per il bambino che per l'adulto.

Il corso coinvolgerà alcune coppie di mamme e bambini di diversa età e sarà rivolto a un gruppo ristretto di formandi, che lo sperimenteranno nei propri contesti di lavoro nel periodo immediatamente successivo. A questo primo incontro farà seguito, nei prossimi mesi, una sessione di follow-up durante la quale i formandi potranno confrontare e approfondire i risultati della propria pratica di book sharing con i due formatori.

Il corso è gratuito e si svolgerà in inglese.

All'evento sarà presente un facilitatore italiano.

Sono aperte le iscrizioni (max 10 persone).

Contatti: egle.mocciaro@unipa.it


Scarica il programma

TRIBUNALE DEI POPOLI

PER I DIRITTI DEI MIGRANTI

 

COMUNICATO STAMPA CON RICHIESTA DI DIFFUSIONE

IL TRIBUNALE DEI POPOLI convocato a Palermo sulle responsabilità nei crimini commessi contro il popolo migrante da Governo italiano e UE.
CONFERENZA STAMPA LUNEDì 13 novembre ore 12.00 presso il Centro Santa Chiara
Apprendiamo che, mentre tante donne, tanti bambini e tanti uomini vengono torturati o lasciati morire nelle carceri libiche, annegano nel Mediterraneo, o raggiungono le coste italiane già senza vita, il Ministro degli interni, Marco Minniti, viene invitato a Palermo da La Repubblica, a discutere di migrazioni e accoglienza, durante una festa.
Noi crediamo, invece, che il Governo italiano, qui rappresentato dal Ministro Minniti, e l’Unione europea, debbano essere convocate in ben altre sedi, per accertare le responsabilità nei crimini commessi contro il popolo dei migranti.
Comunichiamo al Ministro Minniti che le organizzazioni siciliane firmatarie hanno convocato il Tribunale Permanente dei Popoli per aprire una indagine sui crimini in cui il governo italiano è coinvolto nell'ambito delle recenti politiche fondate sugli accordi coi paesi di origine e transito dei migranti, espressione della politica delle frontiere dettata dall'Unione europea.
Si tratta di crimini e responsabilità complesse ma dimostrabili che sentiamo il dovere di indagare adesso. Per questo abbiamo fatto richiesta al Tribunale Permanente dei Popoli di realizzare, nell'ambito della Sessione sui diritti delle persone migranti e rifugiate, inaugurata a Barcellona nel mese di luglio 2017, una sessione sulle politiche di frontiera promosse dal governo italiano.
La sessione si terrà dal 18 al 20 dicembre 2017 a Palermo, capitale della cultura dell'accoglienza. In questa occasione testimoni ed esperti sono chiamati a presentare le loro analisi e prove alla giuria internazionale convocata da questo Tribunale.
Per lanciare questa importantissima iniziativa convochiamo una conferenza stampa lunedì 13 novembre alle ore 12.00 presso il Centro Santa Chiara.
Il Tribunale Permanente dei Popoli (TPP) è una istituzione fondata nel 1979 da Lelio Basso, come strumento di visibilità e presa di parola per quei popoli vittime di violazioni dei diritti fondamentali enunciati nella Dichiarazione Universale dei Diritti dei Popoli (Algeri, 1976), marginalizzati dal diritto internazionale, che con i suoi esperti da tutto il mondo esaminando cause e modalità di tali violazioni, denuncia all'opinione pubblica mondiale i loro autori.
Rete di associazioni per il TPP
per adesioni e contatti: palermotpp@gmail.com
Associazioni promotrici:
Addio Pizzo - Palermo
ARCI Sicilia
Arci Porco Rosso
Arte Migrante – Palermo
Associazione ADDUMA avvocati
Associazione contro le discriminazioni razziali Noureddine Adnane
Associazione Diritti e Frontiere – ADIF
Associazione Giocherenda
Associazione Handala
Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione – Palermo
Associazione “Pellegrino della terra” Onlus
Associazione PRO.VI.DE-Regina della Pace onlus –
Associazione Pluralia - Palermo
Borderline Sicilia
Caritas di Palermo-Aarea Mondialità
Casa della Cultura Araba - Al QUDS
Centro Astalli Palermo
Centro Diaconale La Noce – Istituto Valdese
Centro Italiano Aiuti all'Infanzia/CIAI Palermo
Centro Salesiano Santa Chiara
Clinica Legale per i Diritti Umani- Cledu
Comitato Antirazzista Cobas Palermo
Cooperazione Internazionale Sud Sud - CISS
Coordinamento Antitratta di Palermo
Emmaus Palermo Onlus
Forum Antirazzista Palermo
Istituto di Formazione Politica “Pedro Arrupe” – Centro Studi Sociali
Laici Missionari Comboniani
Libera – Palermo
La Migration sportello immigrati Lgbti
L'Altro Diritto Sicilia
Mediterraneo Antirazzista
Missionari Comboniani Palermo
Moltivolti
Movimento Internazionale della Riconciliazione/ MIR - Palermo
Osservatorio Migrazioni
Per esempio Onlus
ROMpiamo i pregiudizi
Refugees Welcome Gruppo territoriale Palermo
Ufficio Migranti - CGIL Palermo  
 

 

 

TANTISSIME RICHIESTE DI STUDENTI UNIPA PER STUDIARE IN CINA

Ancora successo per il progetto di mobilità internazionale curato da ItaStra

Studenti cina

 

Sessantaquattro studenti dell’Università di Palermo iscritti a diversi corsi di studio sono pronti ad andare in Cina a studiare cinese. Destinazione è la città di Chongqing, megalopoli di 32 milioni di abitanti, il più grande e tra i più importanti centri urbani cinesi. Gli studenti hanno partecipato alla selezione bandita anche quest’anno dall’Ateneo palermitano che rientra in un accordo di collaborazione con la Sichuan International Studies University  (SISU) che ha sede per l’appunto a Chongqing.

I primi trenta di loro, selezionati con un colloquio motivazionale e la valutazione dei titoli, si aggiudicheranno altrettante borse di studio di 3 mila euro ciascuna messe a disposizione dall’Ateneo di Palermo. Altre borse di studio saranno bandite per loro dall’Università SISU nel corso della residenza di studio.

La collaborazione tra i due Atenei, iniziata nel 2012, ha già attivato un’intensa mobilità internazionale di docenti e studenti oltre a una ricchissima serie di attività nel settore della ricerca e della formazione che in sei anni ha legato due mondi in apparenza lontani ma in realtà molto vicini. Infatti, ogni anno, non solo decine di studenti di Palermo raggiungono la megalopoli dell’“impero celeste”, ma anche da Chongqing una nutrita delegazione di studenti cinesi arriva a Palermo per studiare sia alla Scuola di Lingua italiana per Stranieri, sia seguendo i corsi regolari universitari. Inoltre compilano la tesi di laurea a Palermo seguiti da un relatore dell’Ateneo UniPa. In questo semestre sono 18 gli studenti cinesi della SISU che si trovano nel capoluogo siciliano e i numeri complessivi della mobilità sull’asse Palermo-Chongqing parlano di oltre 200 studenti coinvolti nella mobilità internazionale.

“Il successo della collaborazione con l’università SISU – dichiara Mari D’Agostino, referente UniPa dell’accordo e direttrice della Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ItaStra)- è il frutto di anni di impegno durante i quali abbiamo progettato e messo in pratica un modello che mette al centro lo studente e che lo accompagna e lo  segue praticamente ogni giorno del suo percorso, tenendo conto di tutti gli aspetti, da quelli didattici culturali e formativi a quelli affettivi e umani”.

Deciso il ruolo svolto dell’Ateneo di Palermo che rivolge una grande attenzione al progetto di mobilità. Lo scorso anno sono state 15 le borse di studio previste dal bando, quest’anno praticamente raddoppiate.

Intanto, proprio poche settimane fa, hanno fatto rientro a Palermo i sedici studenti UniPa che sono stati in residenza lo scorso semestre alla SISU di Chongqing. Tutti, oltre a partecipare a numerose attività culturali delle quali abbiamo parlato nei giorni scorsi in queste pagine, hanno superato gli esami di profitto già convertiti in insegnamenti e crediti formativi UniPa. Inoltre, hanno conseguito le borse di studio di mille, 2 mila o 3 mila yuan bandite dall’Università SISU. Molti di loro hanno conseguito la certificazione HSK, lo standard internazionale di conoscenza della lingua cinese.

Un importante patrimonio di lingua e cultura che sarà raccolto dai loro colleghi pronti per questa esperienza.

 

 

Nuove borse di studio UNIPA per studiare in Cina. Scadenza il 27 ottobre 2017

Continua la mobilità targata Università di Palermo e ItaStra

        


 (Una delle 16 studentesse UniPa in residenza di studio all’Università SISU di Chongqing lo scorso semestre durante una delle attività extra-accademiche)
 

L'Università di Palermo indice il nuovo bando per l’erogazione di borse di studio per gli studenti che vogliono arricchire il proprio percorso linguistico e umano con un'importante esperienza in Cina.

Destinazione: la città metropolitana di Chongqing, la più grande megalopoli del continente asiatico.

Dopo il successo della residenza appena conclusasi alla quale hanno partecipato 16 studenti iscritti a UniPa, anche quest’anno infatti, l’Ateneo palermitano offre ai suoi studenti la possibilità di trascorrere il secondo semestre del corrente anno accademico presso la Sichuan International Studies University - SISU (Chongqing) per studiare cinese. Tutto questo grazie all’accordo di collaborazione tra le due università attivo da 6 anni.

Il bando di selezione è promosso nell’ambito del Programma “DOPPIO TITOLO E PIS” A.A. 2017/ 2018 del quale la Direttrice della Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ItaStra), Mari D’Agostino è referente per UniPa.

Trenta i posti disponibili per gli studenti UniPa di tutti i Corsi di Studio. L’Ateneo di Palermo assegnerà anche delle borse di studio destinate a coprire interamente le spese di mobilità. Le domande di candidatura dovranno essere presentate entro il 27 ottobre secondo le modalità previste dal bando pubblicato nell'Albo ufficiale di Ateneo e nel sito di ItaStra (bando).

Gli studenti potranno così avvicinarsi alla lingua e alla cultura cinese e acquisire CFU che verranno riconosciuti dall’Ateneo di Palermo.  

Il viaggio in Cina degli studenti UniPa, dunque, continua anche quest’anno, rafforzando sempre di più la collaborazione che va avanti da tempo tra la Scuola di Lingua Italiana per Stranieri e la Sisu.

L’accordo internazionale tra le due Università ha già prodotto importanti risultati, consentendo sia agli studenti cinesi di trascorrere un periodo di studio e soggiorno a Palermo sia agli studenti Unipa di approfondire i propri studi presso l’Università asiatica, la quale mette a disposizione ulteriori borse integrative per facilitare la loro permanenza in Cina.

Durante la residenza appena conclusasi, infatti, l’Università di Chongqing ha erogato a tutti i 16 nostri studenti borse di studio in base alla media dei voti degli esami intermedi da loro sostenuti.  Inoltre molti di loro hanno conseguito la certificazione HSK, standard internazionale di conoscenza della lingua cinese.

Durante la residenza a Chongqing appena conclusasi, gli studenti dell’Università di Palermo hanno avuto l’opportunità di incontrare e praticare la lingua cinese, anche grazie alle tante attività organizzate per loro dall’Università SISU. Tra queste vanno ricordate la competizione canora in italiano rivolta agli studenti cinesi nell'auditorium del campus dell’Univesrità; la realizzazione di uno spot pubblicitario della SISU e diverse interviste e conferenze su arte, cultura e cibo italiani; l’organizzazione di un seminario di storia con confronti tra le varie epoche d'Italia e Cina e tanti viaggi in giro per la Cina tra Pechino, Shanghai, Xi'an, Chengdu e la provincia dell' Hubei, con scalata del Grand Canyon di Enshi (montagna alta 1800 m).

Per maggiori informazioni gli studenti interessati potranno rivolgersi alla segreteria ItaStra, sita a Piazza S.Antonino, 1.


Scarica qui il bando, l'allegato A, l'allegato B


Visualizza album foto residenza secondo semestre 2016/2017


LADECI – Language acquisition within democratic citizenship education

LADECI – Language acquisition within democratic citizenship education

Nel prossimo triennio, ItaStra parteciperà a LADECI – Language acquisition within democratic citizenship education, un programma europeo (Erasmus +, KA2 Cooperation for innovation and exchange of good practices) che ha come capofila il Senatsverwaltung für Bildung, Jugend und Familie (Dipartimento per l’educazione, la gioventù e la famiglia) di Berlino e annovera tra i suoi partner, oltre all’ateneo palermitano, la Pädagogische Hochschule Weingarten (Germania), la Stockholms Universitet (Svezia), la University College SydDanmark (Danimarca).

Il progetto nasce dalla necessità di affrontare adeguatamente la sfida posta ai sistemi educativi europei dalla presenza di nuovi gruppi di apprendenti, multiculturali e multilingui, legati alle nuove forme di migrazione che coinvolgono l’Europa. Si tratta, in particolare, di includere nei sistemi scolastici e formativi un numero crescente di individui con background assai diversificati sul piano linguistico, culturale, sociale e politico, una parte non marginale dei quali patisce traumi di vario tipo, quali quelli causati dalla fuga dalla guerra, da abusi o da povertà estrema.   L’attenzione è soprattutto focalizzata sulla formazione in servizio per gli insegnanti, allo scopo di sostenerli nell’affrontare alcune di queste sfide. Intrecciando corsi di lingua ed educazione alla cittadinanza democratica, la partnership svilupperà quindi moduli di formazione per migliorare la capacità degli insegnanti di creare e condurre azioni didattiche modernamente concepite, orientate a gruppi multiculturali e multilingui e in grado di promuovere le competenze linguistiche degli studenti all’interno di un ambiente di apprendimento costruttivo nel quale praticare l’esercizio della gestione democratica dei conflitti e delle differenze.

Il primo incontro tra i partner di LADECI si terrà a Berlino dall’8 al 10 novembre prossimi. Una delegazione di ItaStra esporrà i percorsi di formazione dei docenti che la vedono coinvolta ormai da anni, sia attraverso il Master in “Teoria, progettazione e didattica dell’italiano come lingua seconda e straniera” (www.masteritalianostranieri.com), sia come formazione in servizio per docenti e operatori del territorio (http://www.unipa.it/strutture/scuolaitalianastranieri/fami/), che ha avuto tra i suoi frutti più rilevante la costruzione di un manuale per apprendenti con basso livello di scolarizzazione, Ponti di parole. Percorso integrato multimediale di lingua italiana per apprendenti adulti dai più bassi livelli di scolarità (www.pontidiparole.it)


pdf

Docenti svedesi in visita a ItaStra per uno scambio di pratiche e idee


I docenti dell’Università di Göteborg, Qarin Franker e Tommaso Milani, e dell’Università di Stoccolma, Inger Lindberg e Karin Sandwall in visita ad Itastra il 25 e il 27 settembre 2017 per uno scambio di idee e buone pratiche didattiche sull’esperienze dell’alfabetizzazione.

Ecco il programma delle due giornate: From Sweden to Palermo

Progetto FAMI: Nuovo corso di italiano di livello A2

Nell'ambito del progetto FAMI: "La forza della lingua. Percorsi di inclusione per soggetti fragili", co-finanziato dal FAMI 2014 – 2020,  è in partenza un nuovo corso di apprendimento della lingua italiana di livello A2, rivolto a Cittadini extracomunitari regolarmente presenti a Palermo, appartenenti a categorie fragili.

Il corso si svolgerà dal 29 settembre al 27 ottobre nei giorni di lunedì, mercoldì e venerdì ed è GRATUITO. 

Alla fine del corso gli studenti potranno altresì partecipare gratuitamente agli esami di certificazione internazionale di conoscenza della lingua italiana CILS.

Per informazioni o iscrizioni: chiamate allo 091/23899255, inviate una mail all'indirizzo: itastrafami@gmail.com, venite presso il nostro ufficio a piazza Sant'Antonino 1


Progetto FAMI: in partenza corsi di italiano di livello A1 per sole donne

Nell'ambito del progetto "La forza della lingua. Percorsi di inclusione per soggetti fragili", co-finanziato dal FAMI 2014 – 2020,  sono IN PARTENZA dal mese di ottobre due corsi di lingua italiana di livello A1 e formazione civica riservati soltanto a donne che per motivi culturali preferiscono frequentare corsi femminili.

A questi corsi viene all’occorrenza abbinato un servizio gratuito di babysitting per permettere anche alle mamme con bambini in età prescolare di partecipare.

Chi fosse interessato ad iscriversi può mettersi in contatto con noi al più presto telefonando al numero: 091/23899255, mandando una mail all'indirizzo: itastrafami@gmail.com o venendo al nostro ufficio a piazza Sant'Antonino 1.

 

 

Seminario Internazionale "Language in global migration: policies and practices of inclusion" (ProLanguage Meeting), 14-16 settembre 2017