Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scuola di lingua italiana per stranieri

Un ponte tra le università di Palermo e di Rosario con il seminario "Lingue di minoranza e politiche linguistiche in Argentina"

24-ott-2013

Importante momento di confronto nell’ambito del progetto di collaborazione didattica e scientifica fra l’Università di Rosario (Argentina) el’Università di Palermo.

Martedìpomeriggio, al Polididattico, un'aula gremita di studenti ha infatti partecipato alla conferenza "Lingue di minoranza e politiche linguistiche in Argentina" tenuta da Liliana Perez e Patricia Rogeri, Visiting Professor dell’Università argentina ed esperte dipolitica linguistica.

La relazione delle studiose è stata centrata sul rapporto fra costruzione del modello unilingue e centralista dello Stato argentino e il processo immigratorio che in pochi decenni ha completamente mutato il volto dello stato latinoamericano. Nei primi decenni del secolo scorso, infatti, quasi un terzo della popolazione argentina era di recente e recentissima immigrazione. La relazione fra lingua enazione si definisce in questo contesto, in cui si rafforza fortemente il valore simbolico della lingua spagnola come fattore di identità collettiva per giungere al modello di stato uniculturale e unilingue ancora in vigore.

La conferenza e le altre attività didattiche delle docenti argentine fanno parte di un ampio progetto di collaborazione che ha visto una sua prima fase presso l’Università di Rosario con lezioni eseminari da parte dei docenti di Linguistica italiana dell’Ateneo di Palermo e che proseguirà con ulteriori momenti di scambio di studenti e docenti nel 2014. Ulteriori iniziative sono inoltre incantiere nel quadro dei processi di internazionalizzazione del nostro Ateneo.

argentina