Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2199 - DISCIPLINE DELLE ARTI,DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

2199 - DISCIPLINE DELLE ARTI,DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO


Sede: PALERMO
Anni attivi: I,II,III
Classe: L-3

COORDINATORE: SALVATORE TEDESCO

Corso di Laurea in Discipline delle arti della musica e dello spettacolo

Il corso di studi si propone di fornire una solida preparazione di base sul dibattito teorico, la produzione e la mediazione nel campo della letteratura, delle arti visive, della musica, delle pratiche del teatro e dello spettacolo cinematografico e multimediale nella contemporaneità. A questo fine, lo studio tematico dei differenti linguaggi e forme di produzione artistica e fruizione nella contemporaneità riguarderà il dibattito relativo alla produzione letteraria italiana contemporanea, il dibattito teorico e la produzione novecentesche e contemporanee nel campo delle arti visive, lo spettacolo e la cultura teatrale moderne e contemporanee, la cultura musicale e la sua strumentazione tecnica di base e articolazione storica, il cinema e la produzione multimediale; a tale elaborazione tematica si affianca l'elaborazione di adeguati strumenti ermeneutici, sulla base dell'intento per cui il riferimento alla "contemporaneità" non configura certo una astratta e alla fine asfittica limitazione cronologica, ma piuttosto il modo in cui di volta in volta nel nostro presente si organizza la produzione, la mediazione e il dibattito teorico e critico sulle pratiche artistiche; e ciò tanto dal punto di vista tecnico, da quello della mediazione tecnologica, disegnativo-progettuale, da quello dell'elaborazione dei differenti linguaggi, modi e codici disciplinari e della definizione di tali ambiti, quanto dal punto di vista dell'investimento teorico, immaginativo, valoriale. In questa direzione, una funzione strategica viene riconosciuta anche allo studio del mito e delle rappresentazioni culturali dell'antichità, in ragione delle riformulazioni cui di volta in volta dà luogo quel patrimonio tematico e metodico. Per il conseguimento dei fini predetti, si realizza inoltre un significativo investimento teorico nel campo dell'estetica e della teoria delle arti, della teoria del linguaggio e della semiotica delle arti, della storia economica e sociale, degli studi sociali e pedagogici. Su queste basi progettuali, il corso di studi articola un impianto condiviso da tutti gli indirizzi di competenze che, insieme ai requisiti di base ministeriali, includeranno i fondamenti stessi del progetto proposto, con particolare riferimento alla forte caratterizzazione assicurata dai saperi informatici e dal disegno architettonico, e dalle competenze teoriche, critiche e metodologiche. Il corso si articola in quattro curricula, che associano al detto impianto di base competenze curriculari specifiche negli ambiti delle arti figurative e della storia dell'arte, della musica, dello spettacolo teatrale, cinematografico e multimediale, ed infine nell'ambito della recitazione e delle professioni della scena.

News

Bacheca