Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Cosa ne pensano gli editori del deposito negli archivi istituzionali?

28-nov-2017

Dopo un’iniziale fase di perplessità, oggi un buon numero di editori di riviste (il 70 % degli editori internazionali) consente una qualche forma di archiviazione nei depositi istituzionali (preprint, postprint, pdf editoriale). Molti editori non permettono il deposito della versione editoriale (pdf dell’editore), ma generalmente consentono l’autoarchiviazione del preprint dell’autore non referato o della bozza già referata ma ancora priva del layout dell’editore; talvolta gli editori possono chiedere una posticipazione nell’autoarchiviazione (embargo da 6 a 18 mesi) per salvaguardare gli interessi economici. Prima di autoarchiviare un articolo già pubblicato con un editore occorre verificarne la politica editoriale.