Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Unipa confermata nel direttivo del Consorzio Universitario Italiano per l'Argentina

8-mag-2015

L’Università di Palermo, confermata fra le università consorziate, nell’organo direttivo del Consorzio Interuniversitario Italiano per l’Argentina (CUIA) di cui fanno parte 27 atenei. L’elezione tra i cinque atenei del direttivo si è svolta nel corso delle giornate argentine del Consorzio che si sono tenute dal 9 al 24 aprile 2015. Questa è la terza edizione che vede il nostro ateneo come partecipante attivo. “Dal suo ingresso nel CUIA – dichiara il delegato del Rettore per i rapporti con il CUIA, prof. Fabio Caradonna del Dipartimento Stebicef - l’Ateneo di Palermo, è passato da una sola partecipazione del 2013 a tre nel 2014 e a sette contributi nel 2015, sia in ambito delle scienze di base, applicate che umanistiche. Infatti quest’anno il contingente italiano ha annoverato 3 presenze fisiche a Buenos Aires provenienti da Palermo”. Durante le giornate, il 13 aprile, si è svolto un seminario su "Derechos Humanos, Derecho Financiero y Derecho Tributario" presso l'Università di Buenos Aires (UBA) al quale hanno partecipato la prof. Daria Coppa e il dr. Cristian Billardi, Dottorando di Ricerca del Dottorato in "Diritti umani: tutela, evoluzione e limiti", vincitore della borsa di mobilità erogata dal CUIA per un periodo di ricerca in Argentina. Il 16 Aprile, ospiti della “Universidad de la Matanza” si è svolto il workshop della scuola di Bioscienze e Biotecnologie con 12 esposizioni di cui 5 provenienti da ricercatori della nostra università. Il 17 aprile si è altresì svolto un importante incontro sui Programmi di internazionalizzazione delle Università Europee presso la Legislatura Porteña de la Ciudad Autónoma de Buenos Aires, durante il quale sono state diffuse le iniziative dell'Ateneo di Palermo.  Il CUIA, pur non finanziando attualmente idee progettuali, è però una piattaforma in cui in maniera agevolata si possono intessere collaborazioni fra ricercatori italiani ed argentini: essere consorziati con il CUIA quindi rappresenta una risorsa dal momento che, tramite un’azione di censimento, il prof. Caradonna ha appurato l’esistenza, ad oggi, di 13 rapporti di collaborazione fra docenti di UNIPA e colleghi argentini in tutte le aree del sapere. Da pochi giorni, fra l’altro, il consorzio CUIA si è dotato di un “fund raiser”, un esperto scientifico e manageriale con il quale si mira ad attrarre finanziamenti da destinare a futuri progetti di ricerca finanziati dal CUIA alle università consorziate. Le giornate argentine 2015 del CUIA sono state molto proficue: sono stati presi i primi contatti con Universidad de la Matanza per un dottorato in cotutela in ambito scientifico, nonché con il Ministerio Público de la Defensa de la Ciudad Autónoma De Buenos Aires ai fini della stipula di un Accordo di cooperazione per lo svolgimento di attività di ricerca in materia di Diritti umani. Vari incontri istituzionali resi possibili dalla rete argentina del CUIA, hanno raccolto alcune disponibilità: il sottosegretario all’istruzione argentino ha promesso sostegni al consorzio per la mobilità fra studenti e docenti dei due paesi ed anche l’ambasciata italiana a Buenos Aires ha manifestato interesse per l’attività del CUIA.