Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Perché autoarchiviare il mio lavoro scientifico nell’archivio istituzionale (IRIS UniPA) può aumentare la visibilità e quindi l’impatto della mia ricerca?

31-mag-2018

L’autoarchiviazione nell’archivio istituzionale prevede una sincronizzazione automatica nel sito docente LoginMIUR, quindi l’inserimento dei propri prodotti in IRIS UniPA ha una doppia valenza: da un lato far valere i propri prodotti per le diverse valutazioni effettuate dall’ANVUR periodicamente sulla produzione scientifica risultante in LoginMIUR; dall’altro favorire la disseminazione dei risultati della ricerca scientifica svolta dagli autori di Ateneo, grazie ad una ampia visibilità e quindi ad una maggiore probabilità di essere citati.

Per saperne di più su IRIS UniPA, consulta sul sito del Settore Servizi per la ricerca e diffusione della conoscenza scientifica, alla sezione “Per chi pubblica”, la pagina Introduzione a IRIS UniPA.

La visibilità di IRIS UniPA sul web è garantita, a livello internazionale, tramite la sua compatibilità con il protocollo OAI-PMH che garantisce l’esposizione dei metadati associati ai prodotti verso i maggiori motori di ricerca specializzati. I dati di IRIS UniPA sono costantemente importati nell’indice BASE.

Si tratta di uno dei motori di ricerca più voluminosi del mondo soprattutto per risorse web accademiche. BASE fornisce oltre 100 milioni di documenti provenienti da più di 5.000 fonti, ed è in continua crescita. È possibile accedere gratuitamente ai testi completi di circa il 60% dei documenti indicizzati (Open Access). BASE è un fornitore di servizi OAI registrato. BASE è gestita dalla Bielefeld University Library, in Germania. BASE indicizza i metadati di tutti i tipi di risorse accademiche rilevanti - riviste, archivi istituzionali, collezioni digitali ecc. - che forniscono un'interfaccia OAI e utilizzano OAI-PMH per fornire il loro contenuto. . I gestori di database possono integrare l'indice BASE nella loro infrastruttura locale (ad esempio meta search engines, cataloghi di libreria); nel caso dell’Università di Palermo, l’indice Base è uno degli indici su cui viene effettuata la ricerca di materiale accademico da parte di Unipa Discovery Service. Inoltre tutti gli utenti di biblioteche nel mondo che utilizzano un discovery service che contiene l’indice BASE hanno la possibilità di reperire anche risorse di UniPA archiviate in IRIS UniPA, favorendone la disseminazione.

Il Settore Servizi per la ricerca e diffusione della conoscenza scientifica monitora costantemente la possibilità di registrare il nostro repository negli indici bibliografici internazionali più importanti.

Avvisi e News

Eventi

gen 29

Le voci dei libri - III incontro

11:30

Biblioteca di Antichistica, Ed. 12, Campus universitario di viale delle Scienze

Tutti gli eventi Eventi passati