Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

I siti Simua che aderiscono alle “Vie dei tesori”

13-ott-2017

Anche quest’anno l’Ateneo palermitano offre il suo patrimonio artistico-monumentale alla città di Palermo, nell’ambito della manifestazione Le Vie dei Tesori. “Ad oggi il SiMuA è al primo posto come complesso di siti più visitati nel corso dei primi due fine settimane delle Vie dei Tesori – afferma il Direttore SiMuA Paolo inglese - e l'Orto Botanico è secondo assoluto. E' un bel successo che continua a premiare la nostra Università, madre del progetto creato per il nostro bicentenario”.

Tante le novità di quest’anno. La più significativa è sicuramente la nuova veste del Sistema Museale d’Ateneo (SIMUA) che, in maniera organica, coordina e promuove la ricchezza dell’Università di Palermo. Dal Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi, sede di attività di recupero, e restauro di motori, meccanismi, apparecchiature scientifiche, tra cui uno dei soli cinque esemplari rimasti del velivolo storico Fiat G.59, http://www.leviedeitesori.com/listing/museo-dei-motori-dei-meccanismi/.

All’Orto Botanico, fondato nel 1795, luogo ricco di espressioni di flore diverse, intercalate da edifici storici progettati da Dufourny e da Giachery, http://www.leviedeitesori.com/listing/orto-botanico/.

Passando per il Museo di Zoologia ‘P. Doderlein’, fondato nel 1863 da P. Doderlein, sede di allestimenti di oltre 8000 esemplari animali, e, da quest’anno, di una preziosa collezione di volumi storici, risalenti alla seconda metà del 1500, http://www.leviedeitesori.com/listing/museo-di-zoologia-doderlein/.

Senza dimenticare i Siti di interesse. La Fossa della Garofala fu parte dell’elegante parco di Luigi Filippo d’Orléans, oggi anche luogo anche di sperimentazione e ricerca,

http://www.leviedeitesori.com/listing/fossa-della-garofala

Il Complesso Monumentale del Convento di S. Antonino, ex convento francescano situato nei pressi della stazione centrale, ospita un mulino storico del tardo Ottocento, http://www.leviedeitesori.com/listing/mulino-di-santantonino/

La Cripta delle Reepentite, nel convento cinquecentesco di Santa Maria la Grazia, ancora integra nella sua originale bellezza, http://www.leviedeitesori.com/listing/cripta-repentite/.

L’Oratorio dei Falegnami, preziosa Cappella, è la ricostruzione dell’oratorio, ricca di stucchi e affreschi di grande pregio, http://www.leviedeitesori.com/listing/cappella-falegnami/.

La Chiesa S. Antonio Abate, piccola ed elegante cappella dedicata a Sant’Antonio Abate, eremita e fondatore del monachesimo orientale,

http://www.leviedeitesori.com/listing/chiesa-santantonio-abate/.

La Sala delle Verifiche, restituita all’uso nel 2017, era la sala dove le merci destinate ad essere importate o esportate venivano verificate e misurate http://www.leviedeitesori.com/listing/sala-delle-verifiche/.

Orari di apertura: Orto botanico: venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 17.30 escluso l’ultimo week end (27-28-29 ottobre)

Fossa della Garofala: sabato e domenica dalle 10 alle 18. ultimo weekend 17.

Cripta delle repentite: sabato e domenica dalle 10 alle 18.

Cappella dei falegnami: sabato e domenica dalle 10 alle 18.

Mulino di Sant’Antonino: sabato e domenica dalle 10 alle 18.

Sala delle Verifiche: sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre dalle 10 alle 18.00

Museo dei motori e dei meccanismi: venerdì 13, sabato 14 e domenica 15, venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 dalle 10 alle 18.

Museo di Zoologia “Doderlein”: tutti i venerdì, sabato e domenica, dalle 10 alle 18.