Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Comitato di Bioetica dell’Università di Palermo

Presentazione

L’Università degli Studi di Palermo ha istituito il Comitato di Bioetica, quale organismo costituito e composto secondo criteri di indipendenza e multidisciplinarità, con il fine di salvaguardare i diritti, la dignità, l’integrità e il benessere degli esseri umani coinvolti in programmi e progetti di ricerca.

L’istituzione del Comitato è stata deliberata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta n. 08.01 del 17 settembre 2019 e dal Senato Accademico nella seduta n. 08.01 del 01 ottobre 2019 con il relativo Regolamento/Istituzione, emanato con il Decreto Rettorale n. 3267 del 09 ottobre 2019.

I componenti del Comitato, per il triennio 2020/2022, nominati con i Decreti Rettorali n. 1044 del 01 aprile 2020 e n. 1127 del 16 aprile 2020, sono:

  

  • Prof. Vito Di Marco, professore ordinario del Dipartimento di Promozione della Salute, Materno-Infantile, di Medicina Interna e Specialistica di Eccellenza “G. D’Alessandro”, Settore Clinico, Presidente del Comitato;
  • Prof.ssa Marianna Alesi, professore ordinario del Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione, Settore della Metodologia della ricerca, vice Presidente del Comitato;
  • Prof.ssa Alice Pugliese, professore associato del Dipartimento di Scienze Umanistiche, Settore Bioetico;
  • Prof. Marco Brigaglia, professore associato del Dipartimento di Giurisprudenza, Settore Giuridico;
  • Prof. Pietro Perconti, professore ordinario del Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali dell’Università di Messina, Esperto Esterno del Settore Etico.

 

Il Comitato esercita le seguenti funzioni:

  • esamina, su richiesta dei Responsabili di progetti di ricerca, di enti convenzionati e partecipati nell’ambito di attività di ricerca, i profili bioetici dei progetti di ricerca;
  • esprime le valutazioni necessarie sulle richieste provenienti da istituzioni nazionali, comunitarie o internazionali;
  • promuove la riflessione, la formazione e la discussione, sia pubblica, sia all’interno della comunità universitaria, per favorire lo sviluppo di una sensibilità bioetica, attraverso seminari, dibattiti e gruppi di studio, al fine di incoraggiare la consapevolezza relativa alle implicazioni etiche delle attività di ricerca, coordinandosi eventualmente con i Dipartimenti di Ateneo aventi competenza in materia di bioetica.

 

Il Comitato esamina le ricerche che prevedono la sperimentazione su volontari umani condotta al di fuori di un contesto clinico assistenziale e ogni altra sperimentazione per la quale sia esplicitamente richiesto il parere di un Comitato di Bioetica non clinico.

Inoltre, il Comitato di Bioetica è pronto a collaborare in iniziative culturali e didattiche che hanno un interesse nell’ambito della bioetica.

Il parere può essere richiesto al Comitato con domanda, indirizzata al Presidente, tramite la segreteria tecnica, utilizzando i moduli disponibili nella pagina Modulistica.

La richiesta di parere sarà esaminata nella prima seduta utile. Il calendario delle sedute del Comitato è visionabile nella pagina Calendario sedute.

Il parere sarà espresso dal Comitato entro trenta giorni dalla richiesta e comunicato al richiedente entro dieci giorni.

 

 

Il Presidente del Comitato

Prof Vito Di Marco