Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2054 - SCIENZE DELLA FORMAZIONE CONTINUA

Ufficio Tirocini

                                                                                                                                            

Tirocini_IMG_1_6998

Ufficio Tirocini

Palazzina Wurth

Sig.ra Antonella Teresi

Tel. 091 238 99576

 

Indicazioni svolgimento Tirocini emergenza Covid-19

Tirocinio Curriculare

 

Svolgimento tirocinio Dipartimento SPPEFF - nota 1 aprile 2020  

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI

Il corso di laurea magistrale LM-57 nel percorso formativo prevede dei laboratori con specifiche finalità professionalizzanti.

I laboratori attivati all’interno sono i seguenti:

LAB. PROGETTAZIONE INTERVENTI PSICOSOCIALI                                        6  CFU     Prof. Giuseppe Mannino

LAB. PEDAGOGIA DELLA CORPOREITÀ                                                           6  CFU    Prof.ssa Elena Mignosi 

LAB. GESTIONE DINAMICA DEI GRUPPI DI LAVORIO IN AMBITO EDUCATIVO  6  CFU     Prof. Gioacchino Lavanco

LAB. EMPOWERMENT FAMILIARE                                                                    6  CFU    Prof.ssa Cinzia Novara   

All’interno di tutti i laboratori viene utilizzata una metodologia che permette la partecipazione attiva degli studenti, l’apprendimento dall’esperienza e dalla
riflessione sull’esperienza. 
Proprio per questo, la dimensione di gruppo è uno degli assetti di lavoro privilegiati.
Le informazioni teoriche fanno da cornice o vengono proposte in termini di approfondimento/sistematizzazione in seguito alla riflessione sull’esperienza.
Il rapporto circolare tra teoria ed esperienza, centrato su processi induttivi che mettono in gioco i partecipanti  e consentono l’acquisizione di conoscenze e
di competenze a partire da sé, attivano apprendimenti significativi che coinvolgono il piano personale, il piano professionale ed il piano metacognitivo. Tali piani si intrecciano e sono di fondamentali per  per futuri formatori e  “formatori di formatori”. 

Nello specifico:

Il  Laboratorio di EMPOWERMENT FAMILIARE utilizza  tecniche di didattica attiva come segue:
- role playng, simulazioni, analisi di casi, video proiezioni con a seguire riflessione critica 
- ospita n el corso della lezione due testimonial: nell’ultimo semestre la dott. Maria De Las Palma (università di Malaga) sui temi di famiglie migranti e MSNA;
Dott.ssa Iva Marino, criminologa, sui temi delle famiglie conflittuali.
- infine la valutazione prevede una discussione guidata di gruppo, e non una prova in itinere in quanto per i laboratori si dà idoneità e non voto in trentesi
  
Il  Laboratorio di PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI PSICOSOCIALI viene svolto  per 1/3 attraversi lezioni frontali teorico/metodologiche introduttive per verificare che tutti gli allievi partano da una base teorica e metodologica comune, poi  per 2/3  in assetto laboratoriale cooperativo, attraverso esercitazioni in aula su materiali relativi alla progettazione;
viene quindi fatta ipotizzare la stesura di un progetto di intervento e, in seguito, viene simulata la presentazione del progetto in un portale regionale o europeo e viene proposta una sua  valutazione tra pari.  Tra la parte teorica e la parte pratica del laboratorio, viene invitato un esperto di progettazione europea per introdurre i sistemi informatizzati di foundrising e crowfounding, in modo da favorire  la possibile interazione con esperti del settore della progettazione o leader nella realizzazione di progetti.

Il  Laboratorio di PEDAGOGIA DELLA CORPOREITÀ, utilizza tecniche e modalità mutuate dalla Danza Movimento Terapia per favorire la consapevolezza di se’ in termini psico-corporei, per sviluppare le capacità di osservazione e di auto osservazione e sviluppare le conoscenze e le competenze relativamente alla comunicazione non verbale ed alla conduzione delle attività in contesti formativi diversi attraverso l’utilizzazione di  più linguaggi espressivo-comunicativi. Parallelamente pone attenzione agli aspetti creativi e relazionali ed alla dimensione di gruppo. 
La metodologia utilizzata è centrata sull’alternanza di esperienze espressivo motorie e grafico-pittoriche (individuali, a coppie e in piccoli gruppi) ed approfondimenti teorici e metodologici a partire dalle attività di volta in volta proposte.
Nel corso degli ultimi incontri di laboratorio gli studenti effettuano anche esperienze di conduzione in prima persona che vengono valutate in gruppo.
Nell’ultimo incontro, infine, compilano un questionario a domande aperte e chiuse di valutazione del corso.
Per  la valutazione gli studenti consegnano alla docente  una relazione individuale che contiene una cornice teorica relativa ai temi affrontati ed il diario di bordo del percorso laboratoriale, con osservazioni sia sul piano personale che professionale. Infine, in sede di esami, presentano al gruppo un power point (elaborato singolarmente o a coppie) in cui ripercorrono la propria esperienza laboratoriale  ed esplicitano i propri apprendimenti e le proprie riflessioni".