Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2035 - INGEGNERIA INFORMATICA

Consultazione Stakeholders

Consultazione con le organizzazioni rappresentative - a livello nazionale e internazionale - della produzione di beni e servizi, delle professioni
(Consultazioni successive) 

[QUADRO A1.b SUA-CdS]


Il corso di laurea magistrale in ingegneria informatica è stato ritenuto in linea con la legislazione vigente, di elevato profilo culturale e pienamente rispondente alle esigenze professionali e socio-economiche del territorio dalle organizzazioni rappresentative nel mondo della produzione, dei servizi e delle professioni nel corso di un incontro svoltosi nel 2008 presso la allora Facoltà di Ingegneria ai sensi dell'art. 11, comma 4 del D.M. 270/2004, sulla proposta di istituzione dei Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale della Facoltà di Ingegneria per gli anni accademici successivi.

Inoltre, il Coordinatore fa parte del Gruppo nazionale di Ingegneria Informatica (GII), che si occupa di organizzare, coordinare e promuovere le attività scientifiche e didattiche dei docenti e ricercatori inquadrati nel Settore Scientifico Disciplinare ING-INF/05. Con cadenza biennale, il GII organizza degli incontri, cui il coordinatore partecipa personalmente o inviando un proprio delegato, con l’obiettivo di effettuare un’analisi comparativa dell’offerta formativa su base nazionale e coordinare i programmi dei corsi di studio, al fine di valorizzare la figura dell’ingegnere informatico.

A partire dal 2016 l'Ateneo ha reso disponibile un nuovo questionario per la consultazione del mondo della produzione, dei servizi e delle professioni al fine di recepire la domanda di formazione e meglio focalizzare le funzioni in un contesto di lavoro e le competenze verso le quali l'allievo viene preparato.
Il dipartimento di riferimento, negli ambiti di interesse dei corsi di studio ad esso afferenti, cura la realizzazione di un database contenente le informazioni di contatto relative ad aziende, enti, ordini professionali e organizzazioni di categoria.

Tra i soggetti portatori di interesse a titolo di esempio si trovano associazioni di categoria (Ordine degli Ingegneri, Confindustria, Camera di Commercio), aziende che si occupano della gestione dei servizi informatici per le Pubbliche Amministrazioni (Sispi, Sicilia e-Servizi), aziende ICT di ambito nazionale e internazionale (Vodafone, TIM, Engineering, Avanade, Wincor Nixdorf, Italtel), aziende ICT a carattere locale (Arancia ICT, Delisa Sud, ELMI Software).

A questo insieme di soggetti viene somministrato un questionario, anche in collaborazione con il dipartimento di riferimento, ed i risultati sono aggregati a livello di corso di studio.
Il questionario consultabile in allegato consente ai portatori di interesse la valutazione del percorso formativo, degli obiettivi formativi del corso di studi e delle abilità/competenze da esso fornite. Inoltre il questionario ha anche ampio spazio per i suggerimenti e le richieste di competenze specifiche e permette di comprendere quali siano gli orientamenti futuri in termini di competenze e funzioni richieste.
L'invito alla compilazione del questionario è inviato ai portatori di interesse con cadenza annuale in corrispondenza della conclusione dell'ultima sessione di esami di laurea di ciascun anno accademico.

La consultazione è avvenuta anche attraverso una iniziativa organizzata a livello del dipartimento di riferimento del corso di studi che ha visto coinvolte le aziende del database sopracitato le quali sono state invitate ad un incontro con la commissione del dipartimento costituita dal direttore, dal delegato alla didattica e dai coordinatori dei corsi di studio. Nel corso di tale giornata, organizzata a partire da maggio 2016 con cadenza che si prevede biennale, ciascun coordinatore presenta il proprio corso di studi fornendo tutte le informazioni utili al dibattito che segue e da cui potranno scaturire tutti i suggerimenti dei portatori di interesse.

Le risultanze delle suddette consultazioni sono consultabili sul sito del dipartimento di riferimento a partire dal 2016. Inoltre, tutta la documentazione relativa alle consultazioni è disponibile su apposita directory del cloud di Ateneo dedicata al CdS.

Questionario consultazione stakeholdersVerbale dell'incontro a cura del Dipartimento di Riferimento

Verbale dell'incontro a cura del Dipartimento di Riferimento