Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Offerta Formativa 2015/16

TIPOLOGIE DI ESONERO

Sono esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione e dei contributi: 

1)    studenti vincitori o idonei della borsa di studio ERSU, che appartengano alla classe contributiva zero, in possesso dei crediti formativi universitari corrispondenti a quelli chiesti dall’ERSU e con una media dei voti pari a 24;

2)    studenti con documentata disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o di invalidità pari o superiore al sessantasei per cento;

3)    studenti stranieri beneficiari di borsa di studio annuale del Governo italiano nell'ambito dei programmi di cooperazione allo sviluppo e degli accordi intergovernativi culturali e scientifici e dei relativi programmi esecutivi. Negli anni accademici successivi al primo, l'esonero è condizionato al rinnovo della borsa di studio dal parte del Ministero degli affari esteri, nonché al rispetto dei requisiti di merito di cui all'articolo 8, comma 2, d.lgs. 68/2012, preventivamente comunicati dall'Università o dall'istituzione di alta formazione artistica, musicale e coreutica al Ministero degli affari esteri;

4)    studenti costretti ad interrompere gli studi a causa di infermità gravi e prolungate debitamente certificate sono esonerati dal pagamento di tasse e contributi universitari, limitatamente a tale periodo, che non dovrà essere comunque inferiore a sei mesi.

L' infermità dovrà essere certificata da un'istituzione pubblica e, poiché la ratio della concessione dell'esonero sta nell'impossibilità da parte dello studente di seguire l'attività didattica, alla quale è correlato il contributo di Ateneo, per il periodo in cui il richiedente versa in stato di infermità, comunque non inferiore ad un semestre, egli non potrà compiere alcun atto relativo alla propria carriera universitaria.

5)    studenti figli dei beneficiari di pensione di inabilità, orfani di guerra, figli di mutilati ed invalidi di guerra, di lavoro, di servizio, che si trovino in condizione economica disagiata nelle classi di contribuzione zero, 1, 2 e 3.

6)    studenti figli di vittima della mafia, dichiarati tali secondo le norme di legge e studenti figli di vittime del raket, in condizioni in condizione economica disagiata appartenenti alle classi di contribuzione zero, 1, 2 e 3.

PREMIALITÀ

Sono state approvate dagli Organi di governo le seguenti premialità:

  1. studenti   che si immatricolano ad un Corso di Laurea o di Laurea Magistrale a ciclo unico ed hanno un voto di diploma compreso tra 98 e 100: restituzione del contributo di partecipazione al test di ingresso al Corso di Studio al quale si sono immatricolati;
  2. studenti   che si immatricolano ad un Corso di Laurea o di Laurea Magistrale a ciclo unico ed hanno un voto di diploma pari a 100 e sono appartenenti alle classi ISEE 0, 1, 2, 3, 4 e 5: restituzione sia del contributo di partecipazione al test di ingresso al Corso di Studio al quale si sono immatricolati sia della seconda rata delle tasse e dei contributi per l’immatricolazione; 
  3. studenti   appartenenti alle classi ISEE 0, 1, 2, 3, 4 e 5 che si iscrivono al primo anno di una Laurea Magistrale presso l'Ateneo di Palermo e si sono laureati entro la durata legale del loro corso di studi con una votazione compresa tra 105 a 110 e lode: restituzione del contributo di Ateneo per l’iscrizione;
  4. studenti che si immatricolano ad un corso di Laurea Magistrale dell'Ateneo di Palermo, che appartengano alle classi ISEE 0, 1, 2, 3, 4 e 5 e abbiano conseguito il titolo di accesso presso  altri Atenei italiani: restituzione del contributo di Ateneo per l’iscrizione.
  5. Rimborso della II rata del contributo di Ateneo, nell'ambito delle disponibilità previste nel bilancio di previsione, agli studenti  che abbiano sostenuto, nell'a.a. precedente tutti gli esami previsti nel loro piano di studi o devono al più sostenere o ottenere la convalida di un solo insegnamento entro il 10 marzo dell’a.a. in corso (per convalida di insegnamento si intende anche quella di altre attività formative - tipologia F) e si laureino entro la prima sessione ordinaria estiva, presentando domanda di laurea entro il 20 maggio. La richiesta di rimborso dovrà essere presentata entro il 30 novembre.

Gli interessati dovranno presentare entro il 31 gennaio 2016, la richiesta di rimborso presso l’ufficio “Rimborso tasse e premialità studenti” delle Segreterie Studenti, sito in Viale delle Scienze – edificio 3, allegando il MAV originale di pagamento del contributo di partecipazione al test di accesso. 

Per ulteriori info:http://www.unipa.it/amministrazione/area1/ssp10/rimborso_tasse.html