Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

VQR - Valutazione della Qualità della Ricerca

1-gen-1970

La procedura di Valutazione della Qualità della Ricerca VQR consiste nella valutazione dei risultati della ricerca scientifica prodotta dalle Università italiane Statali e non Statali, dagli Enti di Ricerca pubblici vigilati dal MIUR e da altri soggetti pubblici e privati che svolgono attività di ricerca.

Il sistema di Valutazione della Qualità della Ricerca rientra tra i compiti dell’ANVUR, l’Agenzia Nazionale per la Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca, che sovraintende al sistema pubblico nazionale di valutazione della qualità delle Università e degli Enti di ricerca. L’ANVUR cura la valutazione esterna della qualità delle attività universitarie e degli Enti di ricerca destinatari di finanziamenti pubblici e indirizza le attività dei Nuclei di valutazione. Infine, valuta l’efficacia e l’efficienza dei programmi pubblici di finanziamento e di incentivazione alle attività di ricerca e innovazione.

A valutare la qualità della Ricerca sono i GEV, Gruppi di Esperti della Valutazione (GEV) composti da Esperti italiani e stranieri selezionati e sorteggiati specificatamente.

La VQR è importante perché gli indicatori che determinano il calcolo della VQR premiano le Università capaci di eccellere nella ricerca e quelle che favoriscono la crescita professionale anche attraverso l’inserimento in organico di nuovi docenti eccellenti nelle loro attività di ricerca scientifica e perché i risultati della VQR concorrono a determinare la ripartizione della parte premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO).

Per maggiori informazioni: www.anvur.it