Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Tirocinio Open Data presso il Comune di Palermo

19-apr-2017

Da un recente sondaggio online realizzato dal Comune di Palermo (febbraio 2017) per avviare il processo di narrazione di Palermo Capitale italiana dei Giovani 2017, sono state raccolte oltre 300 adesioni provenienti per lo più da Associazioni locali che operano nei campi del volontariato, multiculturalità e inclusione sociale, orti urbani, turismo creativo, sport, tecnologie e cultura digitale applicate a diversi settori, cooperazione internazionale, arti (musica, danza,..), ecc.

Il modulo del sondaggio ha chiesto: 1) di specificare il campo di attività, 2) di esprimere in sintesi con che tipo di propositività si intende condividere per arricchire il processo di narrazione di Capitale dei Giovani 2017.

E’ nata quindi la necessità di creare database di conoscenza delle centinaia di Associazioni operanti in un territorio , un database nei quali ogni Associazione si censisce autonomamente con policy prestabilite, inserendo ogni dettaglio delle propria attività e della propria conoscenza ed una piattaforma collaborativa che basandosi sul database alimentata dal mondo associazionistico, permette al contesto geografico locale ma anche internazionale di:

1) far conoscere la rete dei creativi e dei soggetti che fanno cose nel territorio;

2) di generare connessioni con soggetti di altri ambiti geografici per future collaborazioni permettendo così contaminazioni professionali;

3) comunicare con un unico strumento online le iniziative culturali e artistiche che prendono vita ogni giorno nei vari angoli della città.

Obiettivo quindi: progettare e sviluppare una piattaforma digitale per attività di data entry e data visualization per raccogliere, gestire e comunicare i dati delle attività in campo culturale nel contesto del titolo di Palermo Capitale italiana dei Giovani 2017. Una vetrina per la città, attraverso cui comunicare le attività direttamente da chi le organizza e realizza.

Tale attività potrà essere sviluppata in tre monenti:

1) Realizzazione di un modello anche attraverso strumenti di Google per la condivisione delle informazione

2) Progettazione e Realizzazione del Database e trasformazione dei dat raccolti in formato Open in modo che la comunità dei sviluppatori possano facilmente creare App con essi

3) Progettazione e Realizzazione della Realizzazione della  piattaforma collaborativa 

Tale attività potrà essere sviluppata nell'ambito di un tirocinio curriculare e nell'ambito di una tesi.

Per info. rivolgersi al Prof. Biagio Lenzitti o al Prof. Davide Taibi