Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Tirocinio Curriculare in modalità "smart working"

30-mar-2020

Come è noto a tutti gli studenti, il Rettore ha sospeso ogni didattica in presenza fino al 3 aprile, quindi questa disposizione si applica anche a tutti i tirocini. Tuttavia, in ragione del fatto che tale sospensione - qualora la situazione sanitaria del paese non dovesse migliorare - potrebbe essere mantenuta anche per un periodo più ampio, si invitano gli studenti a valutare - di concerto con le aziende dove pensano di realizzare il proprio tirocinio - la possibilità di avviare tale tirocinio in modalità smart working.

Svolgere un tirocinio in modalità smart working significa che:

  • il tutor aziendale deve provvedere a fornire giornalmente al tirocinante il materiale di lavoro e le relative istruzioni tramite e-mail o altro mezzo di comunicazione e deve interagire con lo/a stesso/a attraverso gli strumenti telematici di cui entrambi dispongono. sia il tirocinante che il tutor aziendale dovranno preoccuparsi di indicare esplicitamente nel libretto delle presenze che l'attività di ogni singola giornata è stata svolta in modalità smart working. In assenza di tale esplicita indicazione, le giornate ricomprese nel periodo di sospensione deciso dal Rettore non potranno essere riconosciute.
  • Dal momento che qualunque comportamento non in linea con quanto previsto dai decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri del nostro paese e del Rettore dell'Ateneo di Palermo sono espressamente vietati, tutte le attività implicate nella progettazione e realizzazione di tale tirocinio dovranno essere svolte senza mai uscire dalla propria abitazione.



Procedure operative per avvio di un tirocinio curriculare in modalità smart working

  1. Il tirocinante contatta telematicamente il tutor aziendale e chiede se l'azienda è disponibile ad avviare il tirocinio in modalità smart working
  2. se la risposta è positiva, il tutor aziendale deve effettuare le procedure ordinarie previste per l'avvio del tirocinio attraverso la piattaforma Almalaurea, avendo contestualmente cura di inviare per mail alla dott.ssa Bonanno (o alla dott.ssa Lucchese per il corso LM-47), all'indirizzo didatticadems@unipa.it, una dichiarazione di disponibilità a lavorare in modalità smart working, secondo lo schema riportato in allegato 1; Nell'oggetto della mail occorre indicare il corso di studi del Tirocinante.
  3. il tutor aziendale dovrà compilare il progetto formativo di concerto (telematicamente) con il tirocinante e il tutor universitario;
  4. il tutor aziendale dovrà stampare il progetto formativo in PDF, firmarlo, scansionarlo e inviarlo per mail al tirocinante;
  5. il tirocinante dovrà stampare il progetto formativo che ha ricevuto dal tutor aziendale, firmarlo, scansionarlo e reinviarlo al tutor aziendale;
  6. il tutor aziendale dovrà caricare il progetto formativo firmato da entrambi (tutor e tirocinante) sulla piattaforma Almalaurea;
  7. il tirocinante dovrà contattare telematicamente la dott.ssa Bonanno (o la dott.ssa Lucchese per il corso LM-47) per ricevere informazioni su come presentare la domanda di ammissione al tirocinio
  8. il tirocinante dovrà contattare telematicamente la dott.ssa Bonanno (o la dott.ssa Lucchese per il corso LM-47) per ricevere informazioni su come ricevere il libretto di tirocinio e gestire le firme sul libretto
  9. il tutor aziendale deve provvedere a fornire giornalmente al tirocinante il materiale di lavoro e le relative istruzioni tramite e-mail o altro mezzo di comunicazione e deve interagire con lo/a stesso/a attraverso gli strumenti telematici di cui entrambi dispongono.
  10. sarà cura sia del tirocinante sia del tutor aziendale preoccuparsi di indicare esplicitamente nel libretto delle presenze che l'attività di ogni singola giornata è stata svolta in modalità smart working. In assenza di tale esplicita indicazione, le giornate ricomprese nel periodo di sospensione deciso dal Rettore non potranno essere riconosciute.
  11. concluso il tirocinio, il tirocinante dovrà contattare telematicamente la dott.ssa Bonanno (o la dott.ssa Lucchese per il corso LM-47) per ricevere informazioni sulle procedure di chiusura del tirocinio

 

Per i tirocinanti che devono proseguire in modalità smart working un tirocinio già avviato, bisognerà tenere in conto la procedura dal punto 8) in poi.


Si sottolinea ulteriormente che tutte le attività - sia amministrative che didattiche - connesse alla progettazione e realizzazione del tirocinio devono essere svolte dagli studenti e dai tutor universitari sempre in modalità smart working.