Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Statistica Economica (secs-s/03 - 13/d2)

31-lug-2014

Cosa è, cosa studia e quali sono i temi della Statistica Economica?

La disciplina, individuata normativamente con il settore scientifico siglato SECS-S/03 (area 13/D2), è classificata all'interno del gruppo delle discipline economiche e statistiche. Ad essa afferiscono i docenti inquadrati concorsualmente nel medesimo settore, i quali, peraltro, possono svolgere qualsiasi corso sia inquadrato nella disciplina. Tuttavia, le denominazioni dei corsi possono differire dal più generico "statistica economica", che affronta in termini relativamente generali una serie di temi tipici del settore, a denominazioni più specifiche come "statistica aziendale", "analisi di mercato", "controllo della qualità", "metodi statistici di comportamento economico", etc, che affrontano alcuni temi in modo più esteso e dettagliato.

In base all'allegato B del D.M.4.10.2000, la Statistica Economica è descritta come di seguito:

"Il settore si incentra sulla misurazione ed analisi statistica dei fenomeni economici latamente intese: dalla misura di grandezze e di sistemi di grandezze economiche (contabilità nazionale), all’analisi della dinamica e alle previsioni economiche, alla stima e verifica di modelli di comportamenti economici, alla valutazione di politiche. Elaborazione di sistemi e modelli di riferimento, progettazione e gestione di sistemi di dati e indicatori economici, sviluppo e impiego di appropriati metodi statistici per lo studio empirico-quantitativo del comportamento economico, in chiave sezionale, spaziale e temporale costituiscono elementi fondanti del settore, ai vari livelli (dal micro al macroeconomico). Specifica attenzione viene riservata anche alle analisi di mercato, alla gestione e alle decisioni aziendali, con particolare riguardo al controllo statistico e alla valutazione della qualità dei prodotti e dei servizi".

In altre parole, il settore comprende l’attività scientifica e didattico formativa nell’ambito di ricerca dello sviluppo e dell’impiego di appropriati metodi statistici per la misurazione e l'analisi empirica dei fenomeni economici nei diversi ambiti: macroeconomico, microeconomico, finanziario e aziendale. Tra i principali campi di indagine rientrano: la misura di grandezze e di sistemi di grandezze economiche (con particolare riferimento alla contabilità nazionale e ai suoi sviluppi in chiave di conti satellite, anche su fenomeni sociali e ambientali), l'analisi e la previsione delle serie storiche economiche e finanziarie, l'analisi di dati economici longitudinali, l'analisi statistica territoriale di fenomeni economici, la stima e la verifica di modelli econometrici dei comportamenti economici, le analisi statistiche per le decisioni in ambito aziendale, il disegno e la valutazione dell'impatto di politiche pubbliche, la misurazione e la gestione del rischio nei mercati finanziari e creditizi, le analisi di mercato, il controllo statistico e la valutazione della qualità di prodotti e servizi.

Evidentemente, la Statistica Economica ha una forte relazione con la Statistica, l'Economia e l'Econometria per quanto le pecularietà rendono la disciplina priva di affinità con altri settori.