Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scienza + web 2.0 = SCIENZA 2.0

10-apr-2014


I vantaggi del web collaborativo per la scienza


Internet e Scienza costituiscono da sempre un binomio inscindibile perché la rete è strumento privilegiato per la comunicazione dei risultati della ricerca scientifica.


L’avvento e la massiccia diffusione del web sociale sta producendo un vero e proprio rinnovamento del metodo scientifico e il vantaggio maggiore che i ricercatori avvertono risiede nella condivisione, che è concetto cardine della filosofia 2.0: i social media  facilitano e ampliano enormemente la collaborazione tra scienziati con evidenti ricadute sulla produzione dei risultati.


Le piattaforme online e gratuite di web sociale collaborativo messe a disposizione della comunità scientifica abbattono le pareti fisiche dei centri di ricerca e consentono allo scienziato di condividere e discutere protocolli di ricerca, esperimenti, risultati e insuccessi con colleghi da tutto il mondo all’interno di laboratori virtuali. I vantaggi dell’ampliata collaborazione sono evidenti perché maggiori scambi e cooperazione possono condurre a risultati migliori e più rapidi.


Il web scientifico sociale, con la mole di informazione immessa in rete, genera, poi, nuove forme di raccolta e analisi di grosse quantità di dati che richiedono di rinnovare le dinamiche per l’organizzazione del lavoro attraverso strumenti di social bookmarking e di research management.


Un grande beneficio viene dalle applicazioni 2.0 anche alla presentazione e alla diffusione dei risultati della ricerca, che sfruttano nuove forme di pubblicazione "open" (riviste e archivi OA, licenze Creative commons, etc.) e modalità multimediali di divulgazione dei prodotti scientifici tramite videoclip, immagini, etc.