Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

SEMINARIO / Sport contro il razzismo

25-ott-2019

“Non c'è posto per il razzismo nel calcio. Non c'è posto per il razzismo da nessuna parte. “ con questa frase Mohammed Salah, calciatore del Liverpool ha commentato gli episodi di razzismo che il calciatore del Napoli Kalidou Koulibaly ha subito in Italia.

Il seminario “Sport contro il razzismo” organizzato da Culturama in collaborazione con MattoCuraPazzo e  l’UDU Palermo - Unione degli Universitari tratterà il tema del razzismo nello sport e come, si possono superare le barriere razziali, attraverso il racconto e l’esperienza del Progetto Taekwondo Migrante e dell’ASD EXTRA che ha aiutato l’integrazione nel nostro paese di giovani Extracomunitari grazie allo sport.

Si parlerà inoltre degli aspetti psicologici del razzismo come espressione di pregiudizi che vengono generalizzati e strumentalizzati allo scopo di danneggiare un individuo facendo parte di un gruppo etnico svantaggiato.

Interverranno:

  • Ambra Gentile, dottoranda presso l’Università degli Studi di Palermo;
  • Antonio Palma, coordinatore del CdS di Scienze dell’Attività Motorie e Sportive;
  • Matteo Barcellona e Moussa Koulibaly, Matteo organizzatore del progetto Taekwondo Migrante, un progetto che negli anni è diventato un esempio di integrazione e convivenza tra due realtà (italiani- stranieri), con l’obiettivo di abbattere le barriere socio-culturali radicate nel modo di pensare, tutto questo attraverso il taekwondo;
  • Giuseppe Giordano e Abdollah Jnidat, Allenatore e Vice allenatore dell’ASD EXTRA  una squadra di calcio che aggrega circa 60 giovani migranti, rappresentanti di oltre 10 paesi che vivono a Palermo.

 

Verrà attribuito 0,5 CFU agli studenti di Scienze Motorie.

Form d’iscrizione: https://forms.gle/QNKw3pQghsCEVbdc9


I referenti per il seminario sono:

  • Antonio Indelicato 334 2617981;
  • Riccardo Alessi 327 8238408;
  • Noemi Cottone 329 8553269.