Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Progetto “Botteghe di mestiere e dell'Innovazione”

22-feb-2016

L’Università degli Studi di Palermo intende attivare i tirocini previsti nel bando “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione”, promosso da Italia Lavoro, ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Obiettivo del progetto è quello di promuovere e diffondere l’uso di dispositivi e strumenti per favorire la formazione on the job e l’inserimento occupazionale di giovani che si trovino nello stato di disoccupazione/inoccupazione, attraverso la trasmissione di conoscenze specialistiche.
I percorsi formativi (stage) avranno una durata di sei mesi ed i tirocinanti, giovani disoccupati/inoccupati di  età compresa fra i 18 ed i 35 anni (non compiuti), riceveranno da Italia Lavoro una indennità mensile, fatto salvo quanto previsto nelle Linee guida nazionali e nelle normative regionali di riferimento.
Per poter partecipare, le imprese dovranno operare in uno dei seguenti settori: Abbigliamento – moda; Agroalimentare, enogastronomia, ristorazione; Artigianato artistico; Grande distribuzione organizzata; Legno – arredo casa; Meccanico;  Navale; Stampa.
L’Università degli Studi di Palermo nella qualità di ente pubblico abilitato a promuovere tirocini extracurriculari così come individuati nelle Linee guida nazionali e nelle normative regionali di riferimento, promuove l’organizzazione di progetti formativi attraverso cui partecipare al bando di Italia Lavoro S.p.A.
“I progetti – dichiara il Delegato del Rettore per le attività di Placement e Tirocini prof. Ornella Giambalvo - saranno organizzati, con le aziende convenzionate con l’Ateneo, secondo logiche di settore o di filiera: nel primo caso si punterà all’aggregazione di imprese che insistono nel medesimo settore integrate in senso orizzontale, mentre nel caso della filiera l’integrazione è da intendersi in senso verticale, coinvolgendo le imprese che operano ai vari stadi dei processi produttivi del medesimo prodotto finale”.
L’Università degli Studi di Palermo, invita le imprese con sede operativa in Sicilia già convenzionate per lo svolgimento di tirocini extracurriculari e/o che intendono convenzionarsi con il medesimo Ateneo a presentare manifestazione d’interesse per ospitare tirocinanti, costituendo partenariati aziendali di settore così come previsto dal bando Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione.
L’Università degli Studi di Palermo, in base alle candidature pervenute dalle imprese e previa verifica dei requisiti richiesti dal bando di Italia Lavoro, individuerà le potenziali aziende ospitanti con le quali formare le “Botteghe”, costituendo così i richiesti raggruppamenti (“botteghe”) secondo i seguenti criteri preferenziali (indicati a titolo esemplificativo e non esaustivo): progetti per i quali sia previsto l’inserimento di tirocinanti laureati e/o laureandi; progetti che consentano alla costituenda “bottega” di perseguire un maggior punteggio.
L’Università non prenderà in considerazione le manifestazioni d’interesse di quelle imprese operanti in settori per cui non siano pervenute candidature sufficienti a costituire la “bottega”.
L’Amministrazione  si riserva di non dar seguito al presente avviso, se la partecipazione delle imprese non fosse sufficiente a giustificare  il proseguimento del progetto. Di tale circostanza sarà data  notizia con comunicazione pubblicata sull’albo ufficiale d’Ateneo.
Sin d’ora l’Amministrazione avverte le imprese interessate che, in conformità ai detti criteri preferenziali ovvero alle finalità del bando promosso da Italia Lavoro, verranno individuate un numero di soggetti ospitanti idoneo a formare le costituende “botteghe” compatibile con le risorse umane impegnate dall'Ateneo per il presente progetto.
L’Università degli Studi di Palermo non potrà promuovere tirocini con imprese che non siano già convenzionate con la medesima per lo svolgimento di tirocini extracurriculari, pertanto le imprese non convenzionate (o per le quali la medesima non sia più valida), con la presente manifestazione d'interesse si impegneranno a sottoscrivere detta convenzione.
Le imprese interessate a partecipare all’iniziativa “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione”, possono compilare l’allegata manifestazione di interesse, la quale debitamente sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa, unitamente ai relativi allegati, dovrà essere scansionata e inviata mediante posta certificata o indirizzo mail al seguente indirizzo pec: set09@cert.unipa.it entro il termine perentorio delle ore 12 del 23 febbraio 2016.
L’Amministrazione ammette le candidature delle imprese con riserva, potendo quest’ultima disporre in qualsiasi momento, con atto motivato, l’esclusione per difetto dei requisiti.
Le dichiarazioni e/o i titoli allegati, vengono rese dalle imprese interessate mediante dichiarazione sostitutiva ai sensi di legge.
Le eventuali candidature trasmesse con modalità diverse da quelle indicate dal presente avviso, ovvero spedite oltre il suddetto termine perentorio, non verranno prese in considerazione dall’Amministrazione.
L’Università degli Studi di Palermo, individuati i potenziali soggetti ospitanti secondo i criteri di cui sopra, provvederà a pubblicare sull’albo ufficiale d’Ateneo l’elenco delle imprese con le quali formare i richiesti partenariati aziendali di settore e predisporre i relativi progetti formativi, ovvero, la modulistica necessaria, al fine di presentare la domanda di partecipazione all’indetta selezione promossa da Italia Lavoro, entro il termine perentorio dell’08 marzo 2016.  
All’esito dell’individuazione delle suindicate imprese, le medesime riceveranno comunicazioni dagli uffici di questa Amministrazione per l’espletamento dei successivi e conseguenti adempimenti previsti, da compiersi improrogabilmente entro il termine dell’8 marzo 2016.
L’Amministrazione può eventualmente riservarsi di formare il detto raggruppamento all’esito dell’ammissione e finanziamento al progetto (rectius bando) indetto da Italia Lavoro, entro comunque i termini fissati in quest’ultimo.
Per tutto quanto non previsto e indicato nel presente avviso, si rimanda al Bando con relativa appendice promosso da Italia Lavoro S.p.A. – e alla normativa nazionale comunitaria e regionale in esso richiamata – consultabile dal sito www.botteghemestiereinnovazione.it e di cui si invita a prendere visione.
Per ulteriori informazioni è possibile inviare apposito quesito al seguente indirizzo E-mail: emanuele.siino@unipa.it