Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Perché è importante indicare la fonte di finanziamento?

14-mag-2018

In generale l’indicazione di questa informazione consente all’Ateneo di ottenere dati statistici utili. In particolare il Regolamento di Ateneo per il deposito dei prodotti della ricerca nell’Archivio istituzionale e l’accesso aperto alla letteratura scientifica, nel rispetto delle direttive UE e della normativa nazionale, prevede all'art. 7, comma 5: "Ai sensi dell’articolo 4 della Legge n. 112 del 7 ottobre 2013, per tutti i contributi scientifici che siano l’esito di ricerche sostenute finanziariamente – per intero o in parte – dall’Università degli Studi di Palermo, dal MIUR o Enti di ricerca vigilati dal MIUR, dall’Unione Europea o Enti di ricerca vigilati dall’Unione Europea, e per ogni altro lavoro scientifico ricompreso tra le categorie di pubblicazione ammesse a finanziamento, la versione editoriale del file archiviato di norma viene resa pubblicamente accessibile, rispettivamente entro 18 mesi dalla prima pubblicazione per le pubblicazioni delle aree disciplinari scientifico-tecnico-mediche, ed entro 24 mesi per le aree disciplinari umanistiche e delle scienze sociali con i relativi metadati (es.: titolo, autore, affiliazione, ente finanziatore, titolo della rivista, etc.) liberamente disponibili al momento del deposito".

Per saperne di più.