Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Parte da Unipa l’appello alla prevenzione e alla ricerca clinica sull’osteonecrosi delle ossa mascellari (onj) associata a farmaci

29-giu-2017

Due ricercatrici dell’Ateneo palermitano, la prof. Giuseppina Campisi e la dott. Olga Di Fede, sono state intervistate per INSANITAS dalla dott.ssa Elfio per parlare e approfondire un tema scottante e attuale: l’Osteonecrosi delle ossa mascellari (ONJ), come la più emergente delle patologie odontoiatriche croniche e severe.

Trattasi di una malattia, nota nel passato solo in quanto rara e associata alla radioterapia testa-collo, che adesso coinvolge molti più pazienti in quanto associata all’assunzione di molecole con proprietà anti-riassorbitiva, quali i bisfosfonati e il denosumab, o con attività anti-angiogenetica, e utilizzate come terapia di riferimento per diverse patologie osteometaboliche e, principalmente, oncologiche.

Nelle due interviste rilasciate dalle ricercatrici UNIPA si parla della malattia, delle nuove frontiere diagnostico-terapeutiche, ma anche dell’impegno nel nome della ricerca clinica presso il Policlinico “P. Giaccone”, diretto dal Commissario Straordinario Dr. Fabrizio De Nicola. Il Policlinico, infatti, da anni ha deciso di mettere in campo un protocollo e un percorso trasversale multidisciplinare denominato PROMaF (Prevenzione e Ricerca sull’Osteonecrosi dei Mascellari da Farmaci), patrocinato dall’Assessorato Regionale alla Salute attraverso cui ha strutturato e rese fruibili (open access) le proprie procedure di carattere diagnostico e terapeutico”, compresa la scheda/cartella medica informatizzata dedicata a ONJ. Da Ottobre 2016, sempre il Policlinico, credendo convintamente nel valore della prevenzione, ha deciso di creare un servizio di medicina orale dedicato ai pazienti oncologici per la prevenzione e cura delle ONJ così come del cavo orale in generale.

Altro strumento gratuito e di semplice consultazione per approfondire l’argomento ONJ è stato realizzato ad opera della dott.ssa Di Fede e della prof. Campisi, si tratta di una sezione denominata “Rischio Osteonecrosi” inserita all’interno nell’App DoctOral, scaricabile sulle piattaforme di iOs e Android, che, oltre a fornire tutte le indicazioni utili per la gestione odontoiatrica del paziente a rischio, informa sui fattori di rischio sistemici e odontoiatrici.

https://itunes.apple.com/us/app/doctoral-2/id1232326837?l=it&ls=1&mt=8

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.olgadifede.olgapp&hl=it

Infine, grazie alla SIPMO, nel mese di Aprile è stato lanciato il Contest ONJ 2017, un concorso che la Società Italiana di Patologia e Medicina Orale ha promosso con l’obiettivo di coinvolgere tutti gli specialisti che si occupano della malattia e per premiare la ricerca in ambito clinico. nell’ambito della patologia. La partecipazione è aperta e gratuita grazie all’utilizzo di una piattaforma web allo scopo di promuovere le più attuali conoscenze, la realizzazione di uno studio multicentrico, e di stimolare la collaborazione intra/inter- specialistica tra le Università e le Aziende Ospedaliere del territorio nazionale”. E’ anche possibile scaricare contenuti divulgativi rivolti sia ai medici che ai pazienti, per diffondere informazioni corrette sulla prevenzione della ONJ.

Cliccare qui per il testo integrale delle due interviste

http://www.insanitas.it/osteonecrosi-delle-ossa-mascellari-la-piu-emergente-delle-patologie-odontoiatriche-croniche/

http://www.insanitas.it/osteonecrosi-della-ossa-mascellari-parola-dordine-prevenzione-ruolo-della-societa-italiana-patologia-medicina-orale/