Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Palermo capitale della lingua italiana. Un mese di convegni, laboratori, corsi, incontri PER TUTTI - Programma

19-set-2014

palermo immagine

Duecento italianisti da tutto il mondo, presentazioni di libri, videoarte, spettacoli e mostre fotografiche. E poi ancora laboratori, ninne nanne in lingue differenti,  incontri con scrittori e traduzioni di romanzi in cinese.

Questo, in sintesi, il programma di “Palermo capitale della lingua italiana - un mese di convegni, laboratori, corsi e incontri PER TUTTI”.
Il programma prevede una serie di appuntamenti, tre dei quali all’interno del Festival Le Vie dei Tesori dell’Università di Palermo.

L'avvio del mese dedicato alla lingua italiana è avvenuto il 22 settembre a Palazzo Steri con il XIII Congresso della Società Internazionale di Linguistica e Filologia Italiana. Durante tre intensissime giornate 200 italianisti provenienti da tutto il mondo hanno discusso del tema “ La lingua variabile nei testi letterari, artistici e funzionali contemporanei. Analisi, interpretazione, traduzione”. Più di sessanta le relazioni presentate mentre altre 80, che non hanno potuto trovare spazio nelle tre giornate di Palermo, sono state raccolte nel volume di preatti, presentato durante il Congresso.

Il 10 ottobre, alle ore 18 alla Real Fonderia della Cala, la Scuola di Lingua italiana per Stranieri e il Master di II livello inTeoria, progettazione e didattica dell’italiano lingua seconda e straniera” presentano l'evento “Rilassati, canta, salta, mettiti a testa in giù... Stai imparando una lingua.” Alcuni laboratori (di canto, di movimento, di teatro) e la presentazione di un volume “Verso una didattica linguistica riflessiva. Percorsi di formazione iniziale per insegnanti di italiano lingua non materna”(a cura di Egle Mocciaro e Adriana Arcuri), mostreranno ad esperti ed a giovani in formazione, o anche a semplici curiosi, l’affascinante percorso che porta a costruire insegnanti di lingua e, in particolare, insegnanti di italiano lingua seconda. Il Master, attivo da alcuni anni nell’Ateneo di Palermo e che ha già formato decine di docenti che oggi insegnano in Italia e all’estero, presenterà il suo percorso formativo.

Sarà invece dedicato ai minori stranieri non accompagnati il pomeriggio del 19 ottobre con L’isola che (non) c’è.” A partire dalle ore 17, alla Real Fonderia della Cala, istituzioni, docenti, operatori delle comunità di accoglienza, ragioneranno insieme del presente e del futuro dei ragazzi e delle ragazze che vengono in Italia da soli. Ma prima sarà data la parola direttamente a loro attraverso una performance multimediale, frutto di due anni di percorsi di inclusione linguistica per minori stranieri non accompagnati della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell'Università di Palermo. Diretti da Yousif Latif Jaralla, narratore e regista, e attraverso il linguaggio narrativo e cinematografico, i ragazzi approdati in Sicilia da soli, senza parenti o genitori, raccontano il loro drammatico viaggio nel video Butterfly Trip. E inoltre una mostra fotografica di Antonio Gervasi: A – Tratti, portrait di minori che hanno frequentato i corsi di italiano.

Dalle coste della Sicilia si volerà in Asia con il penultimo appuntamento del 21 ottobre, “L’italiano in movimento… destinazione Cina!” La giornata di studi, realizzata in occasione della Settimana della lingua italiana nel mondo, si terrà a partire dalle ore 9.30 nell’Aula Magna del Complesso Sant’Antonino. Lì si incontreranno scrittori e linguisti per parlare della diffusione della nostra lingua al di fuori dei confini nazionali, con particolare attenzione alla Cina. All’evento saranno presenti gli scrittori Viola Di Grado, Francesco Maino e Evelina Santangelo, i docenti dell’Università di Palermo Domenica Perrone e Matteo Di Gesù  e gli studenti cinesi  in soggiorno di studio a Palermo. Questi ultimi, coordinati da Vincenzo Pinello dell'Ateneo di Palermo e dalle professoresse Chen Ying e Yan Lin, docenti dell'Università SISU, presenteranno delle traduzioni da loro realizzate di alcune opere degli scrittori ospiti.

Il 24 ottobre, infine, sarà il momento delle donne immigrate con “Latte, libri, lingue, legalità e lavoro. Le 5 elle del progetto I saperi per l’inclusione.” A partire dalle ore 17 nel Complesso di Sant'Antonino sarà presentato il progetto “I saperi per l’inclusione,” cofinanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di paesi terzi e di cui la Scuola è capofila. L’obiettivo del programma è quello di portare in aula 100 donne immigrate, fra cui la metà vittime ed ex vittime di tratta, dando loro l’opportunità di accedere gratuitamente a percorsi di formazione linguistica e professionalizzante. Previsti sette corsi di lingua italiana, lezioni di educazione civica, due laboratori di taglio e cucito e per la gestione di strutture d'accoglienza, uno sportello per la salute di donna e bambino e, per i figli delle donne partecipanti, laboratori di lettura ad alta voce e un servizio di baby sitting per facilitare la frequenza alle attività formative.
Il pomeriggio sarà aperto da un video nato dalla partecipazione di alcune donne del progetto “I saperi per l’inclusione” al progetto “No(t)te d'oro” di Martino Lo Cascio e dall'esecuzione dal vivo di ninne nanne di tutto il mondo, a cui seguirà un laboratorio di lettura ad alta voce che coinvolgerà le mamme con i loro piccoli. Saranno presentii partner de “I saperi per l'inclusione”: il Comune di Palermo, le Associazioni
Le Balate, La casa di tutte le genti, Incontrosenso, Pellegrino della Terra, Kappaelle e gli istituti comprensivi “Madre Teresa di Calcutta/Perez” e “La Masa/Federico II”.

Mentre diversi luoghi della città ospiteranno gli eventi dedicati alla lingua italiana, le aule del Complesso di Sant'Antonino, sede della Scuola, sono aperte ogni giorno a partire dalle ore 9 e fino alle 22,  per i corsi di lingua italiana per studenti provenienti da tutto il mondo, per i partecipanti del progetto di mobilità Erasmus e per i minori e le donne immigrate. Per gli studenti cinesi della SISU, inoltre, è stato organizzato un corso avanzato con incontri dedicati al mondo del giornalismo, dell'editoria e del volontariato sociale. I seminari, coordinati da Vincenzo Pinello, sono stati tenuti dalla giornalista Eleonora Lombardo, dallo scrittore Alessandro Locatelli e da Nino Rocca, fondatore del Centro Sociale San Saverio.

Gli eventi in programma sono organizzati da:

Centro di studi filologici e linguistici siciliani, Consolato Generale italiano di Chongquing, Dipartimento di Scienze Umanistiche, Dottorato di Ricerca in "Studi letterari, filologici e linguistici", Master di II livello in "Teoria, progettazione e didattica dell'italiano come lingua seconda e straniera", Scuola di Lingua italiana per Stranieri, Corsi di Lingua e Letteratura italiana della Sichuan International Studies University (SISU), Società internazionale di linguistica e filologia italiana, Festival Le Vie dei Tesori dell'Università di Palermo

 

Per maggiori informazioni: 

Società Internazionale di Linguistica e Filologia Italiana www.csfls.it/silfi2014/
Scuola di Lingua Italiana per Stranieri www.itastra.unipa.it
Festival Le Vie dei Tesori www.leviedeitesori.it

Master di II livello in Teoria, progettazione e didattica dell’italiano lingua seconda e straniera” http://portale.unipa.it/strutture/scuolaitalianastranieri/master/master-di-ii-livello/