Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Mobilità Internazionale Palermo-Cina. Laurea per cinque studentesse dell’Università cinese SISU ‘adottate’ dall’Università di Palermo. Esami in videoconferenza tra Palermo e Chongqing

20-mag-2014

studenti sisu con il rettore ritaglio

Sono cinque le studentesse della Sichuan International Studies University (SISU) di Chongqing che giovedì 15 maggio si laureeranno in Lingua e letteratura italiana davanti ad una commissione costituita sia da docenti dell’università cinese che da docenti dell’università di Palermo. Per l'occasione i due Atenei saranno collegati in videoconferenza e la commissione palermitana sarà insediata presso la Sala Politecnico del Rettorato.

È questo un ulteriore traguardo raggiunto dall'Ateneo di Palermo, dal Dipartimento di Scienze umanistiche e dalla sua Scuola di Lingua italiana per Stranieri. Traguardo maturato nell’ambito dell’accordo di Mobilità internazionale siglato quattro anni fa con l’Ateneo asiatico e che ha già consentito a 25 studenti UniPa di studiare cinese a Chongqing e a 35 studenti SISU di frequentare i corsi di lingua e cultura italiana nell'Ateneo palermitano.

Infatti, le cinque studentesse hanno iniziato e ultimato la compilazione delle tesi di laurea a Palermo, sotto la guida di docenti relatori di UniPa, durante la loro residenza di studio presso la sua Scuola di Lingua italiana per Stranieri. Una residenza di otto mesi iniziata a luglio 2013 e conclusasi a marzo 2014, nel corso della quale le cinque studentesse SISU sono state ‘adottate’ dall'Ateneo che ha messo a loro disposizione validi strumenti formativi e didattici per completare con successo il percorso di studio.

Ad attestare la significatività del momento, previsti i saluti in apertura della cerimonia dei rappresentanti delle due università: i prorettori con delega all’internazionalizzazione dei rispettivi atenei, Yue Yong e Pasquale Assennato; la direttrice del Dipartimento di Francese della SISU Yin Li; i referenti del progetto di mobilità Unipa/SISU Yang Lin e Mari D’Agostino, direttrice della Scuola di Lingua italiana per Stranieri.

Le studentesse dell'Università SISU acquisiranno un titolo di studio che sta dando loro grandi opportunità di lavoro in Cina. Ad alcune di esse, invece, offrirà la possibilità di continuare gli studi in Italia proprio grazie al percorso formativo che hanno seguito e realizzato a Palermo.

Nelle loro tesi, tutte di ottimo livello, hanno approfondito diversi aspetti della lingua e della cultura italiana. Liu Chenzujia, seguita dal relatore Matteo Di Gesù, si è occupata delle questioni della lingua in Italia da Bembo a Pasolini. Shi Zhikang, guidata dai relatori Stefania Chironi e Gioacchino Sauro, ha affrontato il tema del vino italiano approfondendone la storia, la cultura e i rapporti commerciali con la Cina. Alla comunità cinese di seconda generazione di Palermo è dedicata la tesi di Xia Dapeng, relatrice Mari D’Agostino, che approfondisce il tema delle lingue e delle identità. Wang Weiran, relatore Giuseppe Paternostro, ha realizzato un’interpretazione dei testi di Fabrizio De Andrè all’interno dei temi della contestazione giovanile del ’68. Immaginario e consumo dell’automobile in Italia e in Cina è l’argomento della tesi di Tian Yuan, relatore Vincenzo Pinello che è stato affiancato da Marianna Ingrassia, tirocinante del project work di Yuan a Palermo.

E difatti, la Scuola di Lingua italiana per Stranieri, durante la residenza, oltre ai corsi speciali avanzati di preparazione allo studio accademico in un contesto italiano, ha messo in atto strategie mirate per preparare in maniera efficace le studentesse alla compilazione della tesi di laurea. Project work, seminari tematici e laboratori di scrittura hanno accompagnato le cinque neolaureande nel corso di tutta la residenza. Inoltre le studentesse della SISU hanno sostenuto a Palermo 15 esami di profitto validi per la loro carriera universitaria.

Le prossime tappe, sulle quali stanno lavorando i rappresentati dei due Atenei, costituiranno un consolidamento importante del rapporto: l’adesione dell’Università SISU alla Scuola di Dottorato in Studi letterari, filologici e linguistici diretta da Mari D’Agostino e l’istituzione del doppio titolo di studio del quale la discussione in videoconferenza delle tesi di laurea costituisce la prova generale. E intanto, un ulteriore gruppo di studenti SISU si accinge a raggiungere Palermo per frequentare i corsi Summer School della Scuola di Lingua italiana per Stranieri, mentre 7 studenti UniPa sono adesso a Chongqing per studiare alla SISU.