Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

MOSTRA/SCAU Studio. L’architettura sostenibile negli scatti di Chiaramonte

14-ott-2010

Giovedì 28 ottobre, alle 17 il Palazzo Chiaramonte - Steri, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Palermo e della sua facoltà di Architettura, ospiterà l’inaugurazione della mostra “SCAU Studio – Chiaramonte. Progetto e immagine”.
Saranno protagonisti alcuni dei progetti sviluppati dall’attività di SCAU Studio, illustrati da cinquanta scatti di Giovanni Chiaramonte, che suggellano una collaborazione nata all’insegna del bisogno di tradurre in immagini il concetto di architettura come rispetto delle specifiche proprie dell’ambiente e del paesaggio siciliano.
L’attività professionale di SCAU Studio dal 1980 ad oggi si è caratterizzata per una ricerca di architettura che ha contribuito a innovare i linguaggi dell’architettura contemporanea, coniugando le lezioni organicista e modernista di autori come Frank Lloyd Wright, Le Corbusier, Alvar Aalto con il contesto nel quale i progetti prendono vita. «Alla base di ogni progetto c’è l’equilibrio tra architettura e natura - sostiene il fondatore di SCAU Studio, Angelo Vecchio - Il nostro lavoro si basa sulla lettura del territorio e la realizzazione in esso di elementi che cercano l’armonia con la storia e il futuro».
La mostra (aperta fino al 12 novembre dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20. Sabato, dalle 9 alle 13) si avvarrà di un allestimento che intende mettere in risalto il costante e armonico rapporto tra progetto e immagine, tra il mondo dell’architettura e quello della fotografia. Il luogo scelto per l’allestimento - il porticato dell’antico palazzo Chiaramonte - Steri, restaurato da Carlo Scarpa e Roberto Calandra, e sede del Rettorato dell’Università di Palermo - ospita per la prima volta un’esposizione di questo genere.
I risultati del dialogo tra i diversi linguaggi - architettura e fotografia - hanno spinto Marcello Panzarella (Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Architettura di Palermo) a sostenere il progetto della mostra, volto alla promozione dell’architettura di qualità che si realizza oggi in Sicilia. All’inaugurazione della mostra interverranno il Magnifico Rettore dell’Ateneo di Palermo, prof. Roberto Lagalla e il Preside della Facoltà di Architettura di palermo, prof.  Angelo Milone. Introdurrà la mostra al pubblico il Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Architettura di Palermo, prof. Marcello Panzarella. Saranno presenti il fotografo Giovanni Chiaramonte e l’architetto Angelo Vecchio, per SCAU Studio.
Giovanni Chiaramonte è uno dei più celebri fotografi e storici della fotografia d’Italia, nato a Varese nel 1948, da genitori siciliani di Gela. Alla fine degli anni Sessanta ha cominciato la sua attività di fotografo, e negli anni Ottanta ha iniziato ad approfondire il tema delle relazioni tra luogo d’origine e identità dell’uomo. Ha pubblicato nel 1983 “Giardini e paesaggi” e, dieci anni dopo, “Penisola delle figure”. Alla fine degli anni Novanta, il suo ritorno a Gela è diventato occasione per scrivere “Ai confini del mare”. La Sicilia gli è stata nuovamente d’ispirazione nel 2002 e nel 2003, quando ha composto “Frammenti dalla Rocca - Cefalù” e “Dolce è la luce”.
Nel 2004 i suoi scatti sulla capitale tedesca sono stati protagonisti di “Berlin, Figure”, un portfolio di quattordici immagini presentate alla Biennale di Venezia. Gli ultimi volumi pubblicati: “Nascosto in prospettiva” del 2007, “In Berlin” del 2009, pubblicato anche in Germania da Schirmer/Mosel Verlag e “L’altro nei volti nei luoghi” del 2010.
Nel 2005, l’Università degli Studi di Palermo gli ha conferito la Laurea Honoris Causa in Architettura, e nel 2006 gli è stato assegnato il Premio Friuli-Venezia Giulia per la fotografia.
Tra gli Atenei con i quali ha collaborato, oltre a quello di Palermo, sono quello di Parma e lo IULM di Milano, dove ha insegnato e tuttora insegna Storia della Fotografia.
SCAU Studio nasce ad Acireale nel 1980 dall’incontro professionale tra Angelo Vecchio e Angelo Di Mauro. Dal 2000 SCAU Studio si rinnova e si propone come società di progettazione integrata; nel 2001 alcuni dei collaboratori storici come Koncita Santo ed Alfio Cavallaro, si aggiungono alla società che, dal marzo 2002, adotta il Sistema Certificazione Qualità, nel rispetto della ISO 9001. Nel corso degli anni sono stati innumerevoli i progetti realizzati sia per enti pubblici che per privati, tutti legati da una continua ricerca d’innovazione del linguaggio architettonico con l’intento di ridefinire i rapporti tra tecnologia, funzionalità ed estetica. Oggi SCAU Studio si propone anche sullo scenario internazionale, fondamentale per sviluppare i propri punti di ricerca in nuove opportunità e nuove sfide. Sulle pendici dell’Etna o altrove, un unico filo conduttore: la passione per il progetto dell’architettura, che è anche un privilegio dell’arte e del mestiere.
Per altre informazioni e immagini Ufficio stampa SCAU Studio E-mail: comunica@scau.it Luisa Santangelo: +0039-329 25 28 662;  Carmen Valisano: +0039-329 25 29 254 Perla Maria Gubernale; Desirée Miranda.
Infoweb: www.scau.it