Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

“Lo specchio di carta”, sito web sviluppato al Dipartimento di Scienze Umanistiche: una risorsa di resilienza nel corso della pandemia

La cattedra di Letteratura italiana contemporanea ha sviluppato, a partire dal 2003, il sito “Lo specchio di carta - Osservatorio sul romanzo italiano contemporaneo”, ideato e diretto da Domenica Perrone, prof.ssa Ordinaria al Dipartimento di Scienze Umanistiche (SUM) dell’Università degli Studi di Palermo. 

Il sito è il risultato dell’attività didattica svolta nell’ambito del Laboratorio annuale Incontro con gli scrittori”, coordinato dalla prof.ssa Perrone, insieme alla prof.ssa Donatella La Monaca e alla prof.ssa Claudia Carmina. 

Nell’ultimo anno, contraddistinto dal prolungarsi della emergenza sanitaria a causa della pandemia, il sito ha registrato un incremento della partecipazione della sua comunità virtuale, composta da docenti, dottorandi e studenti, confermandosi un efficace strumento di informazione e consultazione per comprendere l’evoluzione del romanzo italiano contemporaneo. 

“Le parole non entrano mai in quarantena – sottolinea la prof.ssa Domenica Perrone - All’insegna di questo convincimento, ancor più esaltato dalle risorse del web, il sito ‘Lo specchio di carta’ in quest’anno di pandemia, ha espresso al meglio le sue potenzialità coniugando efficacemente ricerca, didattica e informazione. Al centro della pratica del laboratorio ‘Incontro con gli scrittori’ si pone la lettura e l’analisi di romanzi di narratori contemporanei perseguite attraverso un pedinamento, serrato e filologicamente fondato, delle strategie narrative e delle realizzazioni tematico-stilistiche. Tale prassi didattica si esercita e sviluppa in particolare nell’ambito dell’insegnamento di ‘Letteratura Italiana Contemporanea’ al Dipartimento di Scienze Umanistiche della Università di Palermo. 

Dall’attività laboratoriale – prosegue - sono inoltre emerse nel corso degli anni significative scoperte sull’attualità letteraria, via via pubblicate sul sito e, in più occasioni, rilanciate dalla stampa nazionale: dal caso Mazzucco, con la scoperta del plagio di alcune pagine di Guerra e pace nel romanzo Vita, al caso Ferrante con le approfondite analisi intertestuali che rinviano allo scrittore napoletano Domenico Starnone. Il sito propone anche introduzioni alla lettura, affondi critici, approfondimenti degli studenti, opportunamente allenati alla scrittura, mappe letterarie, recensioni, interviste a scrittori. ‘Lo specchio di carta’ è un vero e proprio atlante in progress delle scritture contemporanee, incrementato di anno in anno da studenti e docenti. 

Nell’emergenza di questi mesi - conclude - il sito si è rivelato, con la sua collaudata pratica didattica, una risorsa straordinaria di resilienza arricchendosi dei contributi di allievi, studiosi e scrittori invitati a comporre e a pubblicare un ‘Diario palermitano’ sulla pandemia. Si è venuta a creare così una viva comunità virtuale che ha aperto ulteriori e nuovi spazi di dialogo”. 

 

Visita la sezione “Diario Palermitano” del sito “Lo specchio di carta”