Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Intesa CLM in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali e il SBA

24-set-2020

In data 11/09/2020, a cura del Settore Coordinamento settori culturali con documento Prot. n. 70958 del 11/09/2020, è stata siglata l’Intesa tra il Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, rappresentato dal Direttore pro tempore del Dipartimento di Fisica e Chimica Prof.ssa Stefana Milioto, ed il Servizio Speciale - Sistema Bibliotecario e Archivio Storico di Ateneo (SBA) rappresentato dal Direttore Generale Dott. Antonio Romeo.
Già siglata nel corso dell’Anno Accademico 2018/2019, l’Intesa è stata rinnovata nell’anno 2020 ed avrà la durata di tre anni.
L’Intesa prevede che il CLM e il SBA, nell’ambito delle proprie finalità istituzionali, promuovano, favoriscano e sviluppino forme di scambio culturale e di esperienze didattiche e scientifiche con altri enti e istituzioni, pubbliche e private, siano esse italiane o estere.
A tale proposito, il CLM ha manifestato l’intendimento di rinnovare la collaborazione tecnico-scientifica con il SBA in ragione dei comuni ambiti di attività. Quest’ultimo propone di istituire e favorire rapporti di collaborazione con il CLM finalizzati alla ideazione e realizzazione di progetti di studio, ricerca e valorizzazione dei beni culturali presenti nelle proprie collezioni.
Fondamentale risulta l’apporto che, all’interno del Corso di Laurea, fornisce il Percorso Formativo Professionalizzante 5 (PFP5) nel corso del quale sono affrontate su base teorico-pratica le problematiche inerenti la conservazione, il restauro e la valorizzazione dei beni librari, archivistici, del materiale fotografico, cinematografico e digitale, attività che vengono sviluppate nell’ambito di tirocini o stage e che il CLM metterà a disposizione attraverso il proprio know-how teorico-pratico, finalizzato alla conservazione del patrimonio SBA.
Le parti avranno la possibilità di concordare l’organizzazione di eventi, manifestazioni socio-culturali, didattiche e scientifiche, anche per divulgare gli esiti della presente collaborazione.