Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Il progetto dell'Orto Botanico UniPa vince il Bando del PNRR "Programmi per valorizzare l'identità dei luoghi: parchi e giardini storici"

L'Università degli Studi di Palermo si aggiudica il primo posto del bando PNRR M1C3 "Programmi per valorizzare l'identità dei luoghi: parchi e giardini storici" - Macroarea SUD con il progetto dell'Orto Botanico di Palermo.

Il progetto - presentato dal gruppo di lavoro coordinato dal Direttore del SiMuA-Sistema Museale di Ateneo, prof. Paolo Inglese, e dal Direttore dell’Orto Botanico, prof. Rosario Schicchi, in collaborazione con l’Area Tecnica UniPa - prevede interventi strutturali, di impiantistica e nei servizi di comunicazione e promozione.

«Gli Orti Botanici Universitari finanziati sono stati pochi, il nostro è l’unico del Sud-Italia - commentano dal team - Sarà rifatta la pavimentazione del Piazzale Ucria e dei viali più importanti. Saranno implementate le collezioni e rifatti i tappeti erbosi. L’Orto si doterà di nuovi impianti di concimaia, irrigazione, illuminazione, wi-fi e sicurezza, oltre che di una cartellonistica, anche digitale, completamente rinnovata. Saranno restaurate tutte le vasche storiche, il Pozzo arabo e lo ‘Stagno del Papiro’ e sarà ampliata la portineria. In partenariato con Coopculture, sarà sviluppato l’asse ‘Valorizzazione e comunicazione’ e completamente rinnovata la Sala Tineo che diverrà completamente multimediale e capace di raccontare il mondo vegetale e della botanica. I lavori dovranno terminare nel novembre 2024. Questo importante risultato si aggiunge a quello della VQR-ANVUR che ha giudicato il SiMuA A-eccellente ed estremamente rilevante - concludono dal gruppo di lavoro».