Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ICAR01 - Idraulica - Laboratorio

12-giu-2015

italiano inglese

icar01

 

Apparecchiature   

Il Laboratorio di Idraulica del DICAM si compone di un’ampia sala di circa 2000 m2, situata al piano terra dell’edificio che fu sede dell’Istituto di Idraulica, e di due spazi recintati all’aperto. La sala al chiuso è intitolata a Ettore Scimemi, illustre siciliano maestro di Idraulica a Padova. L’alimentazione idrica della sala avviene con un sistema “a ricircolo”, mediante una condotta perimetrale alimentata da tre serbatoi a pelo libero con livelli idrici, rispettivamente, a 11, 17 e 25 m dal pavimento. Un altro impianto di circolazione autonomo utilizza acqua fornita direttamente dall’acquedotto cittadino, e alimenta un banco per la taratura dei contatori d'acqua. La sala è attrezzata con una canaletta in calcestruzzo e acciaio lunga circa 26 m e avente sezione 77x60 cm2, nella quale possono scorrere portate fino a 400 dm3 s-1. Nei due spazi esterni vi sono una canaletta metallica a pendenza variabile, lunga 14 m e con sezione rettangolare 60 x 60 cm2, ed una vasca in cemento armato 5,5x5,5 m2, utilizzata per alimentare modelli fisici per ricerca scientifica o “conto terzi” funzionanti a pelo libero. Le attrezzature “all’esterno” sono in corso di ristrutturazione.

Una sezione del laboratorio, anch'essa collocata nei due spazi all’aperto, è dedicata alla Ingegneria marittima, e si avvale di un grande canale, lungo 40 m e con sezione rettangolare 2x1,90 m2, dotato di una macchina ondogena di ultima generazione capace di produrre onde monocromatiche, random o solitarie. Vi è poi una vasca profonda 1 m e con area di base 28x20 m2 che tuttavia è in corso di ristrutturazione.

Il Laboratorio di Idraulica è stato da sempre utilizzato per compiere numerosi esperimenti scientifici su vari temi quali: colpo d’ariete, diffusione di getti, modelli Hele-Shaw, salti di fondo nei canali, interazione corrente–vegetazione, pressurizzazione dei condotti, trasporto solido e tanti altri. In atto sono in corso esperimenti su correnti a pelo libero con elevato trasporto solido e sul funzionamento di turbine innovative.

Nel Laboratorio di Idraulica sono state altresì condotte numerose indagini su modello fisico per conto terzi, riguardanti: opere di scarico, di superficie e di fondo, di serbatoi artificiali, trasporto solido in fiumi siciliani, caratteristiche della corrente in particolari tratti di alveo, taratura di contatori. Il Laboratorio è tuttora attrezzato per compiere analoghe indagini per conto terzi, anche su temi diversi da quelli sopra accennati.

Il laboratorio ha in dotazione un'ampia e varia strumentazione di ultima generazione che consente di prendere misure sia in esperimenti di laboratorio sia in indagini di campo. La strumentazione comprende, fra l'altro: velocimetri a ultrasuoni di tipo ADV, velocimetro laser Doppler, sonde di livello a ultrasuoni, sistemi video e tanto altro. Tale strumentazione, unita alla competenza dei ricercatori ed alla tradizione del Laboratorio, consente lo sviluppo di indagini sia di laboratorio sia di campo anche per "conto terzi".

 

Elenco di alcune apparecchiature di recente acquisizione 

 

Banco di prova per mini-turbine idrauliche con pompa di ricircolo fino a 60 l/s e prevalenza di 10 metri, dotato della seguente strumentazione per l’acquisizione dei dati sperimentali

Manometri digitali con output analogico Digital Contact Gauge PM 82

Misuratore ultrasonico di portata, del tipo transit-time, con sensori clamp-on per condotte aventi un diametro interno compreso nel range 50–2000 mm

Torsiometro ad alta frequenza di acquisizione per misure di coppie meccaniche fino a 200Nm e munito di misuratore di velocità di rotazione fino a 10000 R.P.M.

Quadro di acquisizione delle misure idrauliche e meccaniche, composto da: un PLC programmabile 1769-L30ER della Allen Bradley, con una scheda di memoria secure digital (SD), scheda LAN per la connessione di rete dei segnali (USB e EtherNet/IP), due schede di acquisizione I/O (per 8 segnali analogici e 16 segnali digitali) ed una scheda encoder ad alta frequenza con doppio canale di acquisizione

Misuratori di livello radar Siemens SITRANS Probe LR per monitoraggio in continuo di liquidi, per campi di misura fino a 20 m

Velocimetri a ultrasuoni tipo ADV della Nortek, con acquisizione fino a 100 Hz

Velocimetri a ultrasuoni da campo di tipo ADV della Sontek, con acquisizione fino a 25 Hz