Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

ICAR/03 – Ingegneria sanitaria-ambientale

2-lug-2019

Descrizione:

Il Gruppo di Ingegneria Sanitaria Ambientale (GISA) promuove attività didattiche, di ricerca e di consulenza nell’ambito dei temi tipici dell’Ingegneria Sanitaria Ambientale. In particolare, le principali tematiche di interesse riguardano il trattamento delle acque primarie e reflue, con particolare attenzione per i trattamenti avanzati (MBR, MBBR, granulari, SBR, etc.), la gestione dei rifiuti urbani e speciali, la bonifica di suoli e falde contaminati, l’analisi e il risanamento dei corpi idrici inquinati, l’analisi di rischio e la sicurezza ambientale. Le attività di consulenza, di ricerca e conto terzi, riguardano il monitoraggio di processi e impianti per il trattamento delle acque e lo smaltimento dei rifiuti.

Principali ambiti di ricerca:

  • Trattamenti delle acque primarie e reflue (urbane e industriali) con applicazione di processi biologici innovativi e di tecnologie avanzate (bioreattori a membrana MBR, sistemi a biomassa adesa MBBR, sistemi ibridi IFAS, processi granulari, sistemi a funzionamento discontinuo e ad aerazione alternata SBR, etc.): analisi delle rese di trattamento, fouling, recupero di materia, produzione dei PHA; studio delle disfunzioni nei principali processi biologici per il trattamento delle acque reflue; analisi della produzione dei GHG e dei consumi di energia negli impianti di depurazione; processi e impianti per il trattamento e la riduzione dei fanghi.
  • Gestione dei rifiuti: monitoraggio delle emissioni diffuse di biogas dalla superficie delle discariche; produzione e trattamento del percolato di discariche; analisi della stabilità biologica di frazioni organiche di rifiuti con tecniche respirometriche e test di germinazione; trattamenti pirolitici di rifiuti speciali.
  • Bonifica di suoli e falde contaminate: analisi di rischio, trattamenti di sedimenti contaminati con reattori bio-slurry.
  • Modelli di qualità ambientale: tecniche di modellazione avanzata, incertezza, analisi di identificabilità e sensitività, impatto del clima e dell’uso del suolo sulle risorse idriche, corpi idrici lacustri e fluviali; modelli integrati di sistemi idraulici urbani.

Principali progetti di ricerca finanziati:

  • Project “Bilge Water Separator - Realizzazione di un impianto di trattamento delle acque di sentina”. Programma HORIZON 2020 – PON 2014-2020. Da marzo 2018 a febbraio 2021.
  • Project “BIOFEEDSTOCK – Sviluppo di Piattaforme Tecnologiche Integrate per la Valorizzazione di Biomasse Residuali”. PON 2015-2020. Da luglio 2018 a dicembre 2020.
  • Strategic Project Grant NSERC “Aerobic granular sludge in continuous flow reactor configuration”. Finanziamento supportato dall’Università di Manitoba (Canada). Responsabile del progetto: Prof. J.A. Oleszkiewicz. Durata: 24 mesi, da dicembre 2018 a novembre 2019.
  • Progetto “STI-TAM Sviluppo di Tecnologie Innovative per il trattamento dei rifiuti liquidi della navigazione finalizzate alla Tutela dell’Ambiente Marino”. PON R&C 2007-2013. Da luglio 2012 a giugno 2015.
  • PRIN 2012 “Energy consumption and GreenHouse Gas (GHG) emissions in the wastewater treatment plants: a decision support system for planning and management”.

Parole chiave: acque reflue, rifiuti, depurazione, bonifiche di suoli e acque di falda, inquinamento.