Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Giornata di Studio ed elaborazione di proposte "Migrazione, diritto e diritti"

18-dic-2017

Palermo, 16 | dicembre | 2017
Plesso didattico "Bernardo Albanese" (ex Cinema Edison)
ore 9.30

Il 3 dicembre 2017, a Roma, a partire dalle riflessioni suscitate dal film di Andrea Segre “L’ordine delle cose”, è stato lanciato il forum nazionale “Per cambiare l’ordine delle cose”: una giornata di confronto e partecipazione per arrivare all’elaborazione condivisa di proposte concrete e innovatrici che superino le politiche migratorie contemporanee, fin qui fallimentari tanto nell’evitare morti e tragedie quanto nel rispettare i diritti di persone migranti e residenti.
La Cledu "Clinica Legale per i Diritti Umani", che da anni sviluppa ricerche sul tema delle migrazioni e offre supporto legale gratuito a migranti e rifugiati nei locali del Dipartimento di Giurisprudenza, ha scelto di inserirsi in questo percorso, lanciando una giornata di studio ed elaborazione di proposte che si pone in continuità con l’iniziativa di Roma.

Mettendo a valore la propria esperienza e la propria collaborazione con l’Università di Palermo, e la particolare sensibilità e competenza del Dipartimento di Giurisprudenza sui temi dell’immigrazione e dei diritti umani, la Cledu ha costruito questo incontro immaginando quattro sessioni consecutive e legate tra loro.

Gli interventi della mattina offriranno un’introduzione di contesto attraverso gli interventi di Aldo Schiavello, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e coordinatore della Cledu, e del regista Andrea Segre che presenterà i risultati del Forum Nazionale di Roma che la giornata palermitana si propone di integrare. Alcune testimonianze di chi ha dovuto attraversare la Libia e il Mediterraneo restituiranno la concretezza della violenza delle frontiere sulla vita delle persone, mentre l’intervento del coordinamento di Palermo della sessione del Tribunale dei popoli che si terrà il 18-19 e 20 dicembre 2017 illustrerà il senso della sessione stessa che verterà esattamente sulla violazione dei diritti del popolo migrante.

Seguirà la visione del film “L’ordine delle cose” di Andrea Segre.

Il pomeriggio vedrà susseguirsi dei brevi dialoghi che ripercorreranno gli stessi temi affrontati nel corso del Forum nazionale del 3 dicembre, mettendo a confronto i docenti universitari dell’Ateneo di Palermo Giuseppe Di Chiara, Serena Marcenò, Vincenzo Militello, Massimo Starita e l’Assessore alla cittadinanza sociale Giuseppe Mattina, con alcuni dei membri della Cledu Clelia Bartoli, Daniele Papa, Serena Romano e Alessandra Sciurba.

I workshop che seguiranno, moderati dalle avvocate, ricercatrice e operatrici della Cledu Elena Consiglio, Alice Argento, Laura Bondì, Irene Di Cristina, Cristina Musumeci, Maria Romano e Claudia Alaimo, si focalizzeranno sulle stesse tematiche elaborando, a partire dal documento stilato a Roma e dalle riflessioni suscitate dai dialoghi, proposte concrete di integrazione a quelle prodotte dal Forum nazionale.

Le conclusioni della giornata saranno a cura del giurista e già professore di diritto dell’immigrazione Fulvio Vassallo Paleologo.

Chiunque, a vari livelli, operi o produca conoscenza nel settore delle migrazioni, o sia semplicemente interessato ad approfondire questi temi, è invitato a partecipare e dare il proprio contributo.

locandina >
programma >