Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

EVENTO/Un fine settimana pieno di sorprese per “Le Vie dei tesori”

8-ott-2011

Una notte dedicata alla Luna, un incontro sui segreti del mare, la scoperta del convento di Sant’Antonino a conclusione del restauro della prima ala seicentesca. E poi le visite guidate, dalle 10 alle 18, in tredici luoghi di arte, scienza, mistero e natura.
Un fine settimana ricco di sorpresa per “Le Vie dei tesori”, il Festival autunnale dell’Università di Palermo che intende far conoscere a cittadini e turisti uno straordinario patrimonio di siti. Si parte alle 10, con le visite guidate nei tredici luoghi (Steri, Chiesa di Sant’Antonio Abate, Carcere dell’Inquisizione, Cappella dei Falegnami, Cripta delle Repentite, Convento di Sant’Antonino, Orto botanico, Museo geologico Gemmellaro, Museo di zoologia Doderlein, Fossa della Garofala, Museo di Radiologia, Collezione Basile-Ducrot, Museo storico dei motori e dei meccanismi): per il Museo di zoologia Doderlein e la Fossa della Garofala si tratta del debutto di quest’anno, così come per il convento di Sant’Antonino, il colosso nella piazza omonima a due passi dalla stazione, che mostra per la prima volta i suoi spazi restaurati, tra cui il refettorio-biblioteca. E che, da domenica, ospiterà nella Sala dei Forni la mostra fotografica di Leonardo Timpone dedicata agli altari di San Giuseppe nella provincia di Trapani.
Primo evento domani sera, con una serata dedicata alla Luna, dalle 20 alle 23.30, nei cortili dello Steri, per grandi e bambini: il “Moonwatch party” organizzato dall’Inaf-Osservatorio astronomico. Si continua, sempre con un occhio rivolto anche ai ragazzi, con l’incontro di domenica 9 alle 11 al Museo Doderlein, dove – proprio in quello scrigno ottocentesco che espone pesci come imbalsamati con una tecnica misteriosa - il biologo marino Franco Andaloro e il soprintendente di Trapani Sebastiano Tusa parleranno dei segreti del mare: fondali, relitti, nuove specie.
“Le Vie dei tesori” è coofinanziata dall’assessorato regionale al Turismo, e quest’anno gode del sostegno dell’assessorato regionale ai Beni culturali e del main sponsor Credito siciliano.