Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

EVENTI/Il complesso dello Steri si trasforma in un villaggio natalizio

14-dic-2012

Il complesso monumentale dello Steri si trasforma per tre giorni in un villaggio natalizio incantato. Da venerdì 14 (inaugurazione alle 15.30) fino a domenica 16 la sede istituzionale dell’Università di Palermo apre le sue porte per offrire alla città, gratuitamente, uno spazio di incontro, di conoscenza, di svago.
Al chiostro dello Steri ci saranno i ricami, le pitture e i gioielli di “Donnefuori”, proposti dall’associazione Federcasalinghe; al Cortile Tabacchi i prodotti tipici e gli aperitivi biologici di “A Fera bio, un Sos terra”; nell’area antistante al palazzo le degustazioni di “Addiopizzo” e le iniziative dell’associazione sociale di volontariato Coccole e Carezze; nella Sala delle Verifiche la mostra sul presepe e il buccellato, due eccellenze palermitane, curata da Antonietta Filangeri. Mentre la chiesetta di Sant’Antonio Abate si trasformerà nella casa di Babbo Natale grazie al progetto “Filastrocche e tiritere di Natale” di Simolandia, con slitta, pupazzo di neve, zucchero filato, filastrocche, pacchi regalo e lui – il vecchio barbuto che porta doni ai bambini – seduto su una grande poltrona ad ascoltare i desideri dei piccoli e a fare fotografie. Qui, per la prima volta a Palermo, una speciale apparecchiatura permetterà la proiezione di disegni di sabbia realizzati in modo istantaneo da un disegnatore. Immagini che commenteranno le storie che un animatore in costume da folletto racconterà ai bambini.
Al Cortile Steri, un grande albero di Natale creato ad hoc da Lo Castro Legnami sarà come il centro di una piazza che evoca le atmosfere nordiche. Mentre nella Sala Magna dello Steri, ogni giorno dalle cinque del pomeriggio in poi, si alterneranno a cantare il coro dell’Università di Palermo, il coro polifonico “Cantate Omnes”, quartetti  musicali e cori proposti dal conservatorio Bellini.
Domenica, alle 17.30, in collaborazione con i club Service e in particolare grazie al contributo di Rotary Club Palermo e di Lions Club Palermo Normanna, un’iniziativa nel segno della solidarietà: al Teatro Biondo il “Concerto di Natale per beneficenza”, con il Coro delle voci bianche diretto dal maestro Antonio Sottile e la fisarmonicista Carmela Stefano.
“Quest’iniziativa è un’ulteriore tappa di un percorso che l’Università di Palermo ha intrapreso per abbattere gli steccati e aprirsi – dice il rettore Roberto Lagalla - per offrire spazi a proposte qualificate, per proporsi come luogo di riappropriazione identitaria da parte dei palermitani. Affianchiamo con orgoglio i nostri compiti istituzionali di didattica e di ricerca al desiderio di coinvolgere i cittadini nella conoscenza e nell’amore dei nostri luoghi”.