Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Dottorato in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni

8-mar-2013

Obiettivi Formativi e Scientifici

Il Corso ha per obiettivo la formazione di ricercatori esperti, capaci di un approccio interdisciplinare, in grado di fornire contributi di alta qualità nel settore delle applicazioni della ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni, attraverso attività di ricerca scientifica di base e applicata, sviluppo di prodotti e servizi innovativi, capacità di trasferimento delle conoscenze all'ambito industriale.

 

Gli obiettivi formativi e gli sbocchi occupazionali programmati per il Corso di dottorato in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni, si inquadrano nell’ambito degli indirizzi strategici, esplicitamente citati al punto 3.1 del documento MIUR 19.4.2002 “Linee guida per la politica scientifica e tecnologica del Governo”: 

  •potenziale innovativo delle Regioni del Mezzogiorno;

  •promozione della crescita nei ricercatori pubblici di nuova imprenditorialità in settori

        ad elevato contenuto tecnologico; 

  •orientamento della strategia scientifica e tecnologica dell’intervento pubblico a sostegno

        del potenziale innovativo delle Regioni del Mezzogiorno;

  •intervento sull’ampliamento dell’offerta di lavoro nella ricerca;

  •incentivazioni delle relazioni tra scienza ed impresa.

 

In particolare le tematiche di ricerca ben si inquadrano nell’ambito dei seguenti assi di priorità per gli interventi in Ricerca e Sviluppo, esplicitamente citati al punto 3.2 tab.1 del già citato documento. 

 

Lo svolgimento del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni è altresì in conformità ai principi e alle indicazioni condivise in sede di tavolo partenariale con le Regioni dell’Obiettivo 1 ed il MIUR, riguardanti il macro-obiettivo di conoscenza e di innovazione tecnologica strategico per il sostegno alla competitività del sistema industriale siciliano, e risponde in primo luogo alla necessità della struttura industriale della Regione, dell’Università, di Enti pubblici e privati di ricerca e di altri attori locali pubblici e privati di reclutare Ricercatori di attività ad alto contenuto tecnologico. Con riferimento agli enti di ricerca pubblici e privati, ed all’Università in particolare, i dottorati trovano occupazione come assegnista di ricerca, ricercatori universitari o ricercatore presso enti pubblici, privati. Per quanto riguarda il mondo delle aziende, i dottorati vengono collocati con alti profili presso aziende, quali STMicroelectronics, Alenia Spazio, Engineering, Italtel, Galileo Avionica, che operano in settori quali quelli dei dispositivi a semiconduttore, dell’ottica, delle microonde, delle applicazioni spaziali, delle telecomunicazioni wired e wireless, automobilistico, domotico, controllistico, ed hanno sedi su territorio nazionale ed anche regionale. Nel campo delle libero professioni svolgono attività di consulenti di ricerca per lo sviluppo di politiche industriali e per la diffusione di innovazione tecnologica di progettazione nonché di consulenza e formazione nel settore elettronico e della sicurezza.

 

In Italia le attività in ambito fotonica sono state inquadrate nei Programmi avanzati di ricerca del CNR (MIA, MSTA, MADESS, FIRB e FISR), dell’ASI, dell’INFM e del MIUR anche con i PRIN. L’inserimento dei dottorandi nel settore della fotonica in ambito industriale è, in Italia, nelle aziende Pirelli Cavi, AMS, Alenisa Difesa, ENEA, Avanex. In ambito internazionale, testimonianza del ruolo strategico della fotonica sono sia i finanziamenti delle grandi agenzie per la ricerca fondamentale (es. NSF in USA, NATO, UE) o per la difesa (es. DARPA in USA, EuroFinder in Europa) sia gli investimenti delle compagnie ‘High-Tech’ come Alcatel, GEC Marconi, IBM, Corning, Lucent, JDS, 3M, Motorola, Mitsubishi, Philips, Siemens, Thales. Queste ultime, sono solo alcune delle aziende che assumono, in ruoli strategici, giovani in possesso del titolo di Dottore di Ricerca con tesi a carattere sperimentale nell’ambito di specializzazione.

 

Lo svolgimento del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni presso il Laboratorio di Elettronica dei Sistemi Digitali (ESDP Lab) offre la possibilità di un percorso di approfondimento sia teorico sia pratico nel settore della progettazione Elettronica con particolare enfasi sui sistemi elettronici digitali e sui segnali misti analogico/digitali. Da ciò viene prodotta una forte capacità di implementazione di schede e dispositivi complessi mediante realizzazione di descrizioni hardware e produzione sia di software ad alto livello (C, C++, visual oriented software) sia di firmware a basso livello (assembly, VHDL). Tali conoscenze offrono agli studenti di Dottorato ampie possibilità di trovare occupazione presso tutte le industrie del settore elettronico e microelettronico che sono usualmente molto interessate alle cosiddette competenze ibride hardware/firmware/software. Le suddette conoscenze possono altresì essere appetibili anche per aziende che operano in settori adiacenti (quali quelli automobilistico, domotico, controlli stico, delle telecomunicazioni hardware e wireless etc…) che fanno ampio uso di microelettronica programmate per incrementare le prestazioni dei propri prodotti.

 

Per quel che riguarda il settore delle telecomunicazioni, il dottorato in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni crea delle figure altamente specializzate per il dimensionamento di reti di accesso e di trasporto, per la progettazione di politiche di controllo di ammissione e regolazione del traffico, per la definizione dei criteri più opportuni di sicurezza, per la differenziazione dei servizi e il supporto di applicazioni multimediali, con soluzioni d’avanguardia. Le competenze maturate nell’ambito del Dottorato e cioè la conoscenza approfondita dei protocolli e delle tecnologie più recenti del settore e soprattutto la capacità di affrontare problemi complessi con una visione di sistema sia delle tecnologie d’interconnessione sia delle applicazioni di rete, in basa alla nostra esperienza si sono rilevate di estremo interesse per le aziende di telecomunicazioni presenti nel nostro territorio (come Telecom, British Telecom, Fastweb, H3g).