Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Cordoglio dell’Ateneo per la scomparsa di Nino Vaccarella

L’Università degli Studi di Palermo esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa di Nino Vaccarella che ha dato un contributo assiduo ed entusiastico a tutte le iniziative del Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi del Sistema Museale di Ateneo. 

Ospite frequente in numerose attività culturali e sportive organizzate dal Museo dei Motori, con la sua partecipazione e la sua disponibilità ha sempre arricchito ogni iniziativa, contribuendo alla promozione della storia e dei valori del motorismo sportivo verso le nuove generazioni. 

Il prof. Nino Vaccarella, il “Preside Volante”, protagonista di uno dei periodi più importanti del motorismo sportivo in ambito internazionale tra la fine degli anni ’50 e l’inizio dei ’70, è stato il più celebre e titolato dei piloti siciliani, con un vasto palmarès che include il titolo di Campione Italiano e le vittorie a Le Mans e Sebring con la Ferrari e in tre edizioni della Targa Florio alla guida della Ferrari, nel 1965, e dell’Alfa Romeo nel 1971 e 1975. Grande esempio di professionista che rimase legato al mondo della Scuola, non lasciando mai la guida della "Montessori" di Palermo di cui fu Preside.