Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Candidatura Collegio di Disciplina

24-mag-2021

Ho presentato la mia candidatura per l'elezione per la componente dei ricercatori del Collegio di Disciplina, che si terranno telematicamente, sulla piattaforma ELIGO secondo el istruzioni fornite, domani, martedì 25 maggio 2021, dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

La mia candidatura nasce dall'intento di dare il mio contributo al buon funzionamento degli organi di Ateneo e di fornire una impronta la più attenta e imparziale possibile all'azione del Collegio di Disciplina.

Come molti ricorderanno, il Collegio di Disciplina è un organo previsto dallo statuto di Ateneo (art. 24) che, nella eventualità di un provvedimento disciplinare nei confronti di professori o ricercatori svolge le funzioni istruttorie ed esprime il parere conclusivo in merito al procedimento. Il parere emesso è vincolante per le successive deliberazioni del CdA

La partecipazione al Collegio di Disciplina avviene per fasce di docenza. Ogni fascia viene chiamata a valutare i casi dei suoiappartenenti e quelli delle fasce "inferiori". Così, per esempio, mentreil caso di un professore ordinario viene valutato solamente da professori ordinari, quello di un ricercatore viene valutato dal collegio nella sua interezza: professori ordinari, professori associati e ricercatori.

Nella fascia dei ricercatori sono compresi sia quelli a tempo determinato che indeterminato, che costituiscono quindi l'elettorato attivo. Tuttavia, l'articolo 24, inspiegabilmente, esclude i ricercatori dall'elettorato passivo dato che prevede che i membri del collegio di disciplina siano esclusivamente ricercatori a tempo indeterminato. Una situazione che, a mio parere, dovrebbe essere modificata al più presto, dato che i colleghi si troverebbero ad essere eventualmente giudicati da un organo dal quale sono esclusi a priori