Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

App permette di navigare dentro il quadro illustrando i saperi dell’Ateneo

13-mag-2015

Dopo il trasloco a Milano in occasione di Expo 2015, per rappresentare il Paese all’interno del Padiglione Italia, la Vucciria di Renato Guttuso sarà doppiamente presente: allo Steri dove sarà sostituita da una fotografia ad altissima definizione realizzata dal maestro Enzo Brai e perché protagonista di una App che illustra i saperi scientifici, umanistici, tecnologici dell’Ateneo attraverso i soggetti raffigurati nel dipinto: uomini, pesci, vegetali.
VUCCIRI’, così si chiama la App, è stata progettata e realizzata da InformAmuse, spin-off accademico dell’Università di Palermo specializzata in soluzioni ICT per informare divertendo, in collaborazione con Sintesi, la società in house providing dell’Ateneo palermitano.
L’iniziativa è stata presentata dal rettore Roberto Lagalla, dall’amministratore unico di Informamuse Antonio Gentile e dal presidente di Sintesi Andrea Pace. “Quest’opera d’arte straordinaria – dice il rettore – che simboleggia l’anima di Palermo attraverso il racconto del suo più celebre mercato adesso rappresenterà l’Italia nel mondo, un grande onore per quest’Ateneo e per tutta la città”.
Il quadro, attraverso la App, sarà il filo conduttore del racconto sull’Università: le sue cinque Scuole, i suoi progetti, la sua offerta formativa.  “Essendo rivolta a un pubblico ampio – dice Gentile - i termini usati sono stati svincolati dalla rigida classificazione disciplinare e sono stati posizionati in zone del quadro che ne possano richiamare il significato: agricoltura, alimentazione, cultura e tradizioni, energia e ambiente, Ict, mare e pesca, materiali innovativi, modelli e sistemi, salute, società. Sono 25 le schede progettuali, selezionate a seguito di una manifestazione di interesse richiesta lo scorso novembre, tra quelle di più stretta attinenza con le tematiche proprie dell’Expo. VUCCIRÌ aggiornerà la comunità sulle attività di ricerca dell'Ateneo anche in momenti successivi all'evento, costituendo così anche un mezzo interattivo per l'implementazione di future collaborazioni e un punto di riferimento per il cittadino che ricerca informazioni qualificate”.
L’Università di Palermo realizzerà altre tre iniziative nell’ambito dell’Expo, coordinate dal delegato del rettore, Ettore Barone: la prima, sotto la guida della Conferenza dei Rettori (CRUI), nell’ambito dello spazio assegnato alle università nel Padiglione Italia, sarà un convegno  sul tema dell’agrobiodiversità, dal titolo “Gli Ori di Sicilia” incentrato su agrumi, grano e olio che avrà luogo il primo di luglio. In tale contesto, oltre a quella di docenti delle tre università siciliane è prevista la partecipazione d’imprenditori dei settori coinvolti e una lettura introduttiva dello storico francese Henry Bresc, già professore ordinario dell’Università di Parigi-Nanterre e profondo conoscitore della realtà siciliana in epoca medievale, insignito dall’Ateneo nel 2002 della laurea honoris causa in Lettere e Filosofia. La seconda iniziativa si sviluppa nell’ambito di quelle coordinate dall’assessorato alle Attività produttive della Regione, all’interno delle cosiddette “tre settimane di protagonismo” affidate alla Sicilia: in questo caso l’Ateneo ha concorso a organizzare e parteciperà, a partire dal 26 giugno, a diversi incontri, sotto forma di convegni e workshop, su tematiche che vanno dai temi legati all’agroalimentare nei diversi comparti a quelli storici, giuridici, etno-antropologici riconducibili al mondo rurale e della pesca e della promozione in generale del nostro territorio. Stretta è anche la collaborazione con il Cluster Bio-mediterraneo secondo programmi che sono in via di definizione. È prevista inoltre la presentazione dell’intera offerta formativa dell’Università di Palermo all’interno degli spazi previsti allo scopo ma anche tramite appositi canali multimediali. È inoltre allo studio la proposta di collegare alcune strutture dell’Ateneo in streaming in occasione delle manifestazioni che via via avranno luogo e che vedranno il più diretto coinvolgimento dell’Università.  L’Ateneo, aderendo alla campagna lanciata da Expo, ha già da alcuni giorni aperto la campagna di acquisto di biglietti d’ingresso all’Esposizione a tariffa agevolata per tutti i suoi studenti. Iniziativa che sta già riscuotendo notevole successo.
Per il download dell'app mobile VUCCIRì i "links" diretti per scaricare la app sono:
IT: https://itunes.apple.com/it/app/vucciri/id986340452?mt=8
EN: https://itunes.apple.com/us/app/vucciri/id986340452?mt=8
La web-app VUCCIRÌ è ovviamente disponibile sia in IT che EN al link seguente ed accessibile per qualunque dispositivo dal seguente link:
http://expo2015.informamuse.com/frontend/home_en.php

Avvisi e News

Eventi

gen 29

Le voci dei libri - III incontro

11:30

Biblioteca di Antichistica, Ed. 12, Campus universitario di viale delle Scienze

Tutti gli eventi Eventi passati