Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Agrobiodiversità e filiere produttive siciliane strategiche nel Mediterraneo. Agrumi, grano e olivo: gli “ori” di Sicilia

1-lug-2015

Mercoledì 1 luglio 2015, dalle ore 18.30 alle 21 nell’Auditorium di Palazzo Italia - Padiglione Italia, le Università siciliane di Palermo, Catania e Messina, con il patrocinio della Crui (conferenza dei rettori delle Università italiane) organizzano l’evento “Agrobiodiversità e filiere produttive siciliane strategiche nel Mediterraneo”.
Dopo il saluti di benvenuto dei Rettori delle Università seguirà la relazione introduttiva di Henri Bresc, Università di Parigi X Nanterre; storico, studioso del Mediterraneo e del rapporto tra Sicilia e Mediterraneo Zucchero, burro, tonno salato e pane bianco. Cuccagna, gusti e paradossi nella Sicilia medievale.
Il programma prosegue con una Tavola rotonda moderata dalla giornalista Josephine Condemi, Nòva24 (Il Sole 24 ore) alla quale interverranno Giuseppe Barbera (Università di Palermo): Il  paesaggio, Paola Dugo e Nicola Cicero (Università di Messina): Tradizioni agroalimentari siciliane, Stefano La Malfa (Università di Catania): Germoplasma  e nuove varietà agrumicole
Ettore Barone (Università di Palermo): Il patrimonio varietale olivicolo siciliano: tra storia e attualità, Paolo Guarnaccia (Università di Catania): Germoplasma di frumento di rinnovato interesse, Antonio Carroccio (Università di Palermo): Gluten sensitivity: un’epidemia in corso. Mito o realtà?, Elena Santagati (Università di Messina): Grano: Sicilia antica e network mediterraneo, Vincenzo Chiofalo (Università di Messina): Recupero e usi dei sottoprodotti di agrumi, grano e olio d’oliva, Biagio Pecorino (Distretto unico cereali di Sicilia): Il punto di vista dei produttori e dell’industria  dei cereali, Federica Argentati (Distretto Agrumi di Sicilia): il punto di vista dei produttori e dell’industria  degli agrumi, Manfredi Barbera (Premiati Oleifici Barbera): il punto di vista dei produttori e dell’industria delle olive e dell’olio, Adriana Santanocito e Enrica Arena (Orange fiber): la produzione di tessuti da scarti delle lavorazioni agrumarie e Vilfredo Raymo e Simona Raymo (Simone Gatto): Olii essenziali e specialità agrumarie per l’industria alimentare e della profumeria.