Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Cusimano: “La Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale orienta verso scenari futuri diversi in maniera moderna"

4-lug-2016

"La formazione umanistica non è indirizzata solo all'insegnamento. La nostra offerta è ampia, comprende gli aspetti classici ma anche le scienze sociali, la comunicazione, l'arte. Orienta, insomma, verso scenari futuri diversi in maniera moderna". Ad affermarlo, nel corso di una intervista concessa ad Angelo Scuderi, direttore di “Libertà di frequenza”, l’emittente dell’Università di Palermo il Presidente della Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale Girolamo Cusimano.
“Stiamo molto attenti alle esigenze di famiglie e studenti oggi più che mai preoccupati per il loro futuro – aggiunge Cusimano -. I giovani soprattutto sono sottoposti a notevoli pressioni che incidono negativamente sulle loro speranze. La nostra Scuola oggi si avvale delle nuove tecnologie anche per le discipline più tradizionali. Vogliamo dare ai nostri studenti un orizzonte nazionale ed europeo, fornendo una base culturale di ampio respiro che rappresenta un'apprezzata marcia in più da utilizzare sul mercato del lavori”.
Ascolta l'intervista integrale nella pagina che puoi aprire cliccando sul link che segue:
http://libertadifrequenza.it/multimedia/audio-webradio/ateneonline/1014-intervista-al-presidente-della-scuola-di-scienze-umane-e-del-patrimonio-culturale-dell-universit%C3%A0-di-palermo,-girolamo-cusim