Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

CLELIA BARTOLI

Ragazzi sconfinati: evadere da una libertà chiusa attraverso la giocherenda

  • Autori: Bartoli, C.
  • Anno di pubblicazione: 2018
  • Tipologia: Capitolo o Saggio (Capitolo o saggio)
  • Parole Chiave: Libertà Spazio e diritto Solidarietà Minori stranieri non accompagnati Giocherenda
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/355013

Abstract

La critica di Marx ai diritti umani evidenzia come l'immagine spaziale della libertà sia il podere stretto in confini recintati dove l'altro è minaccia. Nel testo viene proposta una costruzione alternativa della libertà basata su una diversa rappresentazione spaziale. Per la elaborazione di questo diverso concetto di libertà, nelle sue diverse declinazioni, si prende spunto dal concetto della "giocherenda", proveniente dalla tradizione filosofica dell'Africa occidentale. Giocherenda in lingua pular sta a significare la solidarietà che scaturisce dalla consapevolezza dell'interdipendenza, ponendo la relazione come condizione necessaria dell'esistenza.