Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche

Innovazione per lo sviluppo di una filiera della pesca e dell’acquacoltura regionale più competitiva e sostenibile

bloccologhiponricerca-fse-fesr_dseas

 

PON Ricerca e Innovazione 2014-2020

Bando Attraction and International Mobility (AIM)

Codice Progetto: AIM1873193

 

Linea Attività 1 - INNOVAZIONE PER LO SVILUPPO DI UNA FILIERA DELLA PESCA E DELL’ACQUACOLTURA REGIONALE PIÙ COMPETITIVA E SOSTENIBILE

(Linea 1 - Mobilità dei Ricercatori)

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Prof. Gioacchino Fazio
RICERCATORE ASSUNTO: Dott. Stefano Fricano

L’attività proposta riguarda, in linea con quanto previsto dalla Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI) per il dominio tecnologico “Agrifood”, l’impiego e la valorizzazione di soluzioni tecnologiche per la produzione, la conservazione, la tracciabilità e la qualità dei cibi. La proposta interessa i comparti riconducibili alla filiera ittica che vanno dalla pesca all’acquacoltura, all’industria della trasformazione, al packaging, ai servizi legati alla commercializzazione all’ingrosso e al dettaglio, fino ai consumi fuori casa e ai settori legati al pesca-turismo e itti-turismo.

Dalle soluzioni tecnologiche all’innovazione per l’allungamento della shelf life dei prodotti ittici per un miglioramento delle performance competitive delle imprese del settore: L’attività che verrà condotta riguarderà in particolare l’analisi della tecnologia di conservazione denominata “smart packaging”, sperimentata dal Laboratorio di Biochimica Marina ed Ecotossicologia del Consorzio Universitario della provincia di Trapani nel progetto SUCCESS. L’attività di ricerca riguarda: a) l’analisi i fattori associati al trasferimento di queste tecnologie al mercato ed in particolare: la ricettività e i rischi del mercato, i costi di trasferimento e i rischi strategici; b) la misurazione delle possibili variazioni delle performance economiche del settore ittico (pesca e acquacoltura) e l’evoluzione degli equilibri della value chain della filiera. L’ attività sarà svolta in particolare in collaborazione con Alexander Technological Educational Institute of Thessaloniki (ATEITH) – Grecia.

Modelli di innovazione per la diversificazione nella filiera ittica: L’attività riguarda, in particolare, il consumo di prodotti ittici, l’itti-turismo e il pesca-turismo. L’attività proposta vuole indagare sui corretti approcci ad una diversificazione dell’attività ittica primaria che permettano agli operatori del settore di trasmettere l’importanza della tradizione del territorio, della pesca sostenibile e di un consumo ittico responsabile. L’attività di ricerca riguarda l’elaborazione e l’applicazione di modelli applicati che, oltre a garantire il reddito del pescatore e della sua famiglia, valorizzino turisticamente le attività di pesca e acquacoltura. L’ attività sarà svolta in particolare in collaborazione con Université de Bretagne Occidentale (UBO) – Francia.

Innovazione nella Food Chain Management e ottimazione della Value ChainL’attività di ricerca proposta riguarda le condizioni che favoriscono l’utilizzo di un approccio di filiera e “food chain management” e i fattori che maggiormente incidono su competitività e sostenibilità economica del settore ittico. Particolare attenzione sarà rivolta agli strumenti di tracciabilità dei prodotti che possono incrementarne il valore aggiunto con conseguenze lungo tutta la filiera produttiva della pesca e dell’acquacoltura. L’attività sarà svolta in particolare in collaborazione con Universidad De Cantabria (UC) – Spagna.