Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Università Europea FORTHEM

L’Università Europea dell’Alleanza FORTHEM accoglie nuovi partner e rafforza la sua rete con i Sindaci e le Camere di Commercio delle città partner

30-set-2021


© Peter Pulkowski / JGU


La scorsa settimana l’Università Europea dell’Alleanza FORTHEM si è riunita a Mainz, in Germania, per il suo primo incontro in loco. Insieme ai sette partner universitari provenienti da tutta Europa, sono stati invitati i rappresentanti delle città partner di FORTHEM e delle loro camere di commercio e industria per incontrarsi di persona e scambiare le proprie idee. Per l'Ateneo di Palermo hanno partecipato ai lavori la professoressa Eleonora Riva Sanseverino, in rappresentanza del Magnifico Rettore, il Direttore Generale, Antonio Romeo, e una delegazione capitanata dalla professoressa Sabine Hoffmann, referente scientifico del progetto. "Siamo stati molto lieti di aver potuto finalmente salutare tutti i partner della nostra FORTHEM Alliance - e anche quei partner al di fuori del contesto universitario - qui a Mainz. A causa della pandemia, l'evento si è reso possibile solo ora. Siamo quindi tanto più grati di aver avuto l'opportunità di riunirci in questi giorni. Abbiamo sfruttato questa occasione per accogliere due nuovi membri FORTHEM e, allo stesso tempo, promuovere l'interazione a livello delle amministrazioni comunali e delle camere di commercio", ha affermato il Professor Georg Krausch, presidente della Johannes Gutenberg University Mainz (JGU).

FORTHEM, acronimo di "Fostering Outreach into European Regions, Transnational Higher Education and Mobility", è una delle 41 reti universitarie finanziate dalla Commissione Europea nell'ambito del programma ERASMUS+. "Nei due anni in cui la nostra Alleanza FORTHEM è attiva, le sette università partner hanno già compiuto notevoli progressi per diventare un'Università Europea transnazionale", ha sottolineato il professor Stephan Jolie, vicepresidente per la Didattica e l'Insegnamento presso l'Università di Mainz. "Nessun altro progetto nelle nostre università ha mai messo in contatto così tante persone provenienti da tutta Europa, che si tratti di summer school, corsi online, tirocini, speed dating accademici o in collaborazione con il personale amministrativo e tecnico. Abbiamo davvero offerte per tutti i nostri membri dell'università."


Nuovi partner FORTHEM nell'Europa settentrionale e sudorientale

L'Alleanza FORTHEM si è posta obiettivi ambiziosi: i partner mirano ad aumentare la mobilità dei propri studenti e del personale, creando un campus virtuale e unificando i loro programmi di ricerca nonché i programmi di doppio titolo o multiplo delle varie università, in una strategia congiunta transnazionale di istruzione superiore entro il 2022, che sarà poi implementata in tutta l'Alleanza entro il 2025. Circa 500 accademici, studenti e partner associati stanno lavorando insieme nei FORTHEM Labs per sviluppare ricerca su temi orientati al futuro come la resilienza o il cambiamento climatico. 

L'Alleanza FORTHEM ha ora invitato due nuovi membri, l'Università di Agder in Norvegia e l'Università Lucian Blaga di Sibiu in Romania, firmando una lettera di intenti con entrambe le università come primo passo verso la loro piena adesione.


Networking con le amministrazioni comunali e le camere di commercio

L'Alleanza FORTHEM contribuisce anche alla creazione di reti con le amministrazioni comunali e le camere di commercio e industria nelle corrispondenti città universitarie. Il piano è realizzare una rete di tirocini che abbracci tutte le sedi FORTHEM, fornire agli studenti competenze professionali, stabilire progetti di collaborazione con le scuole locali e promuovere il lavoro volontario nelle città FORTHEM. Inoltre, i FORTHEM Labs affrontano temi socialmente rilevanti come il cambiamento climatico, la resilienza, il multilinguismo e l'integrazione dei migranti nel mercato del lavoro, questioni critiche attualmente oggetto di dibattito in tutta Europa.


Visualizza la photogallery