Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

GIOVANNI PETRUCCI

SVILUPPI DELLA FOTOELASTICITÀ RGB

  • Autori: Ajovalasit, A.; Petrucci, G.; Scafidi, M.
  • Anno di pubblicazione: 2007
  • Tipologia: Proceedings (TIPOLOGIA NON ATTIVA)
  • OA Link: http://hdl.handle.net/10447/18696

Abstract

Questa memoria considera le caratteristiche della fotoelasticità RGB con riferimento al massimo ordine di frangia rilevabile che dipende dalla modulazione del segnale, dalla sorgente luminosa, dalla presenza di colori simili e dal gradiente delle frange. Le esperienze mostrano che la lampada ad incandescenza consente di rilevare ritardi fino a circa 4 ordini di frangia mentre la lampada a fluorescenza consente di determinare ordini di frangia ben più elevati (12 in questa memoria) grazie alla natura discreta della sorgente.